There are 54.970 boxer records, at least 535.565 bouts and 10.305 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

RENATO DE DONATO SI CONFESSA

 

DE DONATO ALLA VIGILIA DELLA SFIDA

AL CAMPIONE ITALIANO ESPOSITO

Si apre la settimana (finora) più importante dell’ancor breve carriera professionistica di Renato De Donato, che venerdì sera a Pompei sfiderà in trasferta il campione Samuele Esposito per il titolo italiano dei superleggeri (diretta su Raisport).

 Il talentuoso mancino del Team Cavallari, che in poco più di un anno da prof ha disputato sette match non scontati vincendoli tutti brillantemente ai punti e mostrando sul ring ottime qualità tecniche, parte per la Campania con grande determinazione: «Andiamo lì per prendere il titolo», ha dichiarato.
 
 Sono ottimisti anche il manager Sergio Cavallari, che stravede per De Donato e lo considera una promessa del pugilato professionistico italiano, ed il maestro Nello Iovino, che venerdì sarà al suo angolo insieme ad Antonio Leva: «Abbiamo solo un risultato - dice Iovino - e dobbiamo sfruttare la possibilità. Credo che sarà un bel titolo italiano: la nostra tecnica contro la potenza di Esposito… Saliamo sul ring e vediamo cosa succede, noi siamo pronti».
 
 25enne milanese, ultimo di nove fratelli, Renato De Donato ha iniziato a fare pugilato a 17 anni «un po’ per caso – racconta –. Ho cominciato ad andare in palestra per mettermi in forma. La cosa della boxe che mi è piaciuta fin da subito è che si può fare a pugni per sport. Non sono mai stato un tipo rissoso, ma lottare in modo istintivo e naturale in un contesto sportivo per me è il massimo. In palestra (l’ex Accademia Europea, in zona piazza Udine, adesso si chiama Dolce & Gabbana Thunder Gym) ho trovato il maestro Nello Iovino, che dopo sei mesi mi ha fatto subito combattere il mio primo incontro da dilettante. Non me ne sono nemmeno accorto, è stato tutto graduale. Al debutto ho perso contro un 30enne: di misura, ai punti, ma pur sempre perso, e mi sono arrabbiato come una bestia. Ho detto: non voglio più perdere! Poi invece ne ho persi altri…».
 
 Da dilettante Renato ha disputato 56 incontri vincendone 37, pareggiandone 7 e perdendone appunto 12, con vittorie di prestigio e convocazioni in nazionale: «Ho vinto subito, a sorpresa, i primi Campionati Regionali disputati. Agli Assoluti nazionali ho perso contro il campione in carica, Ottavio Di Leo, ma mi hanno visto bene, e mi hanno convocato per il primo ritiro in nazionale, ad Assisi. Però ero inesperto e mi hanno lasciato a casa. Poi due anni dopo ci sono tornato, in Nazionale. Nel 2008 ho vinto Guanto d’Oro, Universitari, medaglia d’argento agli Assoluti, dove ho perso in finale per soli 2 punti contro Vangeli, ancora mi mangio le mani! Sia io che lui siamo stati poi convocati in Nazionale, nella stessa categoria, in ballottaggio».
 
 In Nazionale sono arrivate le sfide contro i migliori superleggeri dilettanti di tutto il mondo: «Sono cominciati i dual match a Milano, in cui ho incontrato pugili di diverse nazioni, ma poi ai mondiali purtroppo hanno portato Vangeli… Ho affrontato avversari come lo statunitense Frankie Gomez, argento ai Mondiali di Milano, adesso professionista pupillo del mio idolo Oscar De La Hoya. Ho perso, ma l’incontro è stato bello equilibrato, e mi piacerebbe incontrarlo di nuovo. Poi ho incontrato il cubano Ronier Iglesias (oro ai Mondiali): ho perso, era veramente fortissimo. Ho combattuto anche contro il russo Semen Grivachev, campione dell’Unione Europea, e lui l’ho battuto! Infine ho disputato un torneo in Austria con la nazionale: ho vinto l’oro e la coppa come miglior pugile. Poi ho visto che non giravo più in Nazionale, e ho deciso di diventare professionista, vivendo il passaggio come una evoluzione naturale: il dilettantismo era solo una tappa, il vero pugilato secondo me è quello senza caschetto e con tanti round».
 
 Intanto Renato si è laureato in Scienze Motorie (ora è alle prese con l’ultimo anno della laurea specialistica), lavora come allenatore alla Cus Milano Rugby, dove allenta i bambini, e come educatore e pedagogo nelle scuole elementari e medie: «Mi sono avvicinato al rugby attraverso l’università, lo sto studiando. Rugby e boxe sono sport con molti aspetti simili: sono presenti la lotta, lo scontro fisico, la tecnica, la paura ed il rispetto nei confronti dell’avversario, oltre a un grande senso di appartenenza; le affinità psicologiche sono molte, perché in entrambi gli sport sei in mezzo al vortice, e devi ballare! La gente non si avvicina al pugilato, ha paura… Ma in una palestra con persone competenti non vieni certo mandato allo sbaraglio, non ti accorgi neanche di salire sul ring… Il mio maestro Nello Iovino parte dalla costruzione della persona, e vede il pugile come uno schermitore».
 
 Poi nel 2010 il tesseramento da professionista con il Team Cavallari: «Al primo incontro, lo scorso settembre sempre in Campania contro il pugile di casa Mario Lamberti, mi sono stupito di come i guanti da professionista fossero piccoli, e della assoluta libertà senza il caschetto protettivo: ti si liberano le idee, anche se i colpi fanno più male! Quel primo match con Lamberti è stato finora il più difficile, ho accusato una testata durante la prima ripresa… Poi ho sconfitto l’imbattuto Valbonesi a casa sua, il bulgaro Stoychev, Di Feto, Malek e sugli 8 round Fjodorovs e Sachbazjan… Finora è andato tutto liscio come l’olio. I momenti più difficili in carriera li ho vissuti nei dilettanti (con Iglesias in particolare ho dovuto soffrire veramente tanto), ho preso botte forti ma senza mai subire un conteggio. So che ci saranno momenti duri anche nei professionisti, ma sono pronto a soffrire per vincere, a partire da venerdì. Un ringraziamento va al nutrizionista Daniel Danila, ed ai pugili Riccardo Pintaudi e Gianluca Frezza, con cui ho fatto i guanti in queste settimane».
 
 Il welter milanese Riccardo Pintaudi esordirà da professionista con i colori del Team Cavallari proprio venerdì sera a Pompei nel ‘sottoclou’ contro Giovanni Architravo. Nell’altro match di contorno sarà impegnato anche il medio Endrit Vuka contro Elio Cotena jr, per una tripla sfida Team Cavallari – Team Cotena.
 
Ufficio stampa Boxe Cavallari
 
 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 OTTOBRE DEL 1983

A Milano, un programma, tre titoli di Priminao Michele Schiavone Quando il capoluogo lombardo poteva essere definito un baluardo dell’organizzazione pugilistica italiana, il promoter milanese Eg...

14/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 OTTOBRE DEL 1956

Guido Mazzinghi batte Marino Faverzani di Priminao Michele Schiavone La prima ed unica difesa del titolo italiano dei pesi medi sostenuta dal toscano Guido Mazzinghi avvenne il 13 ottobre 1956 a Milan...

13/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 OTTOBRE DEL 1974

Efisio Pinna vincitore in Sudafrica di Priminao Michele Schiavone Il pugile cagliaritano Efisio Pinna fu l’unico vincitore prima del limite del sudafricano Kokkie Oliver, che affrontò a J...

12/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 OTTOBRE DEL 1984

Luigi Marini, due volte campione nazionale di Priminao Michele Schiavone Tra i pugili che hanno conquistato più di una volta il titolo italiano si trova il marchigiano Luigi Marini che l'11 ott...

11/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 OTTOBRE DEL 1986

Claudio Nitti campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il tarantino Claudio Nitti tornò al successo dopo il fallito tentativo di conquistare la cintura italiana dei pesi superpiuma con u...

10/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 OTTOBRE DEL 1965

Maurice Tavant avversario di sette italiani di Priminao Michele Schiavone Tra le tante sfide continentali combattute tra italiani e francesi, quella tenuta il 9 ottobre 1965 a Lione, in Francia, tra i...

09/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS