There are 55.090 boxer records, at least 536.370 bouts and 10.816 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

UN GIORNO COME OGGI, IL 31 GENNAIO DEL 1970

 

 

Bruno Arcari è campione del mondo

di Primiano Michele Schiavone

L’ottavo italiano iscritto nell’albo mondiale fu Bruno Arcari, che il 31 gennaio 1970 a Roma conquistò il titolo iridato WBC superleggeri, togliendo il primato al filippino Pedro Adigue Jr al termine di un confronto durato 15 riprese. Da quella sera l’italiano rimase sul trono per 5 anni, attraverso i quali sostenne 9 difese vittoriose, una delle quali ottenuta all’estero. Il primo che provò ad insidiare la sua corona fu il francese Rene Roque, squalificato nella sesta sessione. Poi si fece avanti il brasiliano Raimundo Dias, eliminato nella terza tornata. Quindi giunse il turno dell’altro brasiliano Joao Henrique, in veste di sfidante ufficiale, che impegnò il campione per 15 tempi. Seguirono successi prima del limite contro l’argentino Enrique Jara nel nono assalto e lo spagnolo Domingo Barrera Corpas nel decimo. In seguito si ripresentò il brasiliano Joao Henrique, ancora challenger obbligatorio, fermato nella dodicesima sessione. Un'altra difesa volontaria impegnò l’italiano contro Everaldo Costa Azevedo, brasiliano residente in Italia da un anno, che confermò lo stato di grazia del campione dopo 15 tempi. Arrivò l’ingaggio straniero, nella capitale danese, e lo sfidante locale Joergen Hansen non superò il quinto round. L’ultima difesa della cintura porta il nome dello spagnolo Antonio Ortiz, squalificato nell’ottava ripresa. Tra una difesa e l’altra Arcari continuò a combattere con ingaggi sulle 10 riprese, assoggettando tutti gli avversarsi affrontati, chi con verdetti ai punti, chi con soluzioni prima del limite. Dall’estate del 1974, quando lasciò la corona mondiale superleggeri, continuò a combattere come peso welter fino al luglio del 1978, prima di lasciare l’attività agonistica con il record colmo di 73 incontri: 70-2-1. Due anni prima a Milano aveva affrontato Rocky Mattioli, riportando l’unico risultato di parità, deciso dopo 10 tempi. Arcari, guardia destra originario di Atina, provincia di Frosinone, stabilitosi a Genova, come dilettante fu due volte vincitore agli assoluti, di Modena nel 1962 e di Pesaro nel 1963, anno in cui vinse a Napoli la medaglia d’oro ai giochi del Mediterraneo ed ai campionati militari di Francoforte, allora Germania ovest, oltre al bronzo ottenuto ai campionati d’Europa a Mosca, a quel tempo Unione Sovietica; nel 1964 partecipò alle olimpiadi di Tokyo, Giappone, dove uscì al primo turno a causa di una ferita. Il debutto a torso nudo, avvenuto nel dicembre 1964, fu segnato da un’altra ferita che ne decretò la sconfitta. Prese a vincere fino a competere per il vacante campionato italiano superleggeri, ma un’altra insidiosa ferita lo condusse ad un secondo insuccesso a favore dell’anconetano Massimo Consolati nell’agosto 1966. Quattro mesi dopo, nella rivincita, Arcari divenne campione d’Italia con il marchigiano squalificato. Nel 1967 s’impegnò in tre difese del titolo nazionale, superando Efrem Donati ai punti, mentre ottenne soluzioni anticipate contro Romano Bianchi e Pietro Vargellini. Nel maggio dell’anno seguente a Vienna sottomise nella dodicesima sessione l’austriaco Johann Orsolics e gli tolse la cintura europea superleggeri. Mantenne il titolo continentale quattro volte, tutte con risoluzioni anzitempo, a spese del britannico Des Rea, del tedesco Qilly Quatuor, e degli Spagnoli Juan Albornoz e Jose Luis Torcida. Lasciò il primato del vecchio continente dopo essere salito sul tetto del mondo.

Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 LUGLIO DEL 1965

Aldo Pravisani batte Armando Scorda di Alfredo Bruno Il 17 luglio 1965 sul ring di Falconara, in una riunione organizzata da Ciarmato con la collaborazione di Silverio Cresta, erano chiamati a contendersi il titolo...

17/07/2019

SALUTIAMO VINCENZO BELFIORE

La boxe in lutto per la scomparsa di Vincenzo Belfiore, il suo storico per eccellenza di Alfredo Bruno Ci sono notizie che ti aspetti, ma quando arrivano diventano difficili da smaltire come se fossero improvvise. ...

15/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 LUGLIO DEL 1956

Artemio Calzavara batte Sandro D'Ottavio di Alfredo Bruno Il 13 luglio 1956 il Kursaal di Saint Vincent mostrava un pienone insospettabile per la riunione imperniata sul titolo italiano dei mediomassimi tra Artemio...

13/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, L'11 LUGLIO DEL 1956

Duilio Loi batte Piet Van Klaveren di Alfredo Bruno L’ 11 luglio 1956 al Vigorelli di Milano grande riunione in bilico per la minaccia della pioggia dopo l’afa dei giorni precedenti. Ma quando c’&...

11/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, L'8 LUGLIO DEL 1957

Giancarlo Garbelli batte Umberto Vernaglione di Alfredo Bruno L’8 luglio 1957 Giancarlo Garbelli conquistava a Bologna il titolo italiano dei welter battendo il campione Umberto Vernaglione. I due si erano già...

08/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 LUGLIO DEL 1956

Paolo Rosi batte Joey Lopes di Alfredo Bruno Il 6 luglio 1956 c’era grande attesa al Madison Square Garden di New York per vedere in azione il reatino Paolo Rosi, un leggero che aveva impressionato per ...

06/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 3 LUGLIO DEL 1965

Silvano Bertini batte Luigi Furio di Alfredo Bruno Il 3 luglio 1965 a Signa in una riunione mista Silvano Bertini, idolo della cittadina, affrontava un avversario difficile per la sua combattività ed esperie...

03/07/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 2 LUGLIO DEL 1955

Mario Ciccarelli batte Alois Brand di Alfredo Bruno Il 2 luglio 1955 Mario Ciccarelli si ripresentava di fronte al pubblico milanese nella serata in cui si svolgeva la grande sfida tra Duilio Loi e Giancarlo Garbel...

02/07/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS