There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.443 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

BOSCHIERO NON IMITA DI ROCCO

 

 

Boschiero sbaglia tattica contro Jacob a Calais

Stasera su Italia1 vedremo il match Fiordigiglio-Castellucci per la cintura dell'Unione Europea dei pesi superwelter

di  Giuliano Orlando

Stasera dalle 23.45 in avanti, torna la boxe su Italia1. Da Manzano (Ud) in diretta la sfida tra Fiordigiglio e Castellucci per la cintura Unione Europea superwelter, in differita l’europeo superpiuma, dove Devis Boschiero non ha espugnato Calais in Francia, battuto di misura ma giustamente da Romain Jacob che mantiene l’europeo superpiuma, conquistato lo scorso febbraio contro lo stesso avversario, con un verdetto bugiardo al punto che l’EBU ha imposto la rivincita immediata. Purtroppo il veneto non ha saputo imitare Michele Di Rocco, che sul ring di Madrid ha respinto alla grande Ruben Nieto, per la cintura superleggeri. Che ci sia delusione nel clan dei Cherchi ci sta tutta, ma per capire questa sconfitta è necessario raccontare il retroscena che l’ha determinata. Opinione personale? Può essere, ma l’iter della prova dell’italiano ne rispecchia l’ipotesi. Dopo la prima sconfitta immeritata, la OPI2000 di Salvatore Cherchi ha fatto fuoco e fiamme, dimostrando che i giudici erano stati di parte, succubi dell’ambiente. Ottenuta soddisfazione, si erano dati da fare al punto di vincere l’asta per far disputare il match in Italia. Erano iniziati i contatti per trovare l’aggancio nel Veneto, possibilmente a casa dello sfidante padovano. Improvvisa la rottura col maestro Gino Freo, che lo ha scoperto a 15 anni e fatto crescere fino all’europeo, passando dal periodo dilettantistico, dove ha vinto ben tre titoli italiani (2001-2002-2003) vestendo la maglia azzurra, senza mai riuscire a decollare come i suoi mezzi tecnici e atletici faceva pensare. Il motivo principale me lo spiega proprio Freo, che di Devis ne conosce pregi e limiti: “Il ragazzo ha talento da vendere, purtroppo è insicuro per carattere. Deve essere spronato da qualcuno in cui ha fiducia. La dimostrazione fin nei dilettanti, dominatore in Italia, male nelle trasferte con la nazionale dove combatteva senza lo sprint del vincente. L’ho sempre trattato come un figlio, perché tale lo ritengo. Non è stato fortunato, proprio per questa sua debolezza che lo rende succube di chi ha più personalità, anche quando ha imboccato strade sbagliate. Purtroppo tutto ha un limite e quando la misura è colma uno chiude. Così è stato in occasione della rivincita con Jacob. Non esistevano le condizioni per poterlo allenare nel modo giusto. Ognuno per la propria strada, anche se dentro di me c’era un gran dolore. I fatti purtroppo hanno dimostrato questa verità”. La rottura creava un vuoto anche organizzativo è il match trasmigrava in Francia, in casa del campione.
 
 
Cosa è successo a Calais? Jaocob ha imposto la sua boxe d’attacco e Boschiero l’ha subita mancando quella lucidità tattica che era nelle sue corde. Invece di usare il sinistro che gli avrebbe aperto la strada per accorciare la distanza, si è incaponito a cercare il colpo duro isolato, facendo il gioco del francese, che non è certo un pinco pallino, tra l’altro migliorato dall’ultima volta. Ci sarebbe voluto all’angolo la persona capace di farlo ragionare nel modo giusto. I consigli di Orlando Soto, grande ex pugile e quotato maestro, oltre a quelli dei Cherchi erano giusti, ma l’allievo non li recepiva. Tra l’altro, alla vigilia, mi è sembrata ingenerosa la frase di Boschiero nei riguardi del maestro: “Si intrometteva in ogni mia decisione”. Dimenticando che quando tutti lo avevano isolato, l’unico a stargli vicino è stato Freo. Intendiamoci, Boschiero può dire ancora la sua, anche se ha 33 anni e una carriera abbastanza impegnativa alle spalle. Occorre dire che non è stato neppure fortunato. A Tokyo aveva battuto il campione del mondo Ao nel 2011, come Jacob la prima volta. Questo pesa. Stavolta gli è mancata quella convinzione che avrebbe potuto premiarlo, visto che due giudici lo hanno visto sconfitto per due punti, mentre il croato ne aveva cinque a conferma che l’ambiente guida il cartellino, mostrando un servilismo che l’EBU ignora. Salvatore Cherchi era abbastanza arrabbiato per un motivo semplice: “Mentre il francese ha finito esausto, Devis aveva ancora energie per disputare altre cinque round. Meglio se le avesse spese per picchiare con giudizio un avversario alla sua portata. Il disappunto è che ha perduto una grande occasione, anche se staremo accanto al pugile per offrirgli altre possibilità. Ha i mezzi per tornare al vertice europeo e magari tentare qualcosa di meglio. Con mio figlio Cristian prepareremo un programma per un pronto recupero. Con la speranza che metta a frutto l’esperienza acquisita”. Interessante da Manzano (Ud), la sfida tra il salernitano di stanza in Toscana, allenato da Gordini, Orlando Fiordigiglio (18) titolare Unione Europea superwelter, 30 anni, numero uno nel ranking EBU, pugile in ascesa, contro Stefano Castellucci (23-3), velletrano di 33 anni, campione italiano nel 2008, quando sembrava una grande speranza, bloccato nei due tentativi importanti. Nel 2011 a Belgrado contro Nikola Stevanovic per una cinturina IBF e ancor più contro Bundu lo scorso anno, fermato per ferita al 5° round, ma mai in partita per l’europeo. Adesso ci riprova. Occasione importante da non perdere, anche se il pronostico strizza l’occhio al campione. L’accordo con Italia1 prosegue e ci auguriamo abbia un riscontro di ascolto valido. Purtroppo l’avvio non è stato fortunato. Il mancato accordo con la Spagna per trasmettere Di Rocco ha pesato e non poco. Sarebbe stato l’ideale trampolino per ottenere numeri interessanti. Dieli non aveva impatto e la sconfitta di Boschiero non aiuta. Il problema è che il successo dell’accordo della Pro Boxe con l’emittente tv, dipende dai risultati. Purtroppo il nostro parco pugili non ha le basi dell’Inghilterra e neppure della Germania, che tramite la Sauerland ha siglato un accordo con Sky di otto riunioni ad un milione di euro per serata. Un sogno lontano mille miglia in Italia.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS