There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.444 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB ITALIA THUNDER CEDE IN KAZAKHSTAN

 

WSB ITALIA THUNDER, UN PUNTO CHE VALE COME UNA VITTORIA

Astana Arlans Kazakhstan - Dolce & Gabbana Italia Thunder: 3-2

Almaty, 14 dicembre 2012 – Sconfitta di misura per i Dolce & Gabbana Italia Thunder allo Sports Palace di Almaty. Le due vittorie di Benchabla e Yoka permettono al team italiano di tornare a Milano con un punto in più in classifica, importante soprattutto perché conquistato in casa degli inespugnabili rivali di Astana.
 
Il compito di rompere il ghiaccio in questo ostico match è affidato a Daniele Limone, che nei pesi gallo deve affrontare un uomo di casa, il mancino Bagdad Alimbekov, pugile che ha già esperienze importanti e vincenti nel torneo. Per Limone c'è la voglia di rivincita dopo la sconfitta nel suo match di Cardiff. Arbitra il turco Aydin. Limone è più alto e può lavorare a lunga distanza contro un mancino che non fa altro che pressare e avanzare. Il primo round è per Alimbekov, che continua a colpire con precisione il piemontese anche nella seconda ripresa, senza che Limone possa opporsi in maniera produttiva. Nel terzo round Limone va senz'altro meglio, tocca ripetutamente da lontano. Quarto round ancora per Alimbekov, Limone deve mandare fuori tempo l'avversario per cercare il colpo potente nel quinto e ultimo, ma il disegno non funziona: è ancora il kazaco a finire in crescendo.
 
Punteggio finale: Bagdad AlimbekovDaniele Limone 3-0 (50-45; 49-46; 48-47)
 
Nei pesi leggeri si rivede il serbo Branimir Stankovic. Il talento dimostrato a Cardiff contro J. J. Nevin gli sarà necessario per affrontare l'irlandese Eric Martin Donovan, esordiente in WSB, ma uomo d'esperienza e già bronzo continentale qualche anno fa. Arbitra il bielorusso Asanau. Le prime fasi sono per gli attacchi dell'irlandese, Stankovic deve passare un primo round d'attesa e di studio, nel secondo cerca di attaccare e pressa Donovan fin sulle corde, il match si fa equilibrato. Il terzo round vive di momenti infuocati con colpi che vanno a segno ripetutamente da una parte e dall’altra, nessuno dei due pugili fa un passo indietro e lo spettacolo è assicurato. Stankovic usa il gancio sinistro alla grande e Donovan si fa spesso sorprendere e accusa. Nei cartellini arbitrali il serbo è leggermente indietro, ma la strada intrapresa è quella giusta. Nella quarta ripresa i due pugili devono rifiatare, poi la battaglia riprende, l'irlandese attacca e Stankovic agisce di rimessa e d'anticipo: pur andando talvolta a vuoto, chiude meglio il round. Quando inizia l'ultimo round su due cartellini c'è una perfetta parità (l'altro è totalmente per Donovan). Stankovic deve dare il tutto per tutto, ma subisce gli attacchi di Donovan, poi tenta di scatenarsi. Il finale è tutto per il serbo, ma forse il pugile della squadra di casa ha fatto qualcosa in più.
 
Punteggio finale: Eric Martin Donovan - Branimir Stankovic 3-0 (48-47; 50-45; 48-47)
 
 
La franchigia italiana schiera il francese Michel Tavares (nella foto) contando sulla sua voglia di rivincita su Sergiy Derevyanchenko, già incontrato due anni fa, nella prima stagione delle WSB. Tavares è più alto e ha un maggiore allungo, Derevyanchenko tiene il centro del ring e ci sono lunghe fasi di studio, non succede nulla di memorabile nel primo round, ma i giudici premiano i maggiori attacchi dell'uomo degli Arlans. Il tema del match è lo stesso anche nella seconda ripresa, ma Tavares piazza qualche buon colpo con il sinistro e pare essere nel match, anche se i giudici preferiscono comunque l'avversario. Derevyanchenko ha più mestiere ed esperienza, per Tavares il compito è ostico, ma comunque il francese ci prova. Il canovaccio del match non muta nel quarto round e nemmeno nel quinto: Tavares colpisce l'avversario con qualche buon sinistro, non sfigura, ma la vittoria è nettamente per Derevyanchenko, più potente, più preciso, più determinato, più coperto in difesa: dimostra ancora una volta di essere sicuramente uno dei più forti pesi medi in circolazione.
 
Punteggio finale: Sergiy Derevyanchenko - Michel Tavares 3-0 (50-45; 49-46; 50-45)
 
Per i pesi mediomassimi lo staff tecnico italiano conta ancora sulla voglia di dimostrare il suo valore dell'algerino Abdelhafid Benchabla, sconfitto al suo esordio con i colori italiani e voglioso di dimostrare che si può contare su di lui. L'algerino ha già affrontato vittoriosamente l'uzbeko Ramzjon Ahmedov, suo avversario questa sera. Arbitra la signora Yakoub, anche lei algerina. Nel primo round Benchabla impone da subito la sua classe e l'avversario deve subire. Ahmedov cerca di attaccare nel secondo round, Benchabla subisce qualcosa, ma pare non soffrirne mai l'irruenza. Nella terza ripresa l'algerino della squadra italiana combatte in maniera più oculata e impone il maggiore allungo contro un avversario ancora indomito. Il match è nelle sue mani, ma Ahmedov attacca e talvolta colpisce. Il pugile dei Dolce & Gabbana Italia Thunder può giocare anche con il cronometro, continuando pure a incassare le preferenze dei giudici. L'ultimo round non aggiunge nulla a ciò che si è visto: Benchabla vince meritatamente in maniera unanime.
 
Punteggio finale: Ramzjon Ahmedov - Abdelhafid Benchabla 0-3 (47-48; 46-49; 45-50)
 
Per i pesi massimi, sale sul ring Tony Yoka, francesce di vent’anni dal talento cristallino, che incontra il rumeno Mihai Nistor. Arbitra l'ucraino Karakulov. I due si sono già affrontati in passato con vittoria che arrise al giovane francese. Yoka inizia il match facendo valere il maggiore allungo e la tecnica migliore. Nistor colpisce basso, l'arbitro lo penalizza con un punto e il primo round vede Yoka farsi preferire nettamente. Il rumeno della squadra kazaca attacca furiosamente nel secondo round, ma Yoka non lascia l'iniziativa al rivale e pare ben controllare. Nonostante la mole, il francese è anche bello da vedere ed elegante in fase difensiva, cerca di controllare la situazione e mai va in sofferenza. Un giudice vede Nistor in vantaggio, ma gli altri due preferiscono il francese. L'ultima ripresa può essere solo una passerella, Yoka però è stanco, soffre, subisce un richiamo ufficiale, ma arriva al round finale. Per lui una vittoria non unanime, ma fondamentale per portare a casa un punto.
 
Punteggio finale: Mihai Nistor - Tony Yoka 1-2 (48-45; 45-47; 45-48; 1-1)
 
Dopo la pausa natalizia, i Dolce & Gabbana Italia Thunder tornano al Mediolanum Forum di Assago sabato 12 gennaio, ospitando gli USA Knockouts, mentre venerdì 18 gennaio saranno in Germania per il match di ritorno contro i German Eagles.
 
Guia Peres
Dolce & Gabbana Italia Thunder
Press Office
 
 
FonteAlfredo Bruno
 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 GENNAIO DEL 1954

Luigi Fasulo sfida Mario D'Agata di Priminao Michele Schiavone Un altro boxeur nato pugilisticamente in un’era sbagliata fu Luigi Fasulo. Questi il 23 gennaio 1954 sfidò a Napoli il campi...

23/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS