There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.311 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

BOSCHIERO, AD UN PASSO DALL’IRIDE

 

 

BOSCHIERO HA CREDUTO FINO ALLA FINE DI CONQUISTARE LA CORONA MONDIALE

L’italiano Devis Boschiero ha tentato la conquista del campionato mondiale WBC dei superpiuma la sera di domenica scorsa, quando in Italia era giorno avanzato, agganciando la circostanza che il campione in carica era nel periodo concesso per la difesa volontaria.
Il veneto ha dovuto così affrontare il lungo viaggio per raggiungere la capitale giapponese e misurarsi con il titolare Takahiro Aoh, tra le mura domestiche del nipponico.

Boschiero è arrivato ad una spanna dal toccare il tetto del mondo ma, al termine di 12 combattute riprese, ha visto frantumare il suo sogno dal giudizio riportati in due cartellini che hanno favorito il campione.
Sia l’americano Duane Ford (USA) che il thailandese Anek Hongtongkam hanno totalizzato 115-113 per il giapponese. Il terzo giudice, l’inglese Ian John-Lewis ha sommato 116-113 per lo sfidante italiano. Arbitro dell’incontro lo statunitense Laurence Cole.
Il reporter giapponese Joe Koizumi ha raccontato il match esordendo con la frase <<… barely kept his belt>>, che tradotto in italiano significa: il campione <<è riuscito a tenere la sua cintura>>, senza enfatizzare la prestazione del suo connazionale.
Lo stesso Koizumi ha aggiunto che la performance di Takahiro Aoh è stato molto lontana dalle sue migliori prestazione, mostrandosi più lento del solito – forse a causa di un superlavoro o di una impropria condizione.
Ha poi chiosato il suo articolo scrivendo che il campione è stato più aggressivo dello sfidante che, non ha attaccato abbastanza per cogliere il titolo. Koizumi ha ammesso di aver visto vincitore il suo connazionale seppure con un leggero margine.
Il mancino Aoh, vincitore della vincitore della cintura WBC delle 130 libbre detronizzando lo scorso novembre il tedesco Vitali Tajbelt, ha lavorato al corpo fin dall’inizio, mentre Boschiero si è difeso con la guardia stretta. Il più basso ma più muscoloso italiano è passato al comando nel quanto round, quando ha ripetuto solidi ganci sinistri contro un rannicchiato campione.
Dopo questa ripresa, secondo il nuovo sistema in uso nel WBC, i tre giudici riportavano tre diversi giudici: 39-37 per Aoh, 39-38 per Boschiero ed un 38-38.
Nelle successive quattro sessioni il giapponese è diventato più aggressivo con i suoi ganci destri. L’occhio sinistro di Boschiero è diventato gonfio per i sinistri al viso portati dal guardia destra Aoh.
Dopo l’ottavo round tutti i giudici avevano il vantaggio per il campione: 79-73, 77-75 e 77-76.
Boschiero ha mostrato il suo orgoglio e la determinazione negli ultimi quattro round, quando ha dominato, con azioni incessanti, i restanti due/terzi dell’incontro.
Aoh ha provato a reagire ma è apparso lento di fronte all’aumentato ritmo dell’italiano.
Koizumi ha concluso dicendo che Boschiero è stato al comando nelle ultime due sessioni ma non ha potuto colmare il deficit accumulato nelle riprese precedenti. Così l’italiano non ha potuto completamente ribaltare la situazione.
Il giudizio conclusivo del reporter Koizumi sulla qualità del combattimento non è stato positivo. Ha rilevato molti clinch e ripetute tenute. Ma ha chiuso il suo articolo scrivendo che entrambi hanno mostrato il loro cuore fino alla fine.
Noi vogliamo aggiungere che il supervisore è stato Mauricio Sulaiman, figlio di don Jose Sulaiman, presidente del WBC. A lui l’ardua sentenza trascritta nella relazione che dovrà fornire al plenum dell’organismo mondiale di Mexico City. Questo rispetto all’avviso di protesta che sarà inoltrato dal manager di Boschiero. Il ricorso degli italiani conterrà una esplicita richiesta di rivincita. Essi ritengono che Boschiero fosse in vantaggio di almeno 3 punti e lo considerano <<campione senza cintura>>.
Il 27enne Aoh, già titolare nazionale, continentale OPBF e WBC dei pesi piuma, ha mantenuto la corona delle 130 libbre per la seconda volta ed ha riportato la vittoria numero 22 (10 prima del limite) contro 2 sconfitte ed 1 pareggio.
Il 30enne Boschiero, già titolare IBF Youth, WBA Inter-Continental, dell’Unione europea e campione nazionale in carica, ha conosciuto il primo insuccesso dopo 29 trionfi (14 prima del limite) ed 1 pareggio.
 
Altri campioni mondiali dei pesi superpiuma sono: Takashi Uchiyama (WBA), Jorge Solis (WBA interim) e Juan Carlos Salgado (IBF).
 
 
Nel programma proposto dall’organizzazione giapponese Teiken Promotions di Akihiko Honda, la WBC ha assegnato la vacante cintura mondiale dei pesi gallo.
Il nuovo campione è il 29enne guardia destra nipponico Shinsuke Yamanaka, che ha dominato il 25enne messicano Christian Esquivel prima di obbligarlo alla sconfitta per knockout tecnico d 1:28 dell’undicesimo round.
Il confronto è stato aspro ed il nuovo campione ha dovuto toccare il tappeto nel corso della settima ripresa.
“El Italiano” Esquivel era finito sulla stuoia nella tornata precedente ed è caduto nuovamente nella penultima frazione, quando è stato fermato dall’arbitro Ian John-Lewis, lo stesso che ha visto vincitore l’italiano Boschiero.
Prima dell’arresto del combattimento Yamanaka conduceva con largo marine il confronto con Esquivel, come recitano i cartellini: 99-90 di Rocky Burke, 98-91 di Anek Hongtongkam e 97-92 di Duane Ford.
Yamanaka, campione nazionale delle 118 libbre, è rimasto invitto con 14 vittorie (11 prima del limite) e 2 pareggi.
Esquivel, con tre cinture continentali ed una WBC Silver nel suo carnet, ha scritto la sconfitta numero 3 a fronte di 24 successi (18 prima del limite).
 
Altri campioni mondiali dei pesi gallo sono: Nonito Donaire (WBC e WBO), Koki Kameda (WBA), Hugo Ruiz (WBA interim) ed Abner Mares (IBF).
 
 
Il terzo combattimento di cartello ha visto di fronte il 27enne giapponese Toshiyuki Igarashi ed il messicano Wilbert Uicab, prossimo a compiere 28 anni tra un mese, che si sono misurati per la semifinale al titolo WBC dei pesi mosca.
Il risultato di vittoria è stato attribuito al mancino giapponese Igarashi al termine delle 12 riprese dirette dall’arbitro Laurence Cole.
Il verdetto ai punti è stato assegnato all’unanimità. Questi i cartellini: 116-111 di Ian John-Lewis, 116-112 di Rocky Burke e 114-113 di Duane Ford.
Il campione giapponese della categoria Igarashi vanta il record di 15 trionfi (10 prima del limite), 1 sconfitta ed 1 pareggio, oltre al diritto di sfidante il campione Pongsaklek Wonjongkam.
Uicab, ex campione WBC Mundo Hispano, NABF e vincitore della cintura WBC Silver delle 112 libbre, ha riportato la sconfitta numero 6 a fronte di 33 trionfi (18 prima del limite) ed 1 pareggio.
 
 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 OTTOBRE DEL 1983

A Milano, un programma, tre titoli di Priminao Michele Schiavone Quando il capoluogo lombardo poteva essere definito un baluardo dell’organizzazione pugilistica italiana, il promoter milanese Eg...

14/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS