There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.307 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

TRIS DEI ROMANI A FREGENE

 

Spada è campione WBC Silver dei pesi medi

Il “Vulcano” Domenico Spada, romano di 31 anni, è arrivato alla soglia del titolo mondiale dopo essere stato consacrato titolare WBC Silver delle 160 libbre.
 
Domenico Spada esulta con cintura WBC  / foto Renata Romagnoli
 
Ieri sera a Fregene, nel suo territorio, ha avuto l’accesso alla chance iridata assoluta dopo aver superato Mariusz Cendrowski, polacco di 34 anni, già sconfitto ai punti in 12 riprese con verdetto unanime quattro anni prima.
Anche questa volta il match è arrivato fino alla fine del tempo programmato, pure con decisione unanime. Questi i cartellini letti a fine confronto: due 115-113 ed un 115-112.
 
L'arbitro alza il braccio di Spada, vincitore di Cendrowski  / foto Renata Romagnoli
 
Un richiamo ufficiale ha pesato sulla sommatoria complessiva. Alla decima ripresa il polacco è stato ammonito con la perdita di un punto per le tenute.
Spada ha vinto per la voglia di arrivare messa in campo. Più volte il temperamento lo ha tradito esponendolo al destro preciso dell’avversario.
Con il passare delle riprese il romano ha mostrato una buona tenuta ma la varietà dei colpi e la precisione non sono state apprezzabili.
Spada ed il suo tecnico Aglietta avranno certamente tempo per mettere a fuoco alcune lacune palesate nel combattimento con il polacco, in vista di appuntamenti più importanti e decisivi.
Per il momento è stato determinante centrare l’obiettivo cruciale per la sua carriera.
L’argentino Sergio Martinez, il messicano Julio Cesar Chavez Jr e tanti altri che li seguono sulla strada dell’iride WBC, necessitano una riflessione approfondita prima di concedersi all’avventura.
Spada, 72.000, ha migliorato il suo record portando il numero delle vittorie a quota 35 (18 anzitempo) a fronte di 4 rovesci, ottenuti tutti ai punti nell’area europea.
Centrowski, kg 72.300, ha registrato l’insuccesso numero 4 a fronte di 22 trionfi (9 prima del limite) e 2 pareggi.

 

Della Rosa rimane campione WBC International

La cintura WBC International dei pesi superwlter è rimasta addosso al romano Emanuele Della Rosa dopo le 12 riprese combattute con lo sfdante di turno Nasser Al Harbi, inglese di 23 anni. Il verdetto della benedizione è giunto con decisione unanime. Questi i cartellini: 117-112, 116-114 e 115-114
Il 32enne “Ruspa” Della Rosa ha cercato costantemente di sovrastare il pugilato tecnico del suo avversario ma ha dovuto fare i conti con un costante sinistro che gli tagliava la strada.
Quando la distanza tra i due si riduceva l’equilibrio tornava a distinguersi. La potenza dei colpi segnava qualcosa a favore dell’italiano.
Il più alto britannico è stato elusivo ma presente al match in ogni sua fase, con il piglio di chi vuole tornare a casa con il record immacolato. Il suo destro è stato costruttore delle azioni piccanti del confronto.
Dal quarto round il pugile di Birmingham ha combattuto con un taglio lungo l’arcata sopracciliare sinistra. Nelle ultime riprese ha sofferto anche di una epistassi alla narice sinistra. Le due affezioni sono state controllate con perizia dal suo tecnico all’angolo.
Anche Della Rosa, kg 69.850, ha riportato una ferita lungo l’occhio sinistro che gli ha colorito il viso nelle battute finali.
Il laziale è stato poco flessuoso ma alla costante ricerca del colpo pesante per affaticare il cammino del suo opponente, tecnico e mobile fino alla fine. Le capacità del britannico sono state costanti. Il suo rendimento è stato consecutivo ed assiduo, anche se inoffensivo dal punto di vista della potenza, dinanzi ad un romano inseguitore.
La terza difesa della cintura ha dato a Della Rosa la vittoria numero 28 (9 anzitempo) contro 1 sconfitta riportata in Germania contro il tedesco Sebastian Zbik per il campionato WBC interim dei pesi medi.
Al Harbi, kg 68.800, ha conosciuto la prima sconfitta dopo 13 affermazioni (1 prima del limite) ed 1 pareggio.

 

Blandamura ha una nuova cintura

Il vacante titolo internazionale silver dei pesi medi WBC è stato riconosciuto al romano Emanuele Blandamura.
Nel primo confronto della serata il 32enne Blandamura si è imposto al coetano livornese Luca Tassi per arresto del combattimento nella decima ripresa di un match programmato sulla distanza delle 12.
I due bravi pugili hanno dato vita ad un match avvincente. Il risultato finale testimonia l’intensità del conflitto scatenato tra le corde.
Entrambi imbattuti, hanno speso tutte le qualità in loro possesso per tagliare il traguardo ed incassare il risultato finale.
Sulla carta il toscano appariva più potente del laziale ma il verdetto finale ha dato ragione al romano. Tassi, ex campione nazionale dei pesi supermedi ha forse pagatao per la scelta di diventare più leggero. Il peso fatto registrare da Tassi, kg 72.100, ha dimostrato la sua capacità di rientrare nel limite di peso dei medi. Non conosciamo quale costo ha avuto il suo organismo per assecondare la scelta di militare al limite delle 160 libbre. Molte volte Tassi è rimasto sottoposte a lunghe serie di colpi da parte del suo avversario senza una pronta replica. Segno evidente di una necessaria esigenza di recuperare prima di rimettersi a gareggiare.
Alla fine Blandamura, kg 71.850, è apparso come un picchiatore inesorabile ed ha conquistato la seconda cintura della sua carriera. Il risultato gli ha confermato l’imbattibilità: 17 vittorie su altrettanti confronti (4 prima del limite).
Il primo insuccesso di Tassi è arrivato dopo 15 trionfi consecutivi (7 anzitempo).
 
 Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

Archive

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 OTTOBRE DEL 1983

A Milano, un programma, tre titoli di Priminao Michele Schiavone Quando il capoluogo lombardo poteva essere definito un baluardo dell’organizzazione pugilistica italiana, il promoter milanese Eg...

14/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 OTTOBRE DEL 1956

Guido Mazzinghi batte Marino Faverzani di Priminao Michele Schiavone La prima ed unica difesa del titolo italiano dei pesi medi sostenuta dal toscano Guido Mazzinghi avvenne il 13 ottobre 1956 a Milan...

13/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 OTTOBRE DEL 1974

Efisio Pinna vincitore in Sudafrica di Priminao Michele Schiavone Il pugile cagliaritano Efisio Pinna fu l’unico vincitore prima del limite del sudafricano Kokkie Oliver, che affrontò a J...

12/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 OTTOBRE DEL 1984

Luigi Marini, due volte campione nazionale di Priminao Michele Schiavone Tra i pugili che hanno conquistato più di una volta il titolo italiano si trova il marchigiano Luigi Marini che l'11 ott...

11/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS