There are 54.964 boxer records, at least 535.496 bouts and 10.262 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB: L'ITALIA CENTRA LA PRIMA VITTORIA A PALERMO

 

 

Nulla da fare per il Portorico (5-0) presente con 4 pugili

di Giuliano Orlando

Palermo, 31 gennaio 2015 – Sul ring del Padiglione 20 Fiera Mediterraneo, la squadra dell’Italia Thunder, non fa sconti ad un Portorico incerottato, giunto in Italia con quattro pugili, l’ultimo dei quali, il medio Geoffry Flaz arrivato solo alla vigilia. Per il quintetto guidato dal c.t. Lello Bergamasco che ha avuto dalla FPI, la responsabilità di tutti i settori nazionali, compresa appunto la gestione delle WSB, che prima di Palermo non erano state positive: due trasferte e altrettanto sconfitte, contro l’Azerbajan e gli USA partiti con scarse ambizioni, si ritrova in vetta con il Kazakistan a punteggio pieno, ovvero 9 punti, il successo non poteva mancare, per evitare l’onta di mantenere il fanalino di coda con l’Argentina.

WSB-logo

Bergamasco ha dato fiducia ai nomi di Quba, anche se dei quattro, solo Barnes (49) aveva centrato la vittoria. L’altro irlandese Conlon (56) pur battendosi bene non si era visto riconoscere almeno il pari contro Kurbanov, altrettanto per Cavallaro, maltratto dai giudici nei confronti del bielorusso Veselov, vincitore ingiusto. Niente da dire sulla prova di Mangiacapre, irriconoscibile contro il modesto Hajialiyev, dato giustamente vincitore. Mancava Turchi nei 91 kg. in bacino di carenaggio, dopo l’imprevisto ko con aggiunta di ferite, di fronte al forte Abdullayev, che sta diventando l’incubo degli italiani. Dopo aver spedito ko Russo, è stata la volta del toscano. Auguri a Fabio di una pronta ripresa, visto che il torneo è ancora lungo. Il Portorico si presentava nella posizione di capolista del Girone B, in coabitazione con Kazakistan e Azerbajan a 6 punti, bilancio ottenuto grazie al successo casalingo a S. Juan contro la Polonia (3-2) e quello esterno, poco previsto sull’Argentina (3-2) a Buenos Aires. A Palermo ha alzato bandiera bianca. Nei 49 kg., Paddy Barnes impiega una ripresa a prendere le misure ad Anthony Riveras, partito a mille, cercando di disorientare l’irlandese con spostamenti e colpi lunghi, ficcanti. Assalto destinato a spegnersi col passare dei round. Barnes non è un fantasista e soffre i rivali mobili, ma se gli concedi la corta distanza vedi i sorci verdi. Questo è successo nella seconda parte e Rivera ha finito in debito d’ossigeno. Netto 3-0. L’altro figlio d’Irlanda, il gallo Michael Conlon non ha voluto correre rischi, affidandosi ai giudici. Fin dai primi cambi la differenza contro Gomez, appariva netta e nella seconda tornata i colpi di Conlon aprivano brecce pesanti: due conteggi, ai quali si aggiungeva nella terza un ulteriore kd, che l’arbitro  riteneva sufficiente per il kot. Molto attesa la prova di Mangiacapre, necessaria per capire il suo reale stato di forma. La vittoria di Vincenzo è stata netta, ma neppure facile, poiché Jean Carlos Rivera non ha mai rinunciato ad attaccare e fino all’ultimo ci ha provato. L’azzurro stavolta non si è incaponito a fare a cazzotti, ma ha giostrato con intelligenza, muovendosi e toccando senza restare sui colpi. Sicuramente può migliorare ma sembra sulla buona strada. L’ultimo confronto vedeva il mancino Salvo Cavallaro, 19 anni di Catania, opposto a  Jeffrey Flaz Guillén di cui non si conosceva nulla. Il portoricano ha cercato inizialmente di replicare alle azioni coordinate del siciliano, molto applaudito dal pubblico, ma ben presto il divario tecnico è diventato sempre più ampio, fino a raggiungere il tetto massimo di due 50-45 e un 50-44 che la dice lunga sulla vittoria di Cavallaro. Endi Spahiu nei 91 kg. otteneva per wo, il quinto successo, assicurando il 5-0 all’Italia. Che si porta a 4 punti, in compagnia di Azerbajan e Venezuela, davanti alla cenerentola Argentina, ferma ad 1 punto. Guida il Kazakistan che ha espugnato l’Azerbajan a Quba (3-2) assieme agli USA che si sono salvati in casa, battendo il Venezuela solo 3-2, mentre la Polonia dopo due sconfitte di misura (Portorico e Azerbajan), trova il primo successo a spese dell’Argentina. Nel girone A, conferma della forza di Cuba, che ha sempre vinto 5-0, compresa la sfida con la Russia all’Havana. Il Messico batte 4-1 l’Algeria, mentre l’Ucraina si prende la soddisfazione di espugnare la Cina a Sanya (2-3), cosa che non riesce ai britannici costretti alla resa di misura a Casablanca col Marocco. Cuba condivide la testa della classifica con l’Ucraina e il Messico a quota 9, seguite da G.B. con 5 punti,  Russia e Marocco a 3, Cina a 2 e Algeria a zero. Nel prossimo turno (7 febbraio)  l’Italia va in Argentina e ci auguriamo torni con i 3 punti, quindi Portorico-Venezuela, Kazakistan-Usa e Azerbajan-Polonia per quanto riguarda il Girone B. Nell’altro G.B.-Algeria a Londra, Russia-Messico, Cuba-Cina e Ucraina-Marocco. Stavolta Italia-Portorico è andata in onda su Italia1, ben oltre la mezzanotte. Orario da nottambuli, che vieta di raggiungere ascolti decorosi. Fintanto che proseguirà questo andazzo la boxe difficilmente troverà una fascia robusta. Basterebbe mezz’ora prima per avere ben altra attenzione. Inoltre perché non ci sono repliche, come veniva e viene fatto su Sky Sport?

Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 SETTEMBRE DEL 1970

Zampieri su Proietti per ferita di Priminao Michele Schiavone Sono molti i casi in cui un pugile si afferma su un altro con il medesimo risultato prima del limite, nella stessa ripresa. Uno di questi ...

19/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 SETTEMBRE DEL 1951

Luigi Valentini batte Michele Palermo di Priminao Michele Schiavone L’undicesimo campione italiano dei pesi welter fu il romano Luigi Valentini che il 18 settembre 1951, nella capitale, spodest&...

18/09/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TONY MARINO

Al secolo Antonio Marino di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Antonio Marino è l’unico tra tutti gli italo-americani elencati in questa rassegna di cui non abbiamo potuto trovare altri ind...

17/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 SETTEMBRE DEL 1975

Fanali, tre volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il livornese Romano Fanali conquistò il titolo italiano dei pesi superleggeri per la terza volta il 17 settembre 1975 a Livorno...

17/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 SETTEMBRE DEL 1965

Bruno Santini supera Luciano Lugli di Priminao Michele Schiavone Il campione italiano dei pesi medi numero 27 fu il toscano Bruno Santini, arrivato alla conquista del titolo nel 1965, dopo l’abb...

16/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 SETTEMBRE DEL 1957

Garbelli vince contro Malè di Priminao Michele Schiavone La sera del 15 settembre 1957 il lombardo Giancarlo Garbelli rischiò il suo titolo italiano dei pesi welter a Viterbo contro il l...

15/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 SETTEMBRE DEL 1946

Fausto Rossi, Re senza corona di Priminao Michele Schiavone Il 14 settembre 1946 a Roma il locale di origine marchigiana Fausto Rossi affrontò per la settima volta il trevigiano Giovanni Martin...

14/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 SETTEMBRE DEL 1953

Duilio Loi, campione completo di Priminao Michele Schiavone La terza difesa del titolo italiano dei pesi leggeri da parte del campione Duilio Loi, avvenne il 13 settembre 1953 a Grosseto, contro il lo...

13/09/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS