There are 55.027 boxer records, at least 535.984 bouts and 10.495 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

LA SERATA WSB A BERGAMO, PROGRAMMA SINGOLARE

 

 

WSB, sul ring con Picardi, Valentino, Pintaudi, Mullenberg e Yoyce

Torna Luca Messi, dopo otto anni

Il programma aperto da dilettanti locali contro romagnoli

di Giuliano Orlando
 
BERGAMO. Francesco Damiani ha preferito l’esperienza al rischio di qualche debutto al buio. I vari Introvaia (60), Di Russo (69), Rosciglione (81) e Indaco (+91) possono attendere momenti migliori. Adesso è importante vincere. Per questo sabato sera al Centro Sportivo Italcementi di Bergamo, struttura ideale per il pugilato, ad accogliere i Falchi del deserto d’Algeria, anche se non sembrano possedere rostri e becchi così possenti da scarnire la pelle dei Thunder Italia Dolce & Gabbana, troveranno rivali esperti e determinati a non lasciare spazi agli ospiti. E’ la filosofia del team guidato dal team leader Paolo Casserà, con Claudio Ballor, Gian Andrea D’Alberto e Guia Peres, il desk operativo italiano, che nutre solide ambizioni.
Serata con sorpresa. Dopo otto anni, torna a combattere in Italia, Luca Messi (36-9-1), 39 anni, ex campione italiano welter (2002) e superwelter (2005), oltre che sfidante europeo (2006 e 2010) e mondiale (2005). Inibito per motivi medici, il pugile bergamasco dal 2008 ha continuato a combattere all’estero (Albania, Svizzera, Francia, Germania e Inghilterra), vincendo alla fine la sua battaglia. Reintegrato dalla Commissione medica italiana, affronta nei medi, il piemontese Kristian Camino (2-2-1) dieci anni più giovane, sui sei round, nel prologo che precede la sfida della WSB, tra Italia e Algeria. Fissata nel secondo turno di ritorno delle World Series, che assume il ruolo di prefazione a quella successiva del 7 febbraio, data in cui i ragazzi di Francesco Damiani, dovranno sostenere l’esame di tedesco in trasferta. Potrebbe risultare il confronto decisivo per assicurarsi il secondo posto e sognare un sorpasso ulteriore, al momento assai problematico. 

L’impegno attuale non dovrebbe comportare sorprese, anche se il risultato nella boxe non è mai scontato. I Dolce & Gabbana sulla carta sono favoriti in tutti e cinque gli incontri e l’impegno più severo lo sostiene il capitano Mirco Valentino, che nei leggeri trova il ventenne Reda Benbaziz, che lo scorso giugno ai Giochi del Mediterraneo a Mersin in Turchia, nei 56 kg. conquistò l’oro con bella sicurezza. Il salto di categoria non dovrebbe avergli tolto le caratteristiche tecniche: velocità e precisione, oltre ad un notevole gioco di gambe. Detto questo, il Valentino visto ad Assisi ai primi di dicembre, battere il pericoloso irlandese David Joyce, dovrebbe bastare per superarlo. Altri due italiani sul ring orobico, entrambi trentenni. Il mosca Vincenzo Picardi, atleta inossidabile, che dopo un periodo di riposo post mondiali, sembra aver ritrovato la buona condizione, come ha dimostrato battendo il pericoloso Maleika sempre ad Assisi. Affronta il ventenne Amine Khentache, poco fortunato in questo torneo, tre sconfitte su altrettanti match, bronzo ai campionati algerini. Ritorna il welter milanese Riccardo Pintaudi, professionista imbattuto (8+) che intende cancellare la prevista battuta d’arresto sopportata in Argentina contro Brian Castano, troppo esperto e pesante, nell’incontro d’esordio. Pintaudi si è duramente allenato prima ad Assisi e poi a Milano, sotto la guida del maestro Angelo Pomè alla Ursus, la gloriosa società che ha festeggiato i 50 anni di attività. L’avversario Sofiane Tabi è fermo dall’edizione precedente, dove militava nei medi, raccogliendo due sconfitte su altrettanti confronti. Scende di categoria e spera di invertire la tendenza, in pieno disaccordo con Pintaudi, deciso a vincere sul ring amico. Gli stranieri dei Dolce & Gabbana sono il mediomassimo olandese Peter Mullenberg e il +91 inglese Joseph Joyce dal fisico statuario. Il primo, argento europeo nel 2013 a Minsk, torna a combattere dopo la sosta forzata imposta da una sconfitta imprevista militando nelle file di una squadra tedesca di club, impegnata nel torneo interno. Dopo il riposo e la multa per non aver rispettato le regole delle WSB, affronta il diciannovenne Hichem Kaalaour, la cui unica apparizione risale allo scorso novembre, battuto nettamente dal tedesco Sergej Michel, titolare in nazionale, presente ai mondiali di Almaty. Per Mullenberg un compito alla sua portata. Il supermassimo Joyce è al secondo impegno con l’Italia, il primo lo ha assolto bene, battendo per ko al quinto il tedesco di origini turche Ali Kiydin. L’odierno avversario è il ventenne Fateh Touahar, campione algerino in carica, di cui dicono un gran bene. Joyce è alla seconda stagione, nella prima con i Leoni Britannici, chiudendo con un bilancio di 5 vittorie e una sconfitta ai punti contro l’oro olimpico e mondiale, l’ucraino Usyk. Dovrebbe confermare il trend positivo. Questo sul fronte italiano. Le altre due sfide indicano Ucraina-Germania e Argentina-Usa, con i padroni di casa favoriti. In tal caso, il vantaggio sui tedeschi potrebbe salire a 8 punti (14 contro 8), distanza di sicurezza apparente, perché i turni successivi non lasciano tranquilli. Intanto l’8 febbraio andiamo in Germania dove i locali hanno voglia di vendetta, dopo il 4-1 subito ad Assisi. L’Italia, sostiene giustamente Damiani, deve affrontare ogni rivale per vincere. Lo farà anche in Germania, dove combatteranno Barnes (49), Djelkhiri (56), Stankovic (64), il debutto del romeno Juratoni, mentre l’irlandese Quigley verrà utilizzato per gli Usa a Caserta il primo marzo. Infine nei 91 kg. rientra Clemente Russo, fermo dall’infausta serata del 13 dicembre a Brovary in Ucraina, battuto dal modesto bielorusso Korneyev, con verdetto a maggioranza, assai discutibile. E’ auspicabile che l’8 febbraio il campione del mondo onori il suo titolo e il ruolo, con una prestazione all’altezza del suo valore reale. L’avversario è Emir Amathovic, 27 anni, che sfiora l’1,90, una sola presenza nelle WSB della scorsa edizione, battendo il tongano Fa, niente di straordinario. I tedeschi non schierano le prime linee: il romeno Berceanu nei 49 kg, El Hag nei 56, l’ostico Sopa nei 64 e Paskali nei 75 sono alla portata dei nostri. Conquistando almeno un punto, la distanza potrebbe mettere al sicuro il secondo posto. Sempre che a Gela in Sicilia, il 22 febbraio l’Italia non lasci il bottino all’Ucraina, che resta la franchigia più forte del Girone A. Tenendo conto che i tedeschi debbono recuperare due incontri (Ucraina e USA) entrambi in casa, ma nelle stesse categorie (49, 56, 64, 75, 91), un tour de force non semplice, come non sarà facile la trasferta italiana in Algeria, l’8 marzo, con i falchi locali, pronti a schierare lo stesso quintetto che ha steso la Germania (4-1), con Flissi (49), argento mondiale, Chadi (64) vincitore ai Giochi del Mediterraneo, Samoudi (75) e Bouloudinats (91) molto esperti. Dubito che i recuperi siano determinanti per fissare gli scontri dei quarti, che comunque saranno difficilissimi per tutti, visti gli avversari. Di supporto alla serata, con inizio alle 18, sei incontri dilettantistici allestiti dalla Bergamo Boxe che organizza l’evento in collaborazione con Dolce & Gabbana. Sul ring i locali Alessio Spahiu (+91), Amedeo Riccio (70), Marco Guzzo (60), Alex Sanfilippo (75) e Marta Ripamonti (64) oltre a Mario De Nicola (Usl) nei 64 kg. contro avversari romagnoli.

Diretta dalle 21 su Skysport2, con numerose repliche. Domenica 2 febbraio Skysport3, ore 14.00, 22,00 e 1,00. Lunedì 3 febbraio Skysport 3: ore 18,30, 20,30 e 00,30. Martedì 4 febbraio: Skysport 2, ore 10,30 e 22,00. Telecronaca di Mario Giambuzzi e Patrizio Oliva.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 FEBBRAIO DEL 1986

Angelo Liquori campione italiano al primo colpo di Priminao Michele Schiavone Il lombardo di adozione Angelo Liquori sfidò il campione italiano dei pesi superwelter Giuseppe Leto il 22 febbario...

22/02/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, JOEY MAXIM

Al secolo Giuseppe Antonio Berardinelli di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Joey Maxim nacque il 28 marzo 1922 a Cleveland, nell’Ohio, dove i genitori si erano stabiliti dopo aver lasciato Campo...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 FEBBRAIO DEL 1926

Enea Marzorati, ultima sfida tricolore di Priminao Michele Schiavone L’ultimo combattimento disputato dal milanese Enea Marzorati per un campionato italiano porta la data del 21 febbraio 1926. L...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 FEBBRAIO DEL 1940

Giuseppe Farfanelli campione d'Italia al secondo tentativo di Priminao Michele Schiavone L’esperienza tricolore dell’umbro Giuseppe Farfanelli durò solo sette mesi rispetto agli ott...

20/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 FEBBRAIO DEL 1958

Stefano Bellotti, terza sfida al campionato di Priminao Michele Schiavone Il pugile romano Stefano Bellotti ottenne la terza e ultima occasione tricolore della sua carriera dal milanese Giancarlo Garb...

19/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 FEBBRAIO DEL 1935

Innocente Baiguera, due volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il ligure Innocente Baiguera fu uno dei primi pugili italiani ad aver vinto due volte il campionato italiano dei professio...

18/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 FEBBRAIO DEL 1941

Joe Louis abbatte Gus Dorazio di Priminao Michele Schiavone La sera del 17 febbraio 1941 la Convention Hall di Philadelphia, Pennsylvania, ospitò la quindicesima difesa del titolo mondiale dei ...

17/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 FEBBRAIO DEL 1992

Robert Quiroga, un mondiale a Salerno di Priminao Michele Schiavone Lo statunitense Robert Quiroga tornò per la terza volta in Italia nelle vesti di campione del mondo il 16 febbraio 1992, quan...

16/02/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS