There are 54.978 boxer records, at least 535.597 bouts and 10.314 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

MATANO E BRUZZESE, SUCCESSO FERRARESE

 

 

Matano e Bruzzese vincono prima del limite

Grande onore a Rettori, chiamato solo 5 giorni prima

di  Alfredo Bruno

Ferrara, 23 maggio 2015 – Al Palazzetto dello Sport di Ferrara i due incontri valevoli per un titolo in pratica hanno visto rispettato il pronostico, che vedeva alla vigilia favoriti Marcello Matano e Damian Bruzzese, vincitori prima del limite di Mathias Zemski e Davide Rettori. Ai due beniamini locali non è certo mancato l’apporto del pubblico che li ha sostenuti con grande calore.
 
 
Matano, kg 69.100, ha difeso l’Intercontinentale IBF dall’assalto del tedesco Zemski, kg 69.400, costringendolo all’abbandono all’ottavo round, quando il tedesco reduce da una dura punizione aveva il tempo di riflettere che per lui era finita. L’estense aveva iniziato con una certa prudenza di fronte ad un avversario che sparava destracci telefonati, pericolosi come può essere il colpo della domenica. La prudenza la faceva da padrone, ma a partire dal terzo round l’allievo di Raimondo Croce accentuava il ritmo piazzando poderosi destri al corpo e un montante insidioso dalla corta distanza. Il lavoro dava i suoi frutti e il tedesco dimostrava di non digerire la situazione. Al sesto round un destro di Matano viene accusato dal tedesco che piega vistosamente le gambe e viene contato dall’arbitro.
 
 
Lo sfidante appare ammorbidito dai colpi dell’avversario, che fiuta la possibilità di una vittoria prima del limite e nel settimo con un gancio destro annebbia le idee precedendo un preciso uno-due che costringe Zemski, 15-3-0 (3), ad inginocchiarsi per un nuovo conteggio, cosa che si ripete subito dopo. Il gong salva il tedesco, ma la decisione di abbandonare è ormai presa. Matano, 15-1-0 (5), sembra aver ripreso fiducia nei suoi mezzi dopo la dura sconfitta subita un anno fa ad opera di Moncelli. La sua permanenza alla Gleason Gym di New York si è dimostrata salutare per ripercorrere la strada interrotta.
 
 
Molto più faticosa si è dimostrata la prova di Damian Bruzzese contro David Rettori. L’argentino di Ferrara è tornato in possesso del titolo italiano dei massimi leggeri, che gli era stato tolto da Maurizio Lovaglio. Avrebbe dovuto incontrarsi nuovamente con quest’ultimo che s’infortunava, ma anche il successivo candidato, Nicola Ciriani, subiva un infortunio in allenamento. In graduatoria toccava a Rettori, 37enne di Firenze, che accettava la sfida, anche se chiamato all’ultimo momento. E bisogna dire che l’ ingestibile, come viene chiamato il toscano, ha reso la vita dura a Bruzzese, kg 88, che ha dovuto incassare colpi pesanti nelle improvvise reazioni del mai domo avversario. I due non avevano intenzione di studiarsi più di tanto e lo capivi da un duro scambio alla fine del primo round. Bruzzese dalla corta distanza piazzava le sue serie, che Rettori cercava di attutire muovendosi sul tronco. Al terzo round il match prende una piega decisamente favorevole per l’allievo di Momo Duran su un avversario in difficoltà che viene contato dall'arbitro. La caduta del paradenti aiuta Rettori, kg 82,600, a recuperare secondi preziosi fino al suono del gong. Rettori ha coraggio da vendere e nel quarto round cerca di assumere l’iniziativa costringendo alle corde l’avversario. La quarta e quinta riprese sono abbastanza equilibrate, anche se l’ago della bilancia pende leggermente per Bruzzese più preciso. IL ferrarese frena con il diretto le intenzioni aggressive del toscano. Nel settimo round un destro pesante fa piegare le gambe di Rettori, che resiste e cerca addirittura di replicare. L’ottavo round inizia con un attacco a due mani di Rettori, ma Bruzzese replica con velocità e dà la sensazione di poter gestire ormai il match. L’allievo di Ivano Biagi dà segni di stanchezza ma non rinuncia stoicamente ad attaccare. Nell’ultimo round una nuova caduta del paradenti diventa l’occasione per recuperare ossigeno, ma poco dopo un micidiale quanto perfetto gancio destro di Bruzzese, 14-1-0 (5), chiude la contesa con Rettori che crolla al tappeto definitivamente oltre i 10”. Un classico ko con un colpo da manuale, anche se Rettori, 7-4-1 (1), per il suo coraggio avrebbe meritato la conclusione ai punti. La dura legge del ring si è fatta sentire ancora una volta.
 
Dopo oltre un anno d’assenza dal ring è tornato a combattere il welter Gianluca Frezza, 23-2-2-2 NC (8), che si è imposto in cinque riprese ad Italo Brussolo, 10-8-2 (2), per intervento medico.
Il programma NeoPro ha offerto 4 confronti: il locale leggero Marco Iuculano, 2-1-0, ha dovuto cedere al debuttante torinese Francesco Grandelli, 1-0-0, ai punti in 4 tempi; l’altro locale Mattia Musacchi, 0-2-1, è stato sottomesso dal debuttante concittadino Dionisie Tiganas, 1-0-0, al termine di 4 riprese al limite dei pesi piuma; nella medesima categoria di peso e sulla stessa distanza il vicentino Luca Rigoldi, 3-0-1, si è imposto al serbo Dzemil Cosovic, 3-4-2; il mosca fiorentino di origine marocchina Mohammed Obbadi, 2-0-0 (2), ha prevalso sull’alto serbo Nemanja Sabljov, 1-2-0, per fuori combattimento al quinto round.
 
RISULTATI:
Mosca: Mohammed Obbadi b. Nemanja Sabljov (Serbia) kot 5 r.
Piuma: Dionisie Tiganas  b. Mattia Musacchi a.p. 4.
Leggeri: Francesco Grandelli b. Marco Iuculano a.p. 4.
Piuma: Luca Rigoldi b. Dzemil Cosovic (Serbia) a.p. 4.
Welter: Gianluca Frezza b. Italo Brussolo fer. 5.
Superwelter: Marcello Matano b. Mathias Zemski abb. 8 – T. Intercontinentale IBF
Massimi Leggeri: Damian Bruzzese b. David Rettori ko 10 – T. Italiano
 
Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 OTTOBRE DEL 1977

Lassandro, tre volte titolare nazionale di Priminao Michele Schiavone L’elenco dei pugili diventati campioni italiani per tre volte nella stessa categoria contempla il nome di Damiano Lassandro,...

22/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 OTTOBRE DEL 1934

Edelweiss Rodriguez campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Uno dei primi pugili riminesi che si fece conoscere a livello italiano fu Edelweiss Rodriguez, vincitore del titolo nazionale profes...

21/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 OTTOBRE DEL 1979

John Tate vincitore di Gerrie Coetzee di Priminao Michele Schiavone Il primo campionato del mondo disputato in Sudafrica da pesi massimi fu ospitato a Pretoria il 20 ottobre 1979, combattuto tra il pu...

20/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS