There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.363 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

LA TALENT HA PROMOSSO LE PRIME TRE FRANCHIGIA

 

 

Per il quarto posto restano in lizza i Lupi pugliesi e le Tigri piemontesi e liguri

Idea ottima, che non decolla

di Giuliano Orlando

La Talent League of Boxing, il primo torneo e squadre regionali, ideato da Roberto Cammarelle, ha toccato il quinto turno di qualificazione. Conclusione tra il 7 e il 14 giugno. I vincitori dei tre gironi: Volpi lombarde nel girone A, Falchi laziali nel B e Squali campani nel C. Nel turno concluso, la Lombardia vince sul ring di Madone (Bg) sulle tigri piemontesi-liguri, giunte in Lombardia decise a prendersi la rivincita alla sconfitta casalinga dell’esordio.
 
 
La formazione lombarda / foto di Riccardo Marelli Artecopy

Inizio clamoroso degli ospiti con tre successi su tre. Verdetti inequivocabili nei 56 e 60, con Bagatin e Sedik Boufrakesh, superiori ai generosi Gangi e Faretina. Il terzo, ottenuto da Nourdine contro Perrulli, ha destato più di un interrogativo. Come le vittorie di Ferreri (69) e Scardina (1) sui bravissimi Rafik marocchino di 20 anni e Zucco, campione italiano youth, 18 anni, un mancino forte e resistente, con margini di miglioramento, Verdetti non certo scandalosi, d’altronde il 2-1 è sintomatico dell’incertezza, ma che potevano anche finire col pari, accontentando entrambi gli angoli. Tre verdetti discussi, come spesso accade. Per inciso i tre round tra Scardina e Zucco sono da indicare come i più spettacolari della riunione. Da applausi a scena aperta.

La squadra piemontese-ligure / foto di Riccardo Marelli Artecopy
 
Gli altri successi dei lombardi sono stati limpidi. Il mancino Cimichella ha sempre anticipato le intenzioni del coraggioso albanese Ndreu, pure la superiorità del massimo Rondena sull’altro albanese Dredhaj è stata nettissima. Il pugile di Magenta, 24 anni, ha qualità notevoli, scelta di tempo, potenza e carattere, ma sembra non essere troppo sensibile alla continuità in palestra. Un vero peccato, perché in questi tempi, un massimo così potrebbe servire anche alla nazionale. Nei +91, Alessio Spahiu bergamasco adottivo, ha saputo dettare il ritmo ad uno scorbutico Golfi, più portato a legare che a colpire. Un 10-6 utile ad entrambe le franchigie. I Cobra si sono assicurati il primo posto e le Tigri possono ancora sperare di arrivare in semifinale, visto che i Lupi pugliesi hanno realizzato solo 6 punti contro le Pantere sardo-siciliane a Catania e concludono il girone con 30 punti, dieci più delle Tigri che il 14 giugno affrontano a Verbania in casa il Veneto, con a disposizione un pacchetto potenziale di 16 punti, cinque vittorie e un pari per il sorpasso. Difficilissimo, non impossibile, visto che in Veneto ne ottennero ben 12. A Catania entrambe le squadre hanno dovuto fare a meno di elementi importanti, per incidenti o impegnati sul fronte internazionale. I Lupi di Stifani e Di Marco, rinunciando a Vangeli (64), Di Russo (69) e Squeo (81), come le Pantere di Ranno (75), Cavallaro e Rosciglione (81). Il 7 giugno la Campania degli Squali, ospita a Caserta le Pantere e il bottino dei primi dovrebbe aumentare, anche se non potranno raggiungere Lombardia e Lazio. Nel particolare, Splendori (56) ha ceduto al meno accreditato Lo Porto, 19 anni di Palermo, che ha gettato il cuore oltre l’ostacolo. Bravo il pugliese Caputo, ancora youth, che ha tenuto testa al più espero catanese Orofino. L’esperto Creati ha portato l’altro successo esterno, battendo Diop, che non ha trovato il tempo per la corta distanza. Nel girone B, la capolista laziale, i Falchi diretti da Zonfrillo e Moretto, pur privi dei loro migliori da Falcinelli a Faraoni, Mendizabal, Soggia e Vianello, per motivi vari, non hanno faticato troppo sul ring di Pomezia, a conquistare dieci punti, penalizzati a loro volta per i due wo, dei toscani assenti nelle categorie più pesanti. Unico vincente degli ospiti, il leggero Henchiri della Lucchese ai danni del più esperto Sanna. Contu (56). Lomasto (64) e Geografo (69) si imposti su Demollari, Lenti e Bermardeschi. Ottima la prestazione di Lomasto, campano di 21 anni, che ha impegnato il più quotato Scaringella, incapace di prendere in mano l’incontro. L’altissimo Ettesami, papà iraniano, mamma svedese, 22 anni, umbro di Perugia, pur avendo pochissima esperienza, bronzo agli assoluti di Galliate, ha saputo farsi rispettare da Guainella, che ha pagato la statura inferiore, finendo meglio, ma non oltre il pari. Il 7 giugno la squadra laziale approda a Porretta Terme (Bo) ospite delle Volpi, deluse dal torneo, sempre sconfitte. Per i Falchi d’obbligo fare 10 punti, assicurandosi il top dei punti e affrontare la quarta in semifinale. Questo il sunto agonistico, che merita un voto alto. La sfida dei campanili è molto sentita. Salvo rare eccezioni, i pugili danno il meglio, quindi garantiscono lo spettacolo. A questa situazione positiva, non si allinea l’informazione degli eventi. I responsabili ritengono che una volta messa la notizia sul sito federale il compito sia finito. Purtroppo il messaggio non esce dall’ambito locale, mentre per far conoscere l’evento la notizia dovrebbe andare sui tavoli delle agenzie e delle redazioni. Il torneo non è mai uscito dall’ambito degli addetti ai lavori, Salvo poche eccezioni anche i comitati regionali non si sprecano. Scrivo questo a malincuore, perché voglio bene a chi si batte per la Talent League,ma spesso trova più rossi che verdi. C’è poi la faccenda delle emittenti locali, alzi la mano chi le ha trovate, quale incontro è entrato in un circuito locale? Infine, mai un commento ufficiale sugli eventi. I risultati nudi e crudi. Per non parlare d’altro. Ci si chiede, a che pro dare il via ad un evento tanto importante se poi lo ignori o quasi. In attesa di vedere Boxe Ring, nuova edizione, che sembra sia già decollata. Per pochi fortunati.
Giuliano Orlando
 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 NOVEMBRE DEL 1929

Jacovacci, secondo pari con Oldani di Priminao Michele Schiavone Il 24 novembre 1929 Milano ospitò per la seconda volta la sfida portata dal locale Giuseppe Oldani al titolare italiano dei pesi...

24/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 NOVEMBRE DEL 1966

Golfarini vincitore di Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il nome del livornese Remo Golfarini occupa il posto numero 6 nell’albo d’oro dei campionati italiani dei pesi superwelter. Il...

23/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 NOVEMBRE DEL 1925

Edoardo Garzena s'impone a Pietro Bianchi di Priminao Michele Schiavone L'ultima difesa vittoriosa del titolo italiano dei pesi leggeri di Edoardo Garzena si svolse a Milano il 22 novembre 1925, contr...

22/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 NOVEMBRE DEL 1986

Ronzoni supera Scapecchi di Priminao Michele Schiavone Il campione italiano numero 17 dei pesi superleggeri fu Maurizio Ronzoni, che il 21 novembre 1986 tolse la cintura al grossetano Alessandro Scape...

21/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 NOVEMBRE DEL 1961

Truppi batte il tedesco Moll di Priminao Michele Schiavone Il peso medio modenese di origine brindisina Tommaso Truppi lasciò il ring di Modena da imbattuto la sera del 20 novembre 1961, quando...

20/11/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MELIO BETTINA

Al secolo Emilio Antonio Bettina di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Melio Bettina. Anche se non viene annoverato tra i grandi della categoria fu sicuramente un ottimo pugile, un mediomassimo dal record...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 NOVEMBRE DEL 1977

Azevedo pareggia con Backus di Priminao Michele Schiavone Il 19 novembre 1977 l’ex campione mondiale dei pesi welter Billy Backus, guardia destra originario di Canastota, New York, e nipote del ...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS