There are 56.093 boxer records, at least 537.782 bouts and 10.862 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

LA PRIMA DELLA TALENT LEAGUE OF BOXING, RESOCONTO

 

 

Prima giornata senza sorprese. Vincono Cobra Longobardi, Volpi Bizantine e Squali Borboni.

Formula indovinata ma poco promozionata.

I prossimi impegni.

di Giuliano Orlando

 
Partiamo dai risultati della prima giornata della Talent League of Boxing. Nel girone A, a Torino i Cobra Longobardi, ovvero la Lombardia, stendono i padroni di casa, le Tigri Sabaude che su otto incontri ne vincono uno solo, grazie al medio albanese Ndreu Josephin, dato vincitore su Nicholas Esposito, con un verdetto a giudizio quasi unanime, definito casalingo. Per gli ospiti sette successi, riportati da Di Savino (56), Bencorichi (60), Perrulli (64), Ferreri (69), Scardina (81), Rondena (91) e Alessio Spahiu (+91). La Lombardia, al cui vertice tecnico ci sono i maestri Pierri, Pomè e Pasqualetti, si conferma molto solida con validi ricambi, anche se non dispone di punte come la Campania e il Lazio. Nel turno successivo del 13 aprile a Cinisello Balsamo (Mi) si capirà la consistenza degli ospiti veneti, Leoni di San Marco guidati dal campione italiano nei 64 kg. Festosi, ma nel complesso appare inferiore ai lombardi.
 
Il Girone B debutta con la sfida a Collemarino (An) tra le Volpi Bizantine (Emilia e Marche) e i toscani Destrieri Etruschi, confronto decurtato in due categorie (91 e +91), segnale preoccupante, visto che entrambe le franchigie presentavano almeno due nomi. Vincono i padroni di casa con quattro vittorie e due sconfitte. Buone le prestazioni tra i locali, di Barile (56) un torello inarrestabile, di Colaceci (60) romano di buona scuola, bene attrezzato, di Marvin Perugino (69) che unisce esperienza e buona scuola, anche se lento a partire. Si conferma la grinta e anche il talento di Bellancini, cesenate da seguire nei medi, dall’ottimo ritmo e precisione, contro un indomito Serci, squalificato per testa basa, veterano toscano, che nulla ha potuto contro un rivale più abile veloce. Gli ospiti si sono imposti con Cocolos, romeno integrato a Grosseto, del Fight Gym di Raffaele D’Amico, presidente il mitico Raffi. Il “toscano” ha prevalso d’un soffio su Larry Perugini nei 64 kg., altrettanto risicato il successo del trentenne Furiosi, campione toscano, allievo del Boxing Firenze che ha mantenuto alto il ritmo, mettendo in difficoltà l’anconetano Cesaroni, più alto ma troppo statico.
  
Nel girone C, il turno inaugurale al Polifunzionale Soccavo alle porte di Napoli, per l’organizzazione di Elio Cotena. Come da pronostico vincono gli Squali Borboni (Campania e Calabria) contro i Lupi Briganti  (Puglia e Basilicata, Abruzzo e Molise) che non si sono fatti intimidire e forse meritavano qualcosa in più di due vittorie. E’ pur vero che gli Squali hanno fatto a meno di qualche titolare per impegni in azzurro, ma nel complesso hanno schierato ottimi elementi come Cipriano (56), Cosenza (60), Dario Morello (69) vincitori chiari e Gianluca Picardi (64) che non è l’ultimo arrivato, ma che di fronte a Vangeli a parere unanime aveva perduto. Spiace che due giudici abbiamo visto una vittoria del campano, che non ci stava proprio. Sicuri della buona fede, ma anche della modestia nella valutazione del match. Che non è meno grave. C’è voluto l’intervento del presidente campano, per evitare il ritiro dei Lupi. Un precedente che speriamo non si ripeta. Ci sono stati poi tre pari, compreso quello dei +91 tra Indaco, tondo e impreciso contro Solimene allievo di Cardamone, fisico notevole, generoso anche se tecnicamente modesto. Il successo 11-5 degli Squali è sotto le attese.
 
Il prossimo turno. Nel girone A, domenica 13 aprile, in quel di Cinisello Balsamo (Mi) per l’organizzazione della Rocky Marciano, il lombardi ospitano i Leoni di S. Marco, guidati dal campione nazionale Festosi che affronterà Tatulli della Forze e Coraggio del maestro Vincenzo Ciotoli, è il clou della riunione, che chiarirà la favorita alle semifinali. Presente Roberto Cammarelle. Riposano le Tigri Sabaude. Girone B: sabato 12 aprile, debuttano il Falchi Legionari, ovvero il Lazio che punta al successo finale, giustificato da elementi di alto valore in tutte le categorie. Sbarcano a Livorno, dove l’attendono i Destrieri Etruschi che nella città labronica sperano di avere in squadra il capitano Turchi, se non andrà al Torneo Bee Gee in Finlandia. Girone C. Riposa la Campania e Calabria, entrano in scena le Pantere Aragonesi (Sicilia-Sardegna) tuttta da scoprire ma da non sottovalutare, contando su Luca Melis (64), Crivello (69), Ranno (75), Cavallaro e Rosciglione (81) e La Mattina (+91). Approdano nelle Puglie dei Lupi Briganti Rionero in Vulture (Pz), piuttosto affamati di vittorie dopo il primo turno.
 
E adesso, veniamo al dunque. Formula sulla carta sicuramente indovinata. Ai fatti qualche problema deve essere ancora risolto. A cominciare dalla promozione e uno straccio di emittente tv, per ogni girone, visto che l’unico appuntamento è fissato alla finalissima (14 settembre), altrimenti la Talent Leauge of Boxin rischia di restare una bella idea rimasta al palo, al massimo nota alle fasce regionali. Che non penso sia il traguardo massimo desiderato da Roberto Cammarelle e auspicato dalla FPI, che in questa rassegna ci crede, eccome. Chiarisco subito che l’annotazione non è una critica, altrimenti qualcuno si impermalisce. Personalmente sono favorevole al 100% alla manifestazione. Soltanto che da osservatore, (mi è concesso?), riscontro che l’evento ha avuto solo eco locale. I quotidiani nazionali, ovvero il cartaceo, esclusa la Gazzetta dello Sport, che ne ha parlato sia sull’edizione nazionale ancor più in quella lombarda, non hanno riportato nulla o quasi. Di chi la colpa? Una volta era d’uso mandare un comunicato stampa a tutti i quotidiani, adesso si ritiene che usando il sito ufficiale, sia dovere delle redazioni andare a cercare la notizia. I risultati sembrano smentire questa ipotesi. Alcuni comitati regionali hanno operato attivamente, dando notizie prima e dopo gli incontri. In particolare la Puglia che ha un sito veramente attivo e documentato, anche l’Emilia si è attivata. La Lombardia, il Piemonte e il Veneto ci auguriamo si sveglino, per non perdere il treno. Insisto sui Comitati Regionali, perché sono loro che debbono trovare le fonti per dare visione all’evento. Ci sono emittenti locali che possono dare riscontro, ma occorre contattarle, per ottenere attenzione. Purtroppo c’è ancora chi crede che siano loro a cercare la manifestazione e non il contrario. Detto questo è anche doveroso dare atto ai Comitati, in particolare ai tecnici preposti alla formazione delle squadre, di aver svolto un lavoro enorme, non ignorando le problematiche e la non trascurabile concomitanza con gli impegni della nazionale. Anche se la disponibilità di Bergamasco è nota, certi appuntamenti vanno rispettati e le scelte non sono così ampie da soddisfare tutti. A giudizio di molti comitati, tre pugili per categoria sono pochi, come va rivista la normativa che vieta il salto di categoria. Aggiustamenti che vanno messi in opera, visto che è la prima edizione. Le WSB, che pure disponevano e dispongono di forti mezzi economici, in avvio dovettero correggere norme e valutazioni. Sperando che i nostri giudici siano migliori di quelli AIBA, in alcuni casi veramente mediocri, col sospetto della non buonafede.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 SETTEMBRE DEL 1959

Rino Borra batte Ande Guyon di Alfredo Bruno Il 19 settembre 1959 nella sua Cremona il welter Rino Borra affrontava sulle 10 riprese il francese Andrè Guyon. Nella città lombarda questo e...

19/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 SETTEMBRE DEL 1991

Paziente Adobati batte Salvatore Curcetti di Alfredo Bruno Il 18 settembre 1991 a Marano sul ring allestito nel cortile della Scuola Media "D’Azeglio" Salvatore Curcetti metteva in palio il Tiolo It...

18/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 SETTEMBRE DEL 1971

Domenico Adinolfi batte Guerrino Scattolin di Alfredo Bruno Il 15 settembre 1971 ad Enna Domenico Adinolfi, che aveva posto fine nei mediomassimi al regno di Giulio Rinaldi, era chiamato ad una seconda difesa del t...

15/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 SETTEMBRE DEL 1962

Salvatore Burruni batte Pierre Rossi di Alfredo Bruno Il 14 settembre 1962 sul ring del Vigorelli non è certo una bella data da ricordare per la sconitta subita da Duilio Loi ad opera di Eddie Perkins in un ...

14/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 SETTEMBRE DEL 1958

Massimo Zanaboni batte Federico Friso di Alfredo Bruno Il 13 settembre 1958 alla Cavallerizza di Grosseto il colosso Massimo Zanaboni era chiamato ad un compito arduo ed era quello di affrontare il pugile patavino ...

13/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 SETTEMBRE DEL 1962

Pari tra Federico Scarponi e Giuseppe Linzalone di Alfredo Bruno Il 9 settembre 1962 al Palasport di Pesaro si disputava un derby, non di calcio, ma di pugilato. Federico Scarponi, residente a Porto S. Elpidio, aff...

09/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 7 SETTEMBRE DEL 1963

Sandro Mazzinghi diventa campione del mondo di Alfredo Bruno Il 7 settembre 1963 è una data storica per la boxe italiana. Al Vigorelli di Milano si disputa una grande riunione organizzata dalla SIS. Nell&rsq...

07/09/2019

UN GIORNO COME OGGI, L'1 SETTEMBRE DEL 1960

Giancarlo Garbelli batte Peter Muller di Alfredo Bruno L'1 settembre 1960 è una di quelle date che rimarrà scolpita nel cuore dei milanesi, Duilio Loi batte Carlos Ortiz e diventa campione del mondo d...

01/09/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS