There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.443 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

FINALE TLB, ANALISI E CIFRE DEL CAROSELLO PUGILISTICO

 

 

I Falchi campioni della Talent League

Battuti gli Squali Borboni 10-6

Grande agonismo. Qualche sorpresa.

di  Giuliano Orlando

Non capita spesso di usufruire di oltre tre ore di pugilato dilettantistico su RaiSport. L’occasione sabato sera in occasione della finale della Talent League of Boxing che l’emittente ha indicato come Trofeo delle Regioni. Si è trattato di un torneo nazionale che per la prima volta ha coinvolto tutte le regioni e visto all’opera sia pure sporadicamente, in quanto svoltosi in concomitanza con gli impegni della nazionale e altre manifestazioni importanti come il Guanto d’Oro, i campionati universitari e altro, i migliori pugili. L’ideatore, l’abbiamo ripetuto più volte è stato Roberto Cammarelle col supporto federale. Manifestazione indubbiamente interessante, e l’aver superato la prova d’esordio può risultare una buona partenza. Non è facile coinvolgere tutti i Comitati Regionali, ognuno dei quali ha interessi specifici e spesso le provincie non condividono la politica centrale. Merito non da poco aver legato il tutto, mettendo assieme 9 team, divisi in tre gironi, impegnati sul ring oltre 200 atleti in rappresentanza di circa 150 società e tutti i gruppi militari (FFOO, Esercito, Forestale e Fiamme Azzurre), allestito ben 23 riunioni dalle qualificazioni alla finale con un bilancio finale di 184 incontri, un grande impegno realizzato. La serata conclusiva al PalaTiziano di Roma può considerarsi un successo e il trionfo dei Falchi Legionari sugli Squali Borboni (10-6) che sulla carta sembravano i favoriti, rappresenta la sorpresa, sia pure relativa del torneo. La franchigia preparata da Zonfrillo e Moretto ha scelto bene e ha avuto un pizzico di fortuna, necessaria per compiere l’impresa. Il team dei campani, che ha messo sul ring diverse riserve, ha avuto la sfortuna della ferita di Cosenza nei leggeri, fermato al primo round per ferita, con un 2-1 discutibile a favore di Nocera e la prestazione deludente di Picardi nei superleggeri contro il più lineare Ambrosi, in un match dove l’arbitro ha sbagliato parecchio,anche se alla fine ha vinto Ambrosi, il migliore. Le tre vittorie degli ospiti portano i nomi di D’Andrea (56) su Forte, dove il miglior tasso tecnico del calabrese ha prevalso, anche se il pluricampione italiano dei 52 kg. deve forzare tutti i temi, contro rivali ai quali concede vantaggi di peso. Senza problemi il successo di Munno nei medi, altro tricolore in carica, troppo esperto e tempista il brevilineo casertano contro il bene impostato Scaringella, dalla boxe piacevole ma ancora verde per reggere di fronte ad un rivale superiore (nella foto Raffaele Munno e Nicolò Scaringella). La terza vittoria la si deve al georgiano Gogiashvili, che ha vinto la sfida rusticana contro il romano Guainella che si è immolato per eccesso di temperamento sui colpi pesanti dell’allievo della Pugilistica Giugliano, una forza della natura che va contrastato con la boxe di rimessa. Scaringella che ha le qualità, ha scelto la battaglia è ha pagato. Fermato giustamente, dopo un paio di sinistri pesanti alla mascella.
Il resto ha premiato i Falchi Legionari. Dopo Nocera e Ambrosi, altri tre sono risultati vincitori. Nei welter il più concreto Zaccagno ha tenuto sotto pressione il giovane Scannapieco, che ha dimostrato meno resistenza del previsto, pagando il salto di categoria, dagli youth ai senior. Una ferita ha risolto la questione, ma il romano era in vantaggio netto. Importanti le vittorie dei massimi e +91, in quanto sia Barsotti che Carbotti con caratteristiche diverse, sono realtà nelle loro categorie. Il primo è costruito splendidamente, anche se la maturità è arrivata tardi (29 anni), come l’attività volta, decisamente ridotta. Ottimo allungo, potenza e resistenza che il giovane Norvetta (19 anni) ha subìto fin dall’avvio del match, arrendendosi al secondo round. Chi ha impressionato è stato Mirko Carbotti, il ragazzo di Casalbruciato, 22 anni, capacità organiche notevoli, potenza naturale che al momento sfrutta al 50%, portando ganci larghi più che colpi diretti, sufficienti a mettere in difficoltà il non certo ultimo arrivato qual è Tommaso Rossano, che vanta un record decisamente migliore, campione universitario e vincitore al Guanto d’Oro. Il casertano che lo scorso anno aveva superato il romano, stavolta è stato eroico a reggere fino al termine, sovrastato da un rivale cresciuto notevolmente sul piano atletico. Se imparerà a sfruttare le linee interne dei colpi e muovere il tronco, avremo un gigante da tenere in considerazione e una valida alternativa al campione italiano Vianello. Da rivedere Rossano, tecnicamente migliore, ma poco potente che nei +91 è un handicap notevole. Nel complesso ha prevalso l’agonismo sulla tecnica, per cui nessun confronto ha offerto quei preziosismi che tanto piacciono a Nino Benvenuti, voce tecnica su RaiSport, che ha fatto notare al c.t. Lello Bergamasco questa situazione. A sua volta il tecnico ha spiegato come l’innovazione storica di aver tolto il casco e il proposito dichiarato dell’AIBA di orientarsi verso una filosofia di gara più vicina al professionismo, la strada dell’APB, è la causa principale della trasformazione. Hanno ragione entrambi, anche se resta il fatto che specie nei tornei il furore agonistico è sempre prevalente a meno di essere talenti assoluti. Merce piuttosto rara da scoprire. Tre ore di trasmissione in tv non sono poche e trovare come coprire i vuoti è impresa non facile. Cammarelle ha avuto il giusto spazio e così il presidente Alberto Brasca, che hanno assolto al ruolo nel modo giusto. Altri un po’ meno, ma questo fa parte del gioco. Per la cronaca l’AIBA da diversi anni ha cancellato i superwelter, per cui i 69 kg. sono welter, come non esistono più i pesi piuma, si passa dai gallo (56) ai leggeri (60). Ci auguriamo il proseguimento della manifestazione, pur con qualche ritocco necessario a partire dalle norme sugli ingaggi e sulla presenza dei nazionali e anche dei militari che ruotano in azzurro. Inoltre i presidenti regionali debbono essere i responsabili amministrativi cercando di ottenere il massimo e insistere per la presenza di un’emittente televisiva. La parte tecnica va data ai maestri che conoscono bene la situazione delle palestre e dei pugili. Occorre una collaborazione intensa dei gym, per evitare defezioni all’ultimo momento. A quel punto sarà fatto un passo avanti decisivo per il salto di qualità.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS