There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.444 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

BASSI RIMANE CAMPIONE D'ITALIA SUPERMEDI

Dichiarato vincitore contro Cocco

San Benedetto del Tronto, 22 maggio 2015 – Il campione italiano dei pesi supermedi Roberto Bassi, kg 75, ha mantenuto la sua cintura al termine delle 10 riprese combattute con lo sfidante ufficiale Roberto Cocco, kg 75.700, con un verdetto deciso all’unanimità. I cartellini dei tre giudici sono stati abbondanti per il titolare nazionale: due 97-93 e 96-94. Il risultato consegnato dagli ufficiali di gara agli annali del pugilato, sotto l’aspetto delle cifre assommate per l’attribuzione del successo, farà pensare ad una superiorità da parte di Bassi che delude la cronaca del match.
 
Cocco e Bassi dopo la cerimonia del peso
 
Il confronto interpretato dai due attori con i guantoni ha scritto una storia tradita dai numeri scritti sui cartellini. In sede di presentazione del combattimento avevamo espresso a grandi linee le opposte tendenze dei due pugili. Le azioni e le intenzioni messe in pratica tra le corde da parte dei due antagonisti hanno rispecchiato l’introduzione. Il torinese ha mantenuto fede alla sua impostazione tecnico-tattica fondata sull’aggressività, mentre il marchigiano ha mantenuto i suoi schemi basati sui colpi lunghi appropriati al pugilato di rimessa, in un processo organizzato con spostamenti all’indietro, guardia chiusa sulle corde e sporadici graffi con il montante o il gancio destro. Cocco ha espresso alla vigilia la sua ferma intenzione di attaccare fin dalla prima ripresa per sovvertire il fattore campo e così ha fatto. Il suo costante lavoro al tronco ha fiaccato l’agilità del pugile locale che dalla metà del match ha avuto il palese atteggiamento di chi si trova in debito di ossigeno. Bassi, a dispetto di tale visibile gesto, ha comunque alimentato la disputa con il suo sinistro lungo scagliato in fase di ostruzione, a volte doppiato dal destro. Il suo avversario, apparso leggermente scarico rispetto alle sue ultime apparizioni – forse per l’assenza all’angolo del suo tecnico storico che sapeva meglio spronarlo per una lotta più redditizia – ha costantemente rifornito il combattimento, senza pause, con l’avanzare sistematico: equilibrato movimento sul tronco per evitare parte dei colpi di sbarramento e fattive serie a due mani, scagliate al tronco ed al viso. Dalla metà del match l’impostazione tecnica di Bassi lo ha portato a sfruttare le tenute per allentare la pressione avversaria, a rifiatare e riguadagnare la distanza per un nuovo ciclo di pugilato a media distanza, a lui più congeniale, per poi ritornare nella fase convulsa di attacchi imposti dal piemontese. Dopo il break dell’arbitro si riprendeva la sequela appena descritta. Così, fino alla fine, quando l’ultimo suono di gong ha dichiarato la conclusione delle ostilità. Cocco ha levato le braccia in alto, forse convinto del risultato conseguito; Bassi è rimasto un attimo interdetto prima di alzare i guantoni per esprimere la sua soddisfazione definitiva.
Bassi, 8-1-0, ha difeso per la prima volta la sua cintura; il risultato è certamente uno stimolo elettrizzante che lo spingerà a progredire nei prossimi appuntamenti.
Cocco, 16-13-1 (6), ha provato a migliorare il suo record: avere tre cinture italiane; non è riuscito ma potrebbe farcela, nonostante l’età.
 
Il resto del programma ha visto all’opera pugili neo pro che si sono affrontati sulla distanza delle 4 riprese. Tutti i confronti sono andati al limite delle riprese. Questi i risultati:
Mediomassimi, Stefano Failla, 2-0-1, V PT 4 Silvio Secchiaroli, debuttante
Medi, Nicola Salici, debuttante, V PT 4 Antonio Ieva, debuttante
Superwelter, Benito Ruggiero, debuttante, V PT 4 Alain Kourouma, 0-3-0
Welter, Marco Di Giamberardino, debuttante, V PT 4 Marco Papasidero, debuttante
 
Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 GENNAIO DEL 1954

Luigi Fasulo sfida Mario D'Agata di Priminao Michele Schiavone Un altro boxeur nato pugilisticamente in un’era sbagliata fu Luigi Fasulo. Questi il 23 gennaio 1954 sfidò a Napoli il campi...

23/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS