There are 56.692 boxer records, at least 538.806 bouts and 11.001 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WILDER ACCENDE GLI USA TRA I GIGANTI

 

 

Spodesta Stiverne ed è il nuovo mondiale

Ridda di sfidanti per il gigante americano

Progetto avviato per arrivare a Klitschko

di  Giuliano Orlando

Don King stavolta non sventolava la classica bandierina USA, semmai quella di Haiti e Canada. L’intramontabile promoter di colore, covava la speranza di uscire dal ring dell’Arena MGM Grand di Las Vegas, col suo Bermane Stiverne (Haiti 24-2-1), haitiano di stanza in Canada, 36 primavere sia pure ben portate, col titolo ancora in tasca. Niente da fare, il gigantesco Deontay Wilder (33) ragazzo di colore dell’Alabama di 29 anni, dopo un tirocinio oculato durato sette stagioni, non ha fallito la prova della conquista. Dopo dodici round combattuti, ma per la maggior parte in favore dello sfidante, che ha sfruttato al meglio le lunghe leve, evitando il contatto con un rivale che doveva avvicinarsi al bersaglio per scaricare i colpi pesanti sui quali contava per riportare a casa il titolo, nessun dubbio sul verdetto. Merito di Wilder, ottimamente preparato, aver evitato l’avvicinamento del rivale capellone, tenendolo sotto controllo con l’uno due per tutto il match. I giudici hanno perfino largheggiato nel premiare il nuovo campione, anche se non era il caso.
Dopo un digiuno di sette anni, gli Usa tornano ad assaporare il piacevole profumo che emana un campione del mondo dei pesi massimi. Sul ring Gli USA all’asciutto dal 2007, record negativo in questa categoria, in passato una prerogativa assoluta, allorchè l’irascibile Shannon Briggs (57-6-1), dovette cederla al russo Sultan Ibragimov (39-7) ad Atlantic City (Usa) dopo averla conquistata a fine 2006, battendo il bielorusso Siarhei Liakhovich. I successivi tentativi bocciati dai fratelli Vitali e Vladimir Klitschko. L’altra notte Wilder ha rotto l’incantesimo e aperto un nuovo capitolo nel firmamento dei massimi. Dopo questo confronto, dovrebbero svilupparsi programmi a media scadenza, per riportare di moda una categoria in passato di esclusiva marca USA. Il dominio dei Klitschko, iniziato nel lontano 1999, con Vitali che colse il mondiale WBO, proseguito col fratello Vladimir l’anno dopo ed egemonizzato dal 2004 in avanti. Per oltre un decennio i due giganti provenienti dalla kick, hanno bloccato il vertice dei massimi. La nuova situazione permetterà di allestire difese più equilibrate anche se di valore tecnico modesto. Wilder è un gigante di 2 metri, migliorato parecchio dal suo esordio nei pro. Ai Giochi di Pechino nel 2008, il nostro Clemente Russo lo dominò in semifinale (7-1), nonostante pagasse 20 cm in altezza e altrettanti nell’allungo. Passato nei pro, sotto le ali della Golden Boy di De La Hoya, ha fatto lunga esperienza avvalendosi di due ottimi tecnici come Jay Deas e Mark Breland. Ben 32 vittorie, tutte per ko, con avversari modesti. L’esame mondiale ha mostrato un Wilder discretamente mobile, più coordinato e continuo, capace di tenere i dodici tempi senza cali di rendimento. Sia chiaro, non abbiamo scoperto un campione assoluto. Certi limiti restano: boxe ancora dilettantistica, repertorio di colpi limitato e la testa alta che potrebbe essere un bersaglio per avversari che sanno sfruttare meglio la situazione. Sfidare Vladimir Klitschko è ancora troppo presto,in attesa, si aprono altre opportunità. Il livellamento attuale, fatta eccezione per il pluricampione ucraino, mette in moto un giro di incontri impensabile fino a poco tempo addietro. Il 5 febbraio a Costa Mesa in California, il cubano Ismaikel Perez (20-1-1), fuggito dall’isola nel 2008 e approdato in Irlanda assieme ad altri connazionali, affronta Darnell Wilson (Usa 25-18-3), per collaudare la condizione dopo la battuta d’arresto contro Jennings Bryant (19) dello scorso giugno a New York e il pari con Carlos Takam, il tosto camerunese che a ottobre prima di arrendersi al 10° round, ha tenuto botta col russo Alexander Povetkin (20-1). Ed è proprio l’ex iridato WBA, l’obiettivo di Perez, per arrivare a Wilder. Ma c’è pure Tyson Fury (23), fresco campione d’Europa, altro gigante di 2.06 cm.
bussare al mondiale di Wilder. Fury che si divide tra pugni e dichiarazioni sempre forti, ha detto chiaro e tondo che Stiverne é un ciccione e Wilder un tipo allampanato, battibili facilmente. In attesa di dare corpo all’ambizione di diventare campione del mondo, il 28 febbraio a Londra, affronta per l’Internazionale WBO, Christian Hammer (17-3) un romeno di stanza in Germania. Al di fuori delle battute, il gitano irlandese, può effettivamente dare parecchio fastidio a Wilder. Come Povetkin, campione silver, quindi sfidante di diritto dell’americano. Sul fronte della WBA, dopo la squalifica del cubano Luis Ortiz (21) contro Lateef Kayode (Nig. 20) finito ko al primo round, per uso di sostanze stupefacenti (nandrolone), ha indicato Lucas Browne (Aus. 22) e Shannon Briggs (Usa 57-6-1) cosfidanti per l’interim. Il vincitore sarà il prossimo avversario del campione Ruslan Chagaev (Uzb. 33-2). Come si vede nei prossimi mesi la categoria dei massimi, torna a muoversi. Non è neppure secondario che il 25 aprile al Madison di New York, si svolga la difesa di Vladimir Klitschko (Ucr. 63-3) titolare super WBA, WBO, IBF e IBO contro Bryant Jennings (Usa 19). Il pluricampione non combatteva negli Usa dal 2008, anno in cui batté ai punti Sultan Ibragimov (Rus. 22-1-1). Imprecisata la borsa di Vladimir, un milione di dollari per lo sfidante. Il segnale che sta iniziando l’operazione di avvicinamento per l’evento più atteso, ovvero Klitschko-Winter, magari a Las Vegas. Golden Boy e K2 sono sicuramente già in contatto.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA: MALIGNAGGI

PAUL MALIGNAGGI di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Paul Malignaggi -L’ultimo di questa lunga serie di campioni è anche quello che più sbandiera, in ogni occasione la s...

31/03/2020

ADDIO AD ANGELO ROTTOLI, L'ALI ITALIANO

vittima illustre del coronavirus di Alfredo Bruno Il Corona Virus fa una vittima illustre nel mondo della boxe, a Bergamo è deceduto Angelo Rottoli, aveva appena 61 anni. Era soprannominato "Alì&...

29/03/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 28 MARZO DEL 1975

Giancarlo Barabotti batte Giuseppe Agate di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno In una riunione organizzata da Bertolani, promoter modenese, tutto teso a conquistare la piazza di Bol...

28/03/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 MARZO DEL 1976

Vito Antuofermo batte Jean Claude Waursfeld per l'Europeo di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno Grosso successo organizzativo per la Canguro Sport che è riuscita a convogliar...

26/03/2020

ADDIO A FRANCO FESTUCCI

idolo dei romani negli anni '50 di Alfredo Bruno Anche Franco Festucci ci ha lasciato. Questo è un momento triste per la nostra boxe in un periodo dove i funerali sono fatti in forma strettissima, senza l&rs...

25/03/2020

ADDIO A PASQUALINO MORBIDELLI

colonna portante della boxe e della tradizione civitavecchiese di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. Tre giorni fa ci ha lasciato Pasqualino Morbidelli all’età di 72 anni. "...

24/03/2020

IL RICORDO DI TONY (ANTONIO) SASSARINI

La boxe in lutto per la scomparsa di Antonio "Tony" Sassarini di Alfredo Bruno Siamo frastornati da una pandemia che porta lutti a grappoli e non ci accorgiamo che nel nostro mondo, parlo della boxe, ogni...

24/03/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 MARZO DEL 1962

Luigi Castoldi batte Jesse Jones di Alfredo Bruno Il 23 marzo 1962 appuntamento di rito al Palasport di Roma con la grande boxe, stavolta senza titoli in palio. Lungo l’arco della serata sfilava ...

23/03/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS