There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.354 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

PRIMO TROFEO ENRICO SIMONI

 

 

Ricordo del campione degli anni '50 e '60

di Luciano Favaro

Mestre, 19.12.2015 – In una cornice di pubblico appassionato e adeguato alle imminenti Feste natalizie, nell'ambito della tradizionale manifestazione Pugni sotto l'Albero, si è disputato il primo Trofeo Enrico Simoni, con la presenza delle figlie del Campione degli anni '50 e '60, alle quali la medaglia d'oro olimpica di Roma '60, nei pesi massimi Francesco De Piccoli, assieme al vice-presidente del Comitato regionale della FPI, Luigino Cazzagon, hanno consegnato il Trofeo a lui dedicato, un guanto d'oro. Opera del Maestro vetraio di Murano Giancarlo Signoretto.
 
Le figlie di Enrico Simoni insieme a De Piccoli, Favaro e Cazzagon

Come tutti i pugili dell'epoca, il suo accostamento al pugilato è stato rocambolesco e romantico, come è stato ricordato dallo Speaker della riunione Enrico Barasciuti. Infatti a tredici anni, si presentò in palestra  alla Reyer di Venezia, raccontando al padre, che non ne voleva sapere, che andava a danza! Quando questi, dopo diversi mesi, lo scopri da un giornale locale, Enrico ebbe un duro match con il padre che poi, capita la passione capitolò. Al Maestro di allora, chiese di fare la boxe, ma lui, vedendolo così giovane e gracile, lo mise per alcune settimane a fare “lo sguattero” di palestra. Però, aveva fatto male i conti, Enrico Simoni veniva da uno dei sestieri/quartieri più malfamati di Venezia: Castello, dove la boxe si praticava per strada, dove le navi americane attraccavano in Riva Sette Martiri, e le”botte” erano il pane quotidiano dei ragazzi del posto e delle osterie frequentate dai marinai.
 
Foto di gruppo al termine della riunione dedicata ad Enrico Simoni

Il Maestro se ne accorse e lo mise alla prova, dal suo primo incontro, vinto per KO, ne seguirono altri 66, gran parte tutti vinti, partecipò alle selezioni pre-olimpiche di Trieste del 58 e quelle di  Livorno nel 64. Nel '66 passò al professionismo disputo 16 incontri molti dei quali vinti, finché dopo un brutto infortunio alla spalla sinistra e all'incontro con Mario Lamagna, già incontrato in precedenza e sua “bestia nera”, nel 1968, decise di smette ancor prima della sconfitta subita. Divenne Tecnico, Insegnante e poi Maestro della Union Boxe Mestre e lo rimase fino al 2011, quando consegnò la società e la palestra al suo Tecnico migliore e di fiducia, sicuro che avrebbe, mantenuto e portato avanti la tradizione della boxe mestrina, Adriano Favaro.
 
Canzian, al centro tra i colleghi, mostra il gong ricevuto dall'organizzazione
 
Alle, 17 precise, il Commissario di Riunione, Gemma della Vedova, dava il via alla riunione, con alla sua destra il medico Cassari Francesco, davanti a lei il decano degli Arbitri Gianantonio Canzian, premiato per la carriera, dal Comitato Veneto/FPI, con un bellissimo premio in vetro sempre del Maestro vetraio di Murano, coadiuvato da una terna di Giudici/Arbitri di tutto rispetto: Ceccafosso, Zanin, Boaretto.
Il primo match vede una delle beniamine di casa Giada Favaretto perdere contro  Jessica Galizia, ma un pari avrebbe meglio colto i valori in campo. Giada lo meritava tutto.
Nel secondo match, bel pareggio e botte da”orbi”, dell'esordiente Moreno Demaj contro il forte pugile di Trieste Riccardo Tommasi. Bravo Moreno un ragazzo da tenere d'occhio.
Nel terzo match, finalmente e con autorevolezza Jurgen Koceku vinceva contro Mihail Verejan. Bellissimo incontro giocato senza risparmio dai due giovanissimi pugili.
Nel quarto match, il forte ed più esperto Giovanni Coppola, si imponeva nei confronti dell'esordiente Michele Gavazzi, il quale ha più volte messo in difficoltà l'avversario. Ragazzo da rivedere, perché ha molte frecce nel suo arco.
Nel quinto match, la seconda beniamina di casa Francesca Moro, non aveva la meglio sulla forte ed esperta slovena Anija Jbloncnil, anche qui un pareggio sarebbe stato più appropriato visti i valori espressi. Francesca se lo meritava tutto.
Nel sesto match, Popa Ion, doveva soccombere ad un fortissimo avversario Enrico De Carli, ma non ha sfigurato, anzi, la sconfitta era sul filo di lana, forse meritava qualcosa di più...forse c'è qualcosa che gli arbitri colgono che ai tecnici e al pubblico sfugge, sembra quasi una persecuzione. Mah!
Nel settimo match,  l'esordiente Tommaso Cazzaro, perdeva contro un'esperto pugile sloveno Tadej Cernoga, ma è stato un bell'incontro dove i pugili non si sono risparmiati ma alla fine ha prevalso, la maggior esperienza dell'avversario.
Nel ottavo incontro, Alberto Cilia, disputava un'incontro “gettando il cuore oltre l'ostacolo”, ma messo duramente alla prova nella metà della seconda ripresa, portava con grande coraggio e determinazione, lottando fino alla fine del match. In conclusione, il verdetto è stato in favore e, giustamente, del suo avversario, Igor Pertot.
 
Massimo Giubilio con l'arbitro Canzian

Nel nono match, un bel Massimo Giubilio, al suo ultimo incontro, arbitrato da Canzian, che l'aveva già arbitrato al suo esordio 25 anni fa, vinceva contro Alvise Boscolo, e i due davano uno spettacolo davvero un bellissimo di tecnica sopraffina e di agonismo. Incontro, forse il migliore della serata...
Nel decimo match, Sezer Altun, al suo rientro dopo lunghi mesi di assenza per infortunio, disputava un ottimo incontro e pareggiava contro uno sloveno mai domo, Haris Serifoski, che non retrocedeva di un millimetro, esaltando il pubblico presente. Bravi!.
Nell'undicesimo match, che vedeva opposti  Vasile Gori e Maicol Giacomini, hanno messo tutta la passione, la generosità e l'umiltà che questo sport esprime, dando lustro alla riunione disputando un ottimo incontro. Alla fine, combattutissima, vedeva prevalere il forte Vasile. Ma bravo Maicol.
Davvero forti tutti i pugili ospiti, che hanno messo alla frusta i pugili di casa, facendo loro fare una crescita importante nel loro cammino sportivo. Bravi!
Mancavano all'appello, alcune presenze importanti tra le file dell'UBM-1948-, per la mancanza di avversari da contrapporre ai beniamini di casa e, per alcuni di loro impegnati nel collegiali delle nazionali azzurre di Assisi e Gorizia.
Nonostante ciò è stata una bella riunione, ed il Tecnico dell'UBM-1948, Adriano Favaro, ha espresso tutto il suo lusinghiero giudizio, ringraziando tutti i pugili che hanno combattuto, per l'impegno dato, ringraziando pubblicamente tutto il suo ottimo Staff tecnico e dando a tutti i presenti, l'arrivederci al prossimo anno.
 
RISULTATI
JESSICA GALIZIA VP SU. GIADA FAVARETTO
RICCARDO TOMMASI- PARI- CON MORENO DEMAJ
JURGENKOCEKU VP SU. MIHAIL VEREJAN
GIOVANNI COPPOLA VP SU. MICHELE GAVAZZI
ANIJA JABLOCNIL VP SU. FRANCESCA MORO
ENRICO DE CARLI VP SU. ION POPA
TADEJ CERNOGA VP SU. TOMMASO CAZZARO
IGOR PERTOT VP SU. ALBERTO CILIA
MASSIMO GIUBILI VP SU. ALVISE BOSCOLO
SEZER ALTUN-PARI- CON HARIS SERIFOSKI
VASILE GORI VP SU. MAICOL GIACOMINI
 
Fonte: Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS