There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.354 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

FABIO TURCHI, PERNO FISSO DELLA NAZIONALE

 

 

Fabio Turchi: "chi ha più polvere spara"

di Massimo Capitani
Foto di Monica Caleffi
 
La prima volta che siamo andati a vedere Fabio in realtà, prima di vederlo l'abbiamo sentito: in coda prima del suo match, abbiamo sentito i tipici colpi dei guantoni che s'infrangono sui colpitori. Guadagnando l'entrata abbiamo visto Fabio che scaricava l'ultima potente serie, il babbo - in Toscana si dice così - che parava i colpi e poi i due che si allontanavano per salire sul ring.
 
 
Quel Fabio Turchi era “solo” un giovanissimo e promettentissimo campione giovanile. Fabio ha ventuno anni ed è pronto a giocarsi il pass per le Olimpiadi di Rio 2016 con Clemente Russo.
Fra i due alfieri Azzurri si annuncia un testa a testa serrato, sentiamo come il fiorentino è pronto a “sparare” tutto quello ha dentro.
 
Quando hai capito che saresti stato un pugile?
Non c'è stato un momento, l'ho capito da quando sono nato. É stato naturale, seguivo il mio babbo agli allenamenti, agli incontri ed ho sentito da subito il desiderio di emularlo.
 
Nessun'altra aspirazione anche nel corso del tempo?
Mi piaceva il calcio, ci ho giocato fino a qualche anno fa; ma era secondario e poi comunque dal 2010, da quando sono in Nazionale, la mia vita è cambiata e dedico quasi tutto il mio tempo al Pugilato: allenamenti mattina e sera, lontano dagli amici, dalla famiglia; ma sono sacrifici che faccio volentieri.
 
Ti piacciono le nuove regole, senza più le macchinette, i caschetti...?
Sì, ora si vede più pugilato, più azioni, più ritmo. Prima era più monotono e schematico. Anche sul fatto del caschetto io mi sono trovato meglio, hai più visibilità e lucidità nel vedere i colpi e quando li incassi il sudore tende a farli scivolare, l'unico lato negativo sono le ferite che possono pregiudicare la competizione.
 
Nel tuo peso, rispetto alle altre categorie, è maggiore la possibilità dei KO. Mi racconti qualcosa sia che ti ha visto protagonista sia in negativo che in positivo?
In negativo sicuramente l'altro anno in Germania ho subito un KO da parte del tedesco in finale. Ero in vantaggio 6 a 2, c'erano ancora le macchinette, quando in uno scambio ho preso un gancio destro e mi sono ritrovato al tappeto. Mi è dispiaciuto per la vittoria sfumata e mi è preso male per come è maturata, poi ha vinto il desiderio di riscatto. Ho sempre tratto beneficio dalle poche sconfitte, infatti subito dopo ho vinto i Giochi del Mediterraneo. Per quanto riguarda i KO che ho imposto, mi piace ricordare quelli ottenuti all'estero, quelli realizzati in Italia erano match squilibrati che dovevano finire ai punti e la soluzione prima del limite mi è dispiaciuta un po'. Il mio colpo preferito del KO è il gancio sinistro d'incontro.
 
I tuoi programmi per il futuro?
A dicembre faccio gli Italiani, a Gennaio le Word Series, che quest'anno, con cinque vittorie su sette incontri valgono come qualificazione alle Olimpiadi.
 
Dimmi qualcosa di più anche in considerazione di Clemente Russo.
Lui farà l'APB, il professionismo dell'AIBA, un'altra strada per arrivare alle Olimpiadi, nel caso che anche lui si qualifichi sceglierà il Commissario Tecnico. Potrebbero anche farci disputare un match per vedere chi merita di andare a Rio.
 
Parlami delle Word Series e di come ti stai preparando per affrontarle?
È un salto in avanti, un avvicinamento al professionismo. Mi sento pronto, credo di aver doti importanti, come il cazzotto, il saper lavorare anche al corpo ed il ritmo, poi seguirò i consigli del babbo che ha tanta esperienza nel professionismo.
 
Sul tuo profilo facebook c'è spesso la frase “chi ha più polvere spara” cosa vuol dire per te?
Nella vita sono un bravo ragazzo, un bonaccione, ma sul ring per me è una guerra e devi sparare tutto quello che hai dentro, fino all'ultimo secondo senza fare mai un passo indietro.
 
Fonte: Alfredo Bruno

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS