There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.443 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, SAMMY MANDELL

 

 

Al secolo Salvatore Mandalà

di  Pietro Anselmi  e  Vincenzo Belfiore

Salvatore Mandalà è forse uno dei più grandi tra quelli ricordati in questa rassegna. Venne soprannominato lo "Sceicco di Rockford" per il suo stile e la sua eleganza sul ring. Furoreggiava in quegli anni in America Rodolfo Valentino con il film lo Sceicco ed il paragone calzava a pennello. Sammy Mandell era italiano, era un bel ragazzo e maneggiava il suo sinistro sul ring come una spada. La sua è una storia come tante altre vissute nel triste periodo dell’emigrazione dal Sud Italia verso altri paesi. Salvatore vide la luce a Piana degli Albanesi, ad una cinquantina di chilometri da Palermo, il 5 Febbraio 1904. La madre moriva di parto e fu l’ultimo di cinque figli, tre femmine e due maschi. Il padre allora decise di trovare sistemazione in America e partiva con il figlio più grande. Dopo tre anni riuniva la famiglia a Rockford nell’Illinois. Sammy frequentava la locale scuola ed era molto portato per lo sport. Un giorno, dopo che aveva notato le continue assenze pomeridiane del fratello maggiore Joe, volle seguirlo e scopriva che si recava nella locale palestra per fare pugilato. Subito il suo spirito di emulazione ebbe il sopravvento e volle seguire l’esempio del fratello. Notato da due famosi manager organizzatori, Eddie Kane e Eddie Long, fu affidato all’allenatore Jack Blackburn, uno dei tanti “re senza corona” che aveva calcato i ring con successo alcuni anni prima. Questi, grande estimatore del jab portato in tutte le maniere, sottopose il ragazzo ad allenamenti durissimi. Dopo avergli legato il braccio destro dietro la schiena, lo mandava sul quadrato in combattimenti simulati per abituarlo ad usare quella che sarebbe diventata la sua arma più efficace. Salvatore Mandalà (Mandalà era un cognome di origine araba molto diffuso a Piana degli Albanesi) divenne Sammy Mandell e fece il vuoto intorno a sé. Tutti i migliori pugili della categoria furono battuti e la logica conseguenza fu il match per il titolo mondiale contro Rocky Kansas. Facilmente Sammy fece valere la sua migliore tecnica sullo stanco avversario. Rimase campione tre anni e difese la corona solo due volte prima di perderla in modo imprevedibile. Nessuno voleva incontrarlo e solo due grandi ebbero la forza di tentare la scalata al titolo. Dapprima  fu Jimmy McLarnin, irlandese, un grande che in seguito avrebbe conquistato il titolo mondiale nella categoria superiore. Al Polo Ground di New York vinse con una esibizione di classe che in città non avevano più visto dai tempi di Benny Leonard. Un anno dopo fu Tony Canzoneri a dover sottostare alla sua superiorità. Perse il titolo in modo imprevedibile, forse l’unico campione del mondo ad aver perso la corona in un confronto SD, ovvero senza decisione. Era il 17 Giugno 1910, allo Yankee Stadium di New York l’avversario era Al Singer, non un campione ma che poteva contare su una  sola dote, il pugno fulminante. Sorprese Mandell con il suo destro al primo round e vinse il match. Nei combattimenti SD non era prevista la decisione dei giudici ma il fuori combattimento era validissimo. Sammy Mandell annunciava il suo ritiro nel Novembre 1930 ma poco dopo si rimangiava la sua decisione e tornava sul ring come peso welter. Nel 1934 abbandonava definitivamente la boxe con un curriculum di tutto rispetto: 188 combattimenti disputati (84. 21. 10. 71sd. 2nc.). Molte delle sue sconfitte le subì dopo aver perso il titolo. Nel 1988 venne eletto nell’International Boxing Hall of Fame. Dopo il ritiro mise a frutto i molti soldi guadagnati; divenne proprietario di tre palazzi in Rockford, e lavorava come addetto alla sicurezza della locale banca. Moriva per un attacco cardiaco a Oak Park nell’Illinois il 7-11-1967.

 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS