There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.354 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ANGOLO ROSA: MIRIAM PODDA

 

 

Una ragazza che entusiasma e contagia per il suo coraggio e la sua grinta

di Alfredo Bruno
Foto: Luigia Giovannini
 
Impossibile avvicinare Miriam Podda senza una barriera invisibile rappresentata dal volto sorridente di Matteo, il fratello scomparso in un incidente stradale circa tre mesi fa. Miriam, 18 anni, è una ragazza sensibile ma anche forte come lo dimostra nella boxe. Il maestro Franco Piatti lo certifica e dice: “Quando l’ho accompagnata ai mondiali di Albena avevo qualche timore non per la sua preparazione, ma per la sua inesperienza al cospetto di atlete molto più navigate e con una incredibile carriera alle spalle. La ragazza invece ha entusiasmato tutto il Team della Nazionale e in un certo senso ci ha contagiato per il suo coraggio e la sua grinta. E’ stata eliminata con un verdetto scandaloso, come hanno riconosciuto tutti i presenti, ed è stata ad un passo dalla medaglia”. La ragazza che si allena sotto la guida di Angelo e Riccardo Gasparri nella Cosmo di Tarquinia, la palestra gestita dal papà Bernardo, ha esordito giovanissima nel 2009 e ha bruciato le tappe affrontando fin dall’inizio avversarie temibili. Finora ha disputato 15 match (+ 8, - 5, = 2); non è facile trovarle un’avversaria, per questo buona parte dei suoi incontri la vedono protagonista con la Nazionale.
 
La boxe come è entrata nella tua vita?
“Diciamo che sono cresciuta in mezzo a questo sport fin da piccola, ero tifosissima di mio fratello Luca che già combatteva con successo. Era inevitabile che la passione per questa disciplina mi avrebbe contagiato. Ho cominciato ad andare in palestra e pian piano mi sono appassionata sempre di più”.
 
 
Miriam precede una nostra domanda che rimane sospesa…
“C’è anche un perché, lo sport ci salva da tante cose, ci aiuta nella vita a crescere, a maturare su tanti aspetti”.
 
Cosa fai nella vita?
“Studio come Tecnico Programmatore e…faccio pugilato”.
 
Come occupi il tuo tempo libero dallo sport e dallo studio?
“Mangiare, mangiare soprattutto. Naturalmente scherzo anche se sono golosa. Mi piace stare con i bambini, spesso vado nelle Chiese a guardare i bambini. Sono felice quando sto a contatto con la gente e i più piccoli. Mi piace anche avere un impegno nel sociale”.
 
Il giorno più bello e quello più brutto pugilisticamente parlando?
“Il giorno più bello è stato quello in cui mi dissero che sarei andata ai mondiali. Il giorno più brutto, ma per me è stato ugualmente bello, quando sono stata sconfitta e sono uscita ad un passo dalla medaglia”.
 
L’avversaria più difficile?
“Non lo so perché ho combattuto spesso con atlete di alto livello. Ovviamente le avversarie dei mondiali avevano un’altra preparazione, un altro modo di combattere. Erano molto più temibili”.
 
Tu leggi?
“Si molto. Attualmente sto leggendo una biografia di Mike Tyson, ma leggo anche romanzi. In quest’ultimo periodo mi sono avvicinata molto alla lettura, perché è un modo di staccarsi dalla realtà”.
 
Cosa pensi di questo gruppo femminile che si è formato nel Lazio e delle sue iniziative?
“E’ senz’altro una gran bella cosa, perché finalmente qualcuno si è mosso per il pugilato femminile, a differenza di prima quando se ne parlava poco e non venivano prese iniziative. Questi allenamenti collegiali ci possono portare ad altri livelli, fanno crescere le ragazze, visto che prima non c’era neanche la possibilità di disputare un match. E’ bello trovare avversarie di altre realtà, di altre regioni. Adesso con questa opportunità del Torneo a squadre il livello si alzerà molto”.
 
Il tuo colore preferito?
“Forse il blu. Non so il motivo, forse inconsapevolmente deriva dal fatto che la maggior parte dei miei successi e quelli di mio fratello sono iniziati dall’angolo blù. Un colore che per me si associa molto con il pugilato”.
 
Alfredo Bruno

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS