There are 55.017 boxer records, at least 535.896 bouts and 10.387 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

L'EUROPEO DI MARSILI INAUGURA IL NUOVO CORSO CON ITALIA1

 

 

Ogni sabato boxe di qualità, fino a dicembre

I ruoli di RaiSport e della Lega Pro Boxe

di  Giuliano Orlando

Il debutto stagionale di Italia1, visto che in passato l’emittente aveva trasmesso parecchie serate in guantoni, è iniziato con quasi mezz’ora di ritardo, non poco considerato che l’appuntamento fissato alle 23,45 è slittato oltre le 24, terminando dopo l’una. D’accordo che lo zoccolo duro dei fedeli non si arrende, ma questo ritardo ci auguriamo non diventi routine. L’europeo di Viterbo tra i leggeri Marsili (30-01) e lo sfidante magiaro Mizsey non ha tradito le attese, nel senso che le caratteristiche dei due anticipavano quanto fosse difficile una soluzione prima del limite. A parte i 18 anni di differenza, 38 il campione, 20 l’antagonista, il campione che ha scoperto la paprika nel sinistro da poche stagioni, non è certo attaccante velleitario, mentre il rivale è il tipico pugile scomodo per la sua boxe spigolosa, che sfrutta lo smisurato allungo, ma non ha le armi per chiudere il match. Basta scorrere la carriera per scoprirlo. Figlio d’arte, debutta a 17 anni nel 2012, alterna vittorie (20) e sconfitte (11) alcune per ko, pesante in particolare quella contro il belga Jean Pierre Bauwens (35-1-1) che gli ha tolto la cintura UE, ingiustamente conquistata ai danni di Brunet Zamora lo scorso aprile a Solofra in Campania, con un verdetto a maggioranza che premiava la boxe ostruzionistica del giunco ungherese. Ci ha provato anche contro il belga, che non ha fatto complimenti, entrando nella guardia di Mizsey, per demolirlo in cinque round. Marsili che non è picchiatore puro e non era al top della condizione, con l’annoso problema alla mano sinistra, ha preferito condurre in porto un comodo successo ai punti, piuttosto che rischiare più della beffa di un colpo fortunato, una possibile ferita. In queste condizioni lo spettacolo è sicuramente stato inferiore alla lotta tra due atleti decisi a vincere di forza. Dico questo perché ogni incontro ha la sua storia. Le vittorie per ko contro l’inglese Derry Mathews per l’IBO nel 2012 e Luca Giacon lo scorso anno, sono il frutto di avversari che cercavano la battaglia e quindi rischiavano. Non certo la tattica di Mizsey, che colpiva o ci provava, per legare subito dopo come una piovra. Con tali pugili, o li sfondi, altrimenti ti adegui. 
Sabato prossimo 4 ottobre potrebbe esserci un doppio europeo. L’inglese Warrington (18) gioca in casa contro Dieli (15-3) per mantenere l’imbattibilità e conquistare la cintura piuma, mentre a Madrid in Spagna, il nostro campione Di Rocco (37-1-1) difende lo scettro dei superleggeri di fronte all’ispano Nieto (15), rivale tosto ma non insuperabile. L’11 ottobre l’appuntamento è a Manzano nell’udinese, con Fiordigiglio (18) che offre a Castellucci (23-3) l’opportunità dell’Unione Europea medi jr. in attesa di dare l’assalto alla cintura dell’EBU, visto che è al primo posto nel ranking. Da definire la riunione del 18 ottobre, mentre il 25 sono in programma due incontri importanti. A Montecarlo sfida da brividi tra l’inglese Murray e il romano Spada, in gioco il titolo silver medi WBC, mentre da Mosca l’inossidabile Fragomeni tenta per la seconda volta la conquista dell’europeo cruiser, impresa decisamente in salita, dovendo affrontare quel Chakhiev che il nostro Clemente Russo ben conosce, due confronti ai mondiali 2007 e ai Giochi di Pechino l’anno dopo. Una vittoria a testa. Il russo è favoritissimo, Giacobbe lo sa e non ha nulla da perdere. In attesa di conoscere se la serata romana del 24 ottobre al Palatiziano, la prima targata APB, il neonato professionismo dell’AIBA, torneo riservato ai massimi, con Clemente Russo, contro il bulgaro Tervel Pulev, il fratellino di Kubrat, prossimo a sfidare Wladimir Klitschko per il triplete di sigle massimi. Gli altri tre incontri dei quarti sono Egorov (Rus) c. Boulodinats (Alg), Pinchuk (Kaz) c. Peralta (Arg) e Ahmatovic (Ger) c. Charles (Usa). I quattro vincenti entrano in semifinale, mentre i due finalisti hanno diritto al pass olimpico per Rio 2016. Gli sconfitti continuano a combattere per definire la classifica dall’ottavo al primo. Detto ranking porterà punti per il torneo successivo del 2015-‘16, in cui si assegna la prima cintura mondiale APB. Questo nei programmi.
Paolo Casserà, l’amministratore che opera con Italia Thunder e la Lega Pro Boxe, è fiducioso in una continuità nel rapporto con Italia1, ma anche con RaiSport e in alternativa con Sportitalia.
“Lo spunto vincente della trattativa è stato quello di offrire un programma a medio termine, cosa che mancava in precedenza. Il calendario è stato trovato interessante, assicurando le date fino a dicembre 2014. Se sarà soddisfacente, lo proseguiremo fino a giugno 2015. Nel pacchetto vorremmo inserire anche le World Series, che partono a gennaio. Con la Rai siamo fiduciosi, come dimostrano i tre campionati italiani in ottobre che RaiSport trasmetterà. Il primo ottobre ad Avezzano, tra Scala e Nettuno, il 17 quello dei medi tra Goddi e Cosseddu a Rieti, infine il 31 la sfida Tommasone-Pisani a Rizzato (Bs) nei piuma. Mi pare un buon inizio”.
Una programmazione così dettagliata mancava da decenni, forse di più. Ora si tratta di mettere a frutto quanto ottenuto a livello di spazio. Cercando di anticipare gli eventi o, perlomeno, di non farli slittare in piena notte. A Viterbo non è si è disputato il vacante tricolore supermedi tra il campano Di Luisa (30-0-1) e il romano Velardo (8-1-2), in quanto quest’ultimo al momento di salire sul ring, secondo la versione più accreditata, ha avuto un attacco di panico e ha rinunciato a combattere. Situazione imbarazzante e abbastanza insolita. In molti si sono scagliati contro Velardo, definendolo un codardo. Vado controcorrente, in quanto ritengo che il pugile ha fatto bene a non combattere nel momento in cui ha capito che non aveva nulla da offrire, oltre una brutta figura. Non entro nel dettaglio quali fossero i motivi reali, ma insisto sulla tesi che il panico arriva improvviso come un fulmine a ciel sereno. Probabilmente il ragazzo di Marino non salirà più sul ring, ma ha sicuramente evitato un’esperienza che lo avrebbe segnato ben più della rinuncia.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 DICEMBRE DEL 1975

Vincenzo Ungaro professionista in Svizzera di Priminao Michele Schiavone Il 12 dicembre 1975 a Ginevra, Svizzera, il bresciano Vincenzo Ungaro chiuse la sua prima stagione professionistica, iniziata ...

12/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 DICEMBRE DEL 1975

Vincenzo Ungaro professionista in Svizzera di Priminao Michele Schiavone Il 12 dicembre 1975 a Ginevra, Svizzera, il bresciano Vincenzo Ungaro chiuse la sua prima stagione professionistica, iniziata s...

11/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 DICEMBRE DEL 1982

Daniele Zappaterra supera Rosario Pacileo di Priminao Michele Schiavone Gli sportivi di Copparo esultarono la sera del 10 dicembre 1982, quando a Ferrara il loro beniamino Daniele Zappaterra conquist&...

10/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 DICEMBRE DEL 1982

Epifani e De Souza per la terza volta di Priminao Michele Schiavone Il 9 dicembre 1982 a Taranto il locale Eupremio Epifani affrontò per la terza volta il brasiliano Eloi Emiliano De Souza, il ...

09/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'8 DICEMBRE DEL 1934

Enrico Urbinati batte Carlo Cavagnoli di Priminao Michele Schiavone La nona cintura di campione d’Italia dei pesi mosca fu assegnata ad Enrico Urbinati la sera dell’8 dicembre 1934, sul ri...

08/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 7 DICEMBRE DEL 1962

Lino Mastellaro prevale nella rivincita con Mario Sitri di Priminao Michele Schiavone Il lombardo Lino Mastellaro divenne campione italiano dei pesi piuma a Roma, la sera del 7 dicembre 1962, quando a...

07/12/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, SAMMY ANGOTT

Al secolo Salvatore Angotti di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Sammy Angott, iscritto all’anagrafe con il nome di Salvatore Angotti, nacque a Cleveland il 17 gennaio 1915. Più tard...

06/12/2017

LUTTO PER 'PANTERITA' MOSQUERA

La boxe in lutto per Guillermo "Panterita" Mosquera Oggi alle ore 11 i funerali a Marina di San Nicola, Ladispoli di Alfredo Bruno La boxe in lutto per la scomparsa di Guillermo Mosquera, pot...

06/12/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS