There are 55.027 boxer records, at least 535.984 bouts and 10.495 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

SAMUELE ESPOSITO RESPINGE MICHELE FOCOSI

 

 

Esposito mantiene il titolo per kot su Focosi

di Alfredo Bruno

ANCONA, 16.03.2012 - Che la boxe abbia ripreso a tirare lo si è visto anche ieri sera al Pala Indoor di Ancona, con quasi 4.000 presenze. I titoli italiani hanno ritrovato la loro giusta dimensione e propongono match infuocati e di buon livello, come si sono accorti alcuni giornalisti per i quali nella boxe fino a poco tempo fa esistevano solo i Tyson, gli Hagler e company. Meglio tardi che mai.
Ad Ancona si è svolta un’interessante riunione con in palio il titolo italiano dei superleggeri, detenuto da Samuele Esposito (+ 10, -1), e organizzato con intelligenza da Elio Cotena a casa dello sfidante Michele Focosi (+ 15, - 1) con l’appoggio incondizionato del Comitato delle Marche, ma soprattutto dell’inesauribile Giorgio Sartini.
 
Samuele Esposito, campione italiano dei pesi superleggeri
 
Viste le caratteristiche dei due contendenti ci si aspettava un match infuocato, e così e’ stato pur nella sua drammatica brevità, visto che è durato tre rounds. Abbiamo già avuto modo di vedere in azione Esposito, guidato all’angolo dai maestri Pagano e Biagio Zurlo, e non abbiamo difficoltà ad ammettere che il pugile nato a Nocera Inferiore sia uno dei più forti picchiatori oggi in circolazione in Italia, uno dei pochi capaci di risolvere in ogni momento il match per ko.
Per la verità anche Focosi era dotato di buona potenza, ma il suo percorso per certi versi risultava facilitato dalla scelta di avversari più malleabili, provenienti per lo più dai paesi dell’est.
Esposito invece ha bruciato le tappe nel vero senso della parola pervenendo alla conquista del titolo dopo appena cinque match superando in un duro combattimento un fighter del calibro di Alfredo Di Feto. L’allievo di Pagano e Zurlo ha difeso il suo titolo altre tre volte, accumulando match dopo match più che la sicurezza, dote che possiede in abbondanza, quella esperienza per poter aspirare a traguardi più ambiziosi, che sembrano alla sua portata.
Dopo la presentazione sul ring di sponsor e di personaggi come Gabriele Fradeani, presidente del Comitato delle Marche, di Giorgio Galeazzi, l’ideatore dell’Oscar del Pugilato, di ex campioni, dove facevano spicco Sumbu Kalambay e Massimo Consolati, lo speaker  Bruno Cozzi dava il via all’inno d’Italia, prima di dare fuoco alle polveri.
La partenza dei due pugili era incandescente: Focosi aggrediva il campione con un ritmo forsennato anticipandolo nelle intenzioni. Si assisteva a scambi micidiali sottolineati da Mario Mattioli e Nino Benvenuti, commentatori di Rai Sport 1.
Per due volte la testa di Focosi nella foga colpiva il viso di Esposito, per fortuna senza danni.
Nella seconda ripresa il ritmo non accennava a diminuire e i due si scambiavano vere e proprie mazzate dalla corta distanza.
Anche se il ko era nell’aria, forse nessuno pensava che sarebbe arrivato tanto presto. Nel terzo round si consumava il capolavoro di Esposito: si iniziava con un duro sinistro al fianco di Focosi e nello scambio successivo Esposito pescava l’avversario con un gancio destro tremendo a cui faceva seguito fulmineo il gancio sinistro. Focosi si accasciava al tappeto in croce, si rialzava con molta fatica, all’8 era malfermo in piedi e l’arbitro Montanini senza esitazioni decretava lo stop.
Verrebbe voglia di dire match di altri tempi, ma dobbiamo cominciare ad abituarci nel dire che questi sono match d’oggi, di una nuova epoca, di un nuovo capitolo dell’inesauribile romanzo della boxe.

Nell’altro match di professionisti il leggero Andrea Scarpa veniva dichiarato vincitore ai punti in sei riprese di Gianluca Ceglia. Nella terza ripresa Scarpa andava al tappeto, ma si dimostrava abile nel tenere lontano con il suo maggiore allungo l’avversario, che da parte sua manteneva l’iniziativa per quasi tutto il match. Il verdetto a favore di Scarpa veniva fischiato.

 


 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 FEBBRAIO DEL 1986

Angelo Liquori campione italiano al primo colpo di Priminao Michele Schiavone Il lombardo di adozione Angelo Liquori sfidò il campione italiano dei pesi superwelter Giuseppe Leto il 22 febbario...

22/02/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, JOEY MAXIM

Al secolo Giuseppe Antonio Berardinelli di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Joey Maxim nacque il 28 marzo 1922 a Cleveland, nell’Ohio, dove i genitori si erano stabiliti dopo aver lasciato Campo...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 FEBBRAIO DEL 1926

Enea Marzorati, ultima sfida tricolore di Priminao Michele Schiavone L’ultimo combattimento disputato dal milanese Enea Marzorati per un campionato italiano porta la data del 21 febbraio 1926. L...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 FEBBRAIO DEL 1940

Giuseppe Farfanelli campione d'Italia al secondo tentativo di Priminao Michele Schiavone L’esperienza tricolore dell’umbro Giuseppe Farfanelli durò solo sette mesi rispetto agli ott...

20/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 FEBBRAIO DEL 1958

Stefano Bellotti, terza sfida al campionato di Priminao Michele Schiavone Il pugile romano Stefano Bellotti ottenne la terza e ultima occasione tricolore della sua carriera dal milanese Giancarlo Garb...

19/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 FEBBRAIO DEL 1935

Innocente Baiguera, due volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il ligure Innocente Baiguera fu uno dei primi pugili italiani ad aver vinto due volte il campionato italiano dei professio...

18/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 FEBBRAIO DEL 1941

Joe Louis abbatte Gus Dorazio di Priminao Michele Schiavone La sera del 17 febbraio 1941 la Convention Hall di Philadelphia, Pennsylvania, ospitò la quindicesima difesa del titolo mondiale dei ...

17/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 FEBBRAIO DEL 1992

Robert Quiroga, un mondiale a Salerno di Priminao Michele Schiavone Lo statunitense Robert Quiroga tornò per la terza volta in Italia nelle vesti di campione del mondo il 16 febbraio 1992, quan...

16/02/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS