There are 55.037 boxer records, at least 536.089 bouts and 10.582 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

DEMCHENKO SI FA VALERE CONTRO RICCI

 

 

S'impone per kot nella decima ripresa

A Demchenko la vacante cintura dell'Unione Europea, un premio meritato al personaggio e alla sua carriera

di Alfredo Bruno

Roma, 12 marzo 2016 -- Il Palasport Vespucci inaugura la sua serata pro in maniera incandescente dentro e fuori del ring. Il titolo dell’Unione Europea per quanto riguarda i mediomassimi cinge quasi a mo di corona Sergey Demchenko, 36 anni, giramondo per l’Europa in una sorta di dignitoso fai da te. Un titolo meritatissimo che incorona un atleta serio e chissà che non porti anche risvolti di altre scalate...a 36 anni mai dire mai. Mirco Ricci aveva per sé i favori dei pronostici: troppi 11 anni di differenza, il fiato e la velocità, poi, erano tutti dalla parte del rampante romano. Il match sembrava incanalato fin dai primi round su binari prevedibili tecnicamente: marcia a piccoli passi in avanti di Demchenko e danza con serie veloci e improvvise da parte di Ricci. Diventava una sorta di replay per circa sei-sette riprese. C’erano comunque da fare alcune considerazioni e prima fra tutte è vero che Ricci apparentemente era in vantaggio, ma alcuni colpi sembravano l’approccio per una conclusione che non arrivava, sparare due-tre colpi, belli esteticamente, ma non conclusivi e non accompagnati da una serie più consistente dava l’impressione di una ineluttabile conclusione ai punti sul filo delle 12 riprese.

In questa foto i due stili a confronto

Dall’altra parte c’era un Demchenko sereno, per certi versi ritrovato, consapevole dei propri mezzi come gli faceva capire il tecnico Pili che lo rincuorava: “Sei un grande!”. Parole semplici che toccavano le corde di un violino forse da tempo rassegnato. L’ucraino ha così svolto la sua tattica di sempre avanti, coperto, lasciando solo briciole di spazi per i saettanti colpi del romano. Il primo allarme si aveva con l’espressione di “non ho sentito niente” del “Predator”, per certi versi un classico della boxe, la seconda era la determinazione nel tagliare la strada ad un avversario sempre in movimento con braccia, gambe e finte. Forse tutto questo in qualche modo pagava e avrebbe presentato in qualche modo il conto. Altro campanello erano i colpi al corpo, allo stomaco, ai fianchi, che a lungo andare qualcosa fanno se poi a portarli sono mani pesanti come quelle di Sergey. Tutto questo alla fine ha portato al risultato di una semplice equazione di secondo grado, come dicevamo noi da studenti. Alla nona ripresa si è capito che il match era arrivato ad un bivio dove finalmente si è avuto uno scambio duro, cattivo, che ravvivava un match apparso a tratti monotono. Nel decimo round il colpo di scena, ma non tanto, Ricci sentiva un gancio sinistro isolato quanto preciso, accennava una smorfia, ma era sufficiente per accendere una miccia fino ad allora in agguato. Demchenko capiva di aver provocato qualche danno, forse anche dal punto di vista psicologico, accelerava la velocità dei colpi dalla corta distanza piazzando l’uno-due classico in simili situazioni. Ricci sentiva i colpi e appariva evidente la sua difficoltà. L’avversario ormai aveva fiutato l’impresa e la serie si abbatteva più con precisione che con potenza, ma ogni colpo era un valore aggiunto al crollo. L’ arbitro Bianco valutava una situazione che poteva risultare pericolosa per il romano e fermava il match, tra, per la verità, le deboli proteste del romano e del suo angolo. Per Demchenko un premio meritato al personaggio e alla sua carriera, per Ricci un match da incasellare nell’esperienza, è giovane, ha qualità indubbie e lo ha dimostrato.

Sergey Demchenko e Mirco Ricci intervistati dal gironalista della Rai

Il "Predator" si rivaluta abbondantemente nell’intervista a due con il suo avversario, facendogli i complimenti, senza accampare scuse, e sorridendo compiaciuto quando il suo avversario gli confessava che Ricci ha un fan proprio in casa Demchenko, nel figliolo.

Sergey Demchenko intervistato, con il figlio, fan di Mirco Ricci, ed il tecnico Pili

Episodio che fa bene alla boxe, al contrario delle "scaramucce" avvenute tra qualche spettatore esagitato.

Gli altri risultati:
Superpiuma: Alessandro Micheli e Eder Barreto pari 6
Superwelter: Vincenzo Bevilacqua b. Konstantins Sakara pt 6
Massimi Leggeri: Mattia Faraoni b. Francesco Cataldo pt 6

Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 APRILE DEL 1971

Bepi Ros piega Baruzzi di Priminao Michele Schiavone Il veneto Bepi Ros divenne campione italiano dei pesi massimi per la seconda volta il 23 aprile 1971 a Bologna, dove riprese la cintura dal brescia...

23/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 APRILE DEL 1946

Origo sfida Cortonesi per il titolo di Priminao Michele Schiavone Al ligure Dario Origo toccò competere per il campionato italiano dei pesi piuma il 22 aprile 1946 nella sua Genova, contro il c...

22/04/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TONY DE MARCO

Al secolo Leonardo Liotta di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tony De Marco è stato il quarto pugile, con sangue italiano nelle vene, a conquistare la corona mondiale dei pesi welter dopo...

21/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 APRILE DEL 1934

Carlo Cavagnoli pareggia con Edelweis Rodriguez di Priminao Michele Schiavone La prima difesa del titolo italiano dei pesi mosca da parte del campione Carlo Cavagnoli ebbe luogo a Parma il 21 aprile 1...

21/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 APRILE DEL 1985

Lupino, più volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il sardo-piemontese Maurizio Lupino partecipò al suo primo campionato professionistico il 20 aprile 1985, a Ceriale in p...

20/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 APRILE DEL 1985

Julio Cesar Chavez liquida Ruben Castillo di Priminao Michele Schiavone Il messicano Julio Cesar Chavez mise in gioco per la prima volta la sua cintura mondiale WBC dei pesi superleggeri contro Ruben ...

19/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 APRILE DEL 1969

Luigi Patruno è campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il 18 aprile 1969 a Napoli si svolse il vacante campionato italiano dei pesi medi tra il locale Mario Lamagna e Luigi Patruno, ao...

18/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 APRILE DEL 1969

Italo Biscotti a un passo dal titolo italiano di Priminao Michele Schiavone Il piemontese di origine pugliese Italo Biscotti dovette superare la prova di una eliminatoria per giungere al traguardo tri...

17/04/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS