There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.356 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

TORNA MAYWEATHER, L’UOMO D’ORO DEL BOXING

 

Il confronto di Las Vegas col messicano Alvarez, pagato oltre 40 milioni di dollari.

Lo sportivo più ricco del mondo.

di Giuliano Orlando

I due finti leoni che accolgono i clienti e i visitatori al mega albergo MGM di hollywoodiana memoria lungo la strip di Las Vegas, ne hanno viste di tutti i colori. Definirla un costruzione di dubbio di gusto è un complimento. Già nel 1980, quando venne allestita la sfida mondiale massimi tra Larry Holmes e lo sfidante italiano Lorenzo Zanon, un brianzolo di origini padovane, gli interni attigui alle sale da gioco, guerrieri romani e cameriere in abiti dell’epoca, oltre lampadari improbabili, davano all’ambiente un’atmosfera surreale. Oggi la situazione è cambiata, solo in funzione al movimento di dollari. Nell’occasione, era la mia prima volta nella capitale del gioco d’azzardo, Zanon percepì una borsa di 100.000 $, cifra altissima per un europeo, mentre Holmes ne ricevette 400.000. Sabato notte nello stesso salone di allora, rinnovato, la sfida tra Mayweather (44+) detto “money” che a Las Vegas risiede, e il messicano Saul Alvarez (42+ 2=) che mette in gioco le cinture superwelter WBC e WBA, vale oltre 55 milioni di dollari. Di cui 43 allo sfidante e circa 13 al campione. Una contraddizione solo in apparenza. Floyd è l’unico pugile che detta legge con le televisioni. Inoltre, a inizio anno, ha sottoscritto con la Showtime e la CBS un contratto che lo impegna a disputare sei incontri entro la fine del 2015, per la modica cifra di mezzo miliardo di dollari. Questo è il secondo appuntamento, il primo onorato lo scorso maggio battendo Roberto Guerrero.

Sulla carta l’impegno odierno sembra abbastanza difficile, considerato che il messicano dai capelli rossicci, è imbattuto, ha la mano pesante e 23 anni, contro i 46 di “Money”. Questi i numeri, ma quando si parla di un campione come Mayweather, occorre fare molte eccezioni. Infatti gli scommettitori lo danno favorito. Sulla sua longevità nessun dubbio. Anche se ha iniziato il mestiere a 16 anni, quindi sul ring da venti, la sua arte difensiva è talmente perfetta che finora i 44 avversari affrontati e battuti non sono riusciti a sgretolarla. Non solo, salvo lo split decision contro Oscar De La Hoya nel 2007, tutti si sono inchinati in modo netto. Ritengo che sarà così anche per Alvarez, nonostante la maggiore imponenza atletica, praticamente un medio. Come molti dei supercampioni questo dominio ha creato parecchi mal di pancia,che Floyd non cerca minimamente di alleviare, semmai il contrario. E’ lo sportivo più ricco del mondo, da due stagione batte tutti i campioni di golf e basket solitamente in vetta. Per il 2013 la rivista Sports Illustrated, ha già preventivato un guadagno di 90 milioni, davanti a paperoni come James LeBrown (56), star dei Miami Heat, il quarteback Drew Brees e Kobe Bryant a quota 47 milioni e altri come Tiger Wood fermo a 40 milioni. Meno della metà di “Money”. Che non è neppure un buon esempio in veste di padre e compagno. Dopo la vittoria su Guerrero è andato in carcere per scontare gli 87 inflitti dal giudice per maltrattamenti alle madre dei suoi due figli. Nonostante avesse versato diversi milioni di dollari per risarcire l’ex compagna e ritirata la denuncia. E’ uscito dopo 65 giorni (buona condotta), impegnato per i restanti 22 ai servizi sociali. Come in Italia, più o meno. Possiede una collezione di auto e moto da nababbo, Ferrari, Rolls-Royce, Mercedes, Bentley e Cadillac modelli esclusivi. Ha un conto corrente, come dire denaro cash di oltre 120 milioni di dollari, la villa di Las Vegas fa impallidire quelle degli attori. Sembra incredibile, ma investe denaro e ci guadagna sempre. L’ultimo avversario che lo ha battuto è stato il bulgaro Serafin Todorov, un fuoriclasse in maglietta, un floppy storico nei professionisti. Accadde ai Giochi di Atlanta 1996, l’anno prima ai mondiali di Berlino, lo aveva fermato agli ottavi il modesto algerino Medjihoud. Da allora, ha sempre vinto, mettendo nel lungo elenco Gatti, Judah, Baldomir, De La Hoya, Hatton, Marquez, Mosley, Ortiz, Cotto e Guerrero. Adesso tocca ad Alvarez, che ha dalla sua 23 anni, 13 meno del professor Mayweather, Basteranno per fare la differenza? Personalmente ne dubito fortemente. Nella grande serata altri due mondiali. Nei superleggeri Danny Garcia, imbattuto (26+) titolare WBA e WBC, “solo” un milione e mezzo di dollari, mette il doppio capitale in palio contro l’indiavolato argentino Lucas Matthysse (34+ e 2 sconfitte) pagato un milione, picchiatore puro, ma anche a rischio per la scarsa attitudine alla difesa. Per contro Garcia, genitori portoricani, fratello d’arte, si è fatto largo ponendo fine alla carriera di Morales, ha steso Amir Khan. Nell’ultima sfida, ha trovato qualche ostacolo oltre il previsto contro il mancino Judah, che in fatto di furbate è un maestro. Il match sicuramente più spettacolare, col campione favorito ma a rischio. L’altro mondiale riguarda il superwelter Ishe Smith (25-5) sfidato dal messicano Carlos Molinas (21-5-2) per la IBF. Categoria che sembra territorio per veterani. Smith che ha 35 anni, lo scorso febbraio detronizzava Brundage, capace a 39 primavere di scalzare Cory Spinks. Per questo non più giovanissimo, la prima difesa gli frutterà 250.000 dollari, briciole a confronto di “Money” ma fare questi confronti è banale per non dire sciocco. Qualcuno finge di scandalizzarsi, ma è solo fariseo. Nella ricca America, 100.000 dollari non sono da buttare anche se fai boxe. Per questo Molina è ben felice di portare a casa il centomila e tentare di diventare a 30 anni campione del mondo. Mentre Las Vegas grazie alla boxe muoverà qualche miliardo di dollari, per la gioia del Nevada e dei proprietari dei casinò.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MELIO BETTINA

Al secolo Emilio Antonio Bettina di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Melio Bettina. Anche se non viene annoverato tra i grandi della categoria fu sicuramente un ottimo pugile, un mediomassimo dal record...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 NOVEMBRE DEL 1977

Azevedo pareggia con Backus di Priminao Michele Schiavone Il 19 novembre 1977 l’ex campione mondiale dei pesi welter Billy Backus, guardia destra originario di Canastota, New York, e nipote del ...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS