There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.354 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB, ESORDIO VINCENTE DEL TEAM ITALIANO

 

Vittoria al debutto della nuova stagione per la squadra Dolce & Gabbana Italia Thunder

Comunicato stampa

Milano, 17 Novembre 2012 – I Dolce & Gabbana Italia Thunder aprono la stagione 2012/2013 con una vittoria, che permette al team di iniziare al meglio il girone d’andata, posizionandosi in testa al gruppo B, con 3 punti. Il match contro i German Eagles, combattuto in casa, si preannunciava impegnativo e così è stato, come dimostra il risultato di misura.
 
le due squadre presentate sul ring  /  foto di  André Lucat
 
Nei 54 kg Vincenzo Picardi è chiamato ad aprire la serata con un match molto impegnativo contro l’ex compagno di squadra Veaceslav Gojan, moldavo, record 2-2 in WSB maturato, proprio nelle fila della squadra italiana. I due si conoscono bene, ma Vincenzo parte sicuro e conquista il primo round. Nel secondo round Gojan si posiziona a centro ring e attacca con colpi larghi ma imprecisi; Picardi è attento in difesa, schiva e colpisce in maniera più lineare, soprattutto con il gancio destro d’incontro. Più mobile e attento l’italiano, ma due giudici su tre consegnano la ripresa a Gojan. Il match si scalda definitivamente nel terzo round, che vive di lunghe fasi di corpo a corpo, con l’italiano più preciso del moldavo. Gojan cerca il colpo duro in maniera insistita, ma Picardi schiva d’esperienza, quasi mai va in difficoltà e replica di precisione: sua la ripresa per tutti e tre i giudici.
Gojan continua a combattere a guardia bassa nella quarta ripresa e piazza qualche colpo, Picardi fatica a frenarne la furia, tanto che scivola più di una volta. La ripresa è nettamente per il pugile moldavo, che pareggia sui cartellini di due dei tre giudici. E’ determinante la quinta e ultima ripresa: Gojan vede Picardi in difficoltà e attacca con determinazione, Picardi lo lascia sfogare e poi attacca di rimessa. E’ spettacolo vero e il pubblico si scalda, Gojan tiene il centro del ring e i due non si risparmiano. Picardi fa conto sulla maggiore tecnica e il moldavo deve incassare, poi lascia partire ganci larghi che il pugile di Casoria schiva abilmente. Suona il gong e il match ha mantenuto le promesse della vigilia. L’attesa per il giudizio finale è da brividi, ma vince tra la sorpresa generale e il disappunto del pubblico il moldavo Gojan, con decisione non unanime.
Punteggio finale: Vincenzo PicardiVeaceslav Gojan 1-2 (47-48; 48-47; 47-48)
 
L’equilibrio viene ristabilito con il match dei 61 kg, che vede l’esordio del filippino Charly Suarez, neo acquisto dei Thunders, contro il tedesco di origine armena Robert Harutyunyan.
Sostenuto dal calore di 200 suoi conterranei che ne hanno già fatto un eroe, il pugile asiatico ha la responsabilità di fare immediatamente 1-1. Arbitra l’irlandese Michael Gallagher.
Il pugile tedesco è più alto e cerca di agire dalla lunga distanza, Suarez però attacca accorciando e sfuggendo alla replica avversaria. Il filippino è più veloce e preciso e la ripresa è proprio per il portacolori della Dolce &Gabbana Italia Thunder per due giudici su tre. Secondo round con il tedesco che attacca in maniera più determinata, Suarez deve temporeggiare e cercare lo spiraglio giusto con pazienza. Il filippino dimostra maggiore tecnica, ma il match è incerto e spettacolare, soprattutto per merito di Suarez e della sua combinazione montante-destro, che infatti lo fa preferire per tutti e due i giudici che lo avevano premiato in precedenza. Nella terza ripresa Suarez
si erge a protagonista e sono suoi i colpi migliori e la maggiore precisione in fase difensiva: il filippino diventa irraggiungibile per l’avversario nel cartellino di due dei tre giudici. Saggiamente Suarez si fa più attendista e agisce usando cervello e tecnica, stando attendo a non subire troppo il
ritorno del tedesco. Nell’ultimo round, per Suarez è sufficiente fare il minimo indispensabile per portarsi a casa la vittoria, seppur non unanime.
Punteggio finale: Charly SuarezRobert Harutyunyan 2-1 (46-49; 49-46; 49-46)
 
Vincenzo Mangiacapre vincitore di Vasilii Belous  /  foto di  André Lucat
 
Vincenzo Mangiacapre è stata la grande sorpresa dei Giochi Olimpici di Londra, con la vittoria del bronzo nei pesi superleggeri, ma stasera esordisce in una categoria,quella dei pesi medi, che non è la sua. Il suo avversario è il moldavo Vasilii Belous. Arbitra il danese Lars Brovil.
Entrambi i contendenti sono esordienti nelle WSB. Più alto dell’italiano, il pugile dei German Eagles cerca di far valere la potenza. Mangiacapre ha il compito di attendere il varco giusto per piazzare i suoi colpi: lascia sfogare l’avversario, poi colpisce proprio sul gong. Due giudici su tre danno la prima ripresa all’italiano. Mangiacapre si fa avanti con grande coraggio, ma i colpi del pugile moldavo sono pericolosi se giungono a destinazione. Il secondo round non è entusiasmante, ma l’italiano aumenta il suo vantaggio sui cartellini e nella terza ripresa, attaccando con decisione
schivando con classe e rapidità si mette saldamente al comando del match. Nel quinto round è grande spettacolo per merito di entrambi i pugili, ma è Mangiacapre a portare a casa il vantaggio di 2 a 1 per i Dolce & Gabbana Italia Thunder.
Punteggio finale: Vincenzo MangiacapreVasilii Belous 3-0 (50-45; 49-46;50-45).
 
La categoria degli 85 kg vede l’esordio sotto i colori dei Thunder dell’algerino Abdelhafid Benchabla. Il suo avversario è il tedesco Serge Michel. L’arbitro è ancora l’irlandese Michael Gallagher.
Il primo round vive di lunghe fasi di studio, quindi Benchabla attacca con una serie di velocissimi ganci che fanno chiudere a riccio l’avversario tedesco. La prima ripresa sarebbe tutta per l’algerino dei Dolce & Gabbana Italia Thunder, ma due giudici preferiscono Michel. L’incontro è piacevole ed equilibrato nella seconda ripresa, con Benchabla che cerca di far valere la maggiore tecnica, ma a metà tempo un bel destro d’incontro di Michel vede scoperto l’algerino che va a terra ed è contato. Michel si porta così a casa una ripresa con due punti di vantaggio, facendo diventare l’incontro molto complicato per Benchabla, che deve imporsi in tutti e tre i round mancanti. L’algerino è costretto a colpire scoprendosi, offrendo spazio alla replica di Michel che non si fa attendere e mette il match su binari molto ardui per il pugile dei Thunder. Il vantaggio di Michel aumenta sui cartellini dei tre giudici e Benchabla a questo punto ha due riprese per cercare la vittoria prima del limite o almeno un paio di atterramenti. L’algerino ci prova con grande determinazione, ma l’avversario non si scopre quasi mai, anche se è ferito al sopracciglio destro. Benchabla si aggiudica
per tutti la quarta ripresa, ma non basta: vince di misura Michel.
Punteggio finale: Abdelhafid BenchablaSerge Michel: 0-2 (46-48; 46-48;47-47).
 
Clemente Russo attacca Philipp Gruner  /  foto di  André Lucat
 
Per Clemente Russo il compito contro il tedesco Philipp Gruner è aggiungere un punto a quello che la squadra ha già acquisito, e soprattutto dare una vittoria per 3-2 alla franchigia italiana. La categoria è quella dei supermassimi (+91 kg). L’arbitro è il moldavo Anatoli Kaigodorov. La boxe a guardia abbassata di Russo è ormai nota: Clemente studia l’avversario poi cerca di aprirne la guardia con un buon lavoro al corpo, soprattutto con il sinistro. Nettamente sua la prima ripresa; Russo può aumentare d’intensità nel secondo round: il fuoriclasse di Marcianise colpisce in modo più rapido e potente. Gruer, più lento e prevedibile non ha nessuna possibilità di mettere in difficoltà il più esperto avversario. Le riprese scorrono via molto simili l’una all’altra. Russo vince nettamente il match e i Dolce & Gabbana Italia Thunder battono i German Eagles per 3-2.
Punteggio finale: Clemente RussoPhilipp Gruner: 3-0 (50-45; 50-45: 50-45).
 
La squadra vola ora a Cardiff, dove il 23 novembre incontrerà i British Lionhearts, new entry che ha esordito nel primo turno con una netta vittoria per 4–1 contro gli USA Knockouts.
Il prossimo appuntamento milanese è invece fissato l’8 dicembre, ancora al Mediolanum Forum, contro gli Ukraine Otamans, che hanno ceduto per 3–2 ai Kazakhstan Astana Arlans in una intesta sfida disputata a Kiev il 16 novembre.
 
Guia Peres
Dolce & Gabbana Italia Thunder
Press Office

www.wsbmilano.com

FonteAlfredo Bruno

Clemente Russo con il Trofeo vinto a Londra  /  foto di  Marco Chiesa

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS