There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.307 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ALESSANDRA BRANCO, I RICORDI, I SOGNI

 

 

La giovane organizzatrice di boxe si concede al microfono

di Alessandro Sebastiani - www.boxelive.it

Alessandra Branco, classe 92, figlia del pluricampione mondiale Silvio Branco, laureata in economia e commercio all'università della Tuscia, dall'età di 20 anni ha intrapreso la lunga ed ardua strada di organizzatrice di eventi di pugilato professionistici.
 
Alessandra Branco con il papà Silvio
 
Ho avuto il piacere di incontrarla nella città in cui vive, Civitavecchia, in provincia di Roma, e trovandoci a passeggiare in una bella giornata di sole presso il lungo mare di Civitavecchia, tra palme, fontane, piste ciclabili, ci siamo trovati a fare una bella chiacchierata dove le ho sottoposto alcune domande inerenti al suo lavoro. Ho il piacere di riportarvi la conversazione di seguito:
 
1.Alessandra, qual è il ricordo più lontano che hai del pugilato.
Il ricordo più lontano risale a quando ero bambina ed orbitavo tra organizzatori, giudici, arbitri, palazzetti gremiti di gente, tifosi ed appassionati, mentre seguivo mio padre che disputava impegnativi rounds per il campionato del mondo WBU nel lontano 1997. Avevo 5 anni!
 
2.Quando hai sentito la voglia di iniziare a muovere i primi passi nel mondo dell'organizzazione di eventi professionistici?
La voglia l'ho sempre avuta , sono sempre stata dalla parte del pugile vivendo all'ombra di mio padre. Constatando col tempo che, a parer mio, gli organizzatori ed i manager non tutelavano gli atleti, ho iniziato ad intraprendere un passo alla volta l'organizzazione di eventi di ogni tipo, specializzandomi prettamente in quelli pugilistici nel mondo del professionismo e cercando nel contempo di tutelare al massimo le carriere dei boxeur che seguo in prima linea.
 
3.Quali emozioni hai provato nell'organizzare una riunione professionistica nella quale ha combattuto tuo padre Silvio Branco.
Organizzare una manifestazione di livello mondiale, come puoi ben immaginare, è stata una grande emozione, ma organizzare un mondiale per mio padre è stato veramente il massimo, mi sono sentita al settimo cielo per i tre mesi di organizzazione che hanno preceduto l'evento, stavo finalmente organizzando un mondiale e per giunta il protagonista era il mio grande idolo Silvio Branco. Ho esaudito un grande sogno.
 
4.Raccontaci brevemente come ti senti durante la preparazione, lo svolgimento e dopo aver portato a termine un evento di caratura mondiale.
Sai, organizzare una manifestazione nel periodo storico in cui viviamo, tra crisi, recessioni, instabilità dei governi che influenzano qualsiasi tipo di investimento economico, non è per niente facile, per questo quando organizzo manifestazioni pugilistiche di alto livello mi ritrovo ad avere un ritmo di vita a livelli estenuanti, dal primo all'ultimo giorno, passando momenti estremamente difficili, con oltre dieci appuntamenti al giorno, tra collaboratori, sponsor, istituzioni, promoter, service, enti televisivi, insomma una moltitudine di incontri con diversi professionisti appartenenti a diversi settori, per cui mi ritrovo a dover essere pronta a prendere decisioni in diverse problematiche. Per quanto riguarda la serata stessa, che dire, non posso nascondere con un pizzico di orgoglio che mi sento soddisfatta, mi sento importante sapendo che la minuziosa macchina che porta avanti la riunione pugilistica è stata organizzata da me ed è frutto di un duro e capillare lavoro durato mesi, per questo dopo ogni manifestazione non posso che godere di quanto fatto con piena soddisfazione. La passione e l'amore che nutro per questo sport, mi porta a non essere mai stanca di lavorare.
 
5.Che aspirazioni hai per il tuo futuro di organizzatrice di eventi?
La mia aspirazione, anche se estremamente difficile, al limite dell'impossibile, è quella di riuscire a contribuire allo sviluppo del pugilato professionistico italiano, organizzando eventi sempre più importanti e spettacolari, tanto da arrivare al punto in cui nei miei eventi non si avrà nulla da invidiare agli spettacoli professionistici organizzati nella grande mela. Ed è proprio questa impossibilità che alimenta i miei stimoli.
 
6.Cos'è per te la boxe.
Non sono la prima e non sarò l'ultima a ricordare che la boxe è anche definita "Noble Art". Ma aimè sono ancora in molti che accecati dal pregiudizio non riescono a comprendere che la boxe non è violenza e spietatezza bensì uno sport capace di insegnare a chi lo pratica, valori quali il rispetto delle regole e dell'avversario, lo spirito di sacrificio, il coraggio e la forza di non cedere alle difficoltà; valori fondamentali per una buona crescita ed un inserimento nella società. Il pugilato infatti è spesso utilizzato come "terapia" per tutti quei giovani che rischiano di soccombere alle insidie della società stessa come la delinquenza, le droghe, il bullismo, l'alcolismo ecc.
 
7.Cara Alessandra, ti ringrazio della disponibilità con la quale ti sei offerta per raccontarci una piccola parte della tua storia, siamo giunti ai saluti...
Grazie a te e a tutti coloro che cercano di dare alla boxe la visibilità che si merita. Un caro saluto agli appassionati ed ai lettori, augurandomi che siano sempre di più le persone che hanno voglia di seguire ed investire a favore della Noble Art.

Fonte: Alfredo Bruno

 

 

 

Archive

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 OTTOBRE DEL 1983

A Milano, un programma, tre titoli di Priminao Michele Schiavone Quando il capoluogo lombardo poteva essere definito un baluardo dell’organizzazione pugilistica italiana, il promoter milanese Eg...

14/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 OTTOBRE DEL 1956

Guido Mazzinghi batte Marino Faverzani di Priminao Michele Schiavone La prima ed unica difesa del titolo italiano dei pesi medi sostenuta dal toscano Guido Mazzinghi avvenne il 13 ottobre 1956 a Milan...

13/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 OTTOBRE DEL 1974

Efisio Pinna vincitore in Sudafrica di Priminao Michele Schiavone Il pugile cagliaritano Efisio Pinna fu l’unico vincitore prima del limite del sudafricano Kokkie Oliver, che affrontò a J...

12/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 OTTOBRE DEL 1984

Luigi Marini, due volte campione nazionale di Priminao Michele Schiavone Tra i pugili che hanno conquistato più di una volta il titolo italiano si trova il marchigiano Luigi Marini che l'11 ott...

11/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS