There are 55.037 boxer records, at least 536.089 bouts and 10.588 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

DANNY GARCIA CAMPIONE WBC WELTER

 

 

Batte Guerrero e prende il posto di Mayweather Jr

di Primiano Michele Schiavone

L’abbandono dell’attività professionistica da parte dell’imbattuto americano Floyd Mayweather Jr ha aperto nuovi scenari nel panorama mondiale: il WBC ha dichiarato vacante il titolo dei pesi welter ed ha nominato Danny Garcia e Robert Guerrero co-sfidanti; lo stesso ha fatto per la divisione dei superwelter designando co-challenger Jermell Charlo e John Jackson. Nel contempo ha riservato a Mayweather Jr la qualifica di campione in recesso, con la malcelata voglia di rivedere in azione l’americano e concedergli subito una chance iridata.
La WBA ha seguito l’esempio della consorella organizzazione internazionale con la rimozione di Mayweather Jr dalla lista dei propri campioni, nelle due divisioni di peso, contemplando i campioni regolari Keith Thurman nei welter ed Erislandy Lara tra i superwelter. A fine mese vedremo se i due saranno elevati al rango di “super champion” lasciando il posto di “campione regolare” ai due titolari interim David Avanesyan e Jack Culcay, per poi concedere la qualifica di “campione interim” a nuovi pretendenti.


Los Angeles, California, 23 gennaio 2016 – Il WBC ha il suo nuovo campione mondiale delle 147-libbre: l’invitto Danny Garcia (32-0-0, 18) ha catturato la vacante cintura dopo aver combattuto 12 riprese con Robert Guerrero, (33-4-1-2, 18). Il verdetto è stato unanime, decretato dall’equanime decisione dei tre giudici, perfettamente allineati con l’assoluto totale di 116-112.
Il confronto è avvenuto tra due statunitensi già campioni iridati: Garcia, titolare WBC e WBA dei pesi superleggeri; Guerrero, possessore delle cinture IBF piuma e superpiuma, interim WBA ed interim WBO superleggeri ed interim WBC welter.
Garcia, 27enne di Philadelphia, Pennsylvania, ha confermato il pronostico della vigilia che lo dava nettamente favorito nei confronti del mancino californiano Guerrero, 32 anni compiuti. Nonostante tutto ha dovuto lottare fino in fondo contro un avversario che ha cercato in ogni modo di capovolgere la previsione fatta dagli esperti.
La tattica di Garcia è stata congeniale per vanificare le azoni offensive dell’avversario. Guerrero ha portato molti colpi ma i loro effetti sono stati minimi rispetto all’efficacia dei pugni subìti. Il californiano si è fatto strada con il suo jab destro, avanzando per dare spazio ad azioni compiute. Garcia gli ha opposto i suoi precisi ganci, di sinistro e destro, accompagnati occasionalmente da montanti destri. Queste serie hanno fermato a più riprese l’avanzata di Guerrero, che si è riscattato nel finale, quando era ormai troppo tardi, costringendo l’avversario agli scambi ravvicinati.


Nel sotto-clou, sempre al limite dei welter, Sammy Vasquez (21-0-0, 15) ha lasciato il ring da imbattuto dopo essersi imposto al poco potente Aron Martinez (20-5-1, 4) dopo 6 riprese. Il mancino Vasquez ha dominato il match ed ha vinto per abbandono quando Martinez non si è presentato all’inizio del settimo round. Lo sconfitto ha dichiarato di aver sofferto un infortunio ad un gomito.

L’atteso confronto tra i pesi massimi tra l’invitto Dominic Breazeale ed il quotato Amir Mansour si è concluso con una soluzione deludente. Il combattimento è stato apprezzato fino all’imprevisto epilogo, quando “Hardcore” Mansour, (22-2-1, 16) ha dovuto abbandonare la scena dopo 5 riprese.
Lo sconfitto ha iniziato bene, approfittando dell’attitudine del suo avversario a muoversi lentamente nelle prime riprese. All’inizio del terzo round Mansour ha intensificato l’avanzata e con un gancio destro al capo di Breazeale lo ha scaraventato sulla stuoia. Alla ripresa delle ostilità i suoi feroci attacchi hanno prodotto una serie di colpi imprecisi. Breazeale ha saputo muoversi sul tronco per rendere inefficaci i pugni avversari e superare la burrascosa ripresa. Un altro momento propizio per  Mansour è arrivato sul finire della stessa frazione: un potente sinistro seguito da un destro al capo hanno messo in serie difficoltà l’avversario. Fortunatamente per Breazeale il secondo incidente è avvenuto allo scadere del terzo minuto, cosa che gli ha permesso di recuperare durante l’intervallo e ripresentarsi all’inizio del quarto tempo in conduzioni ottimali per riprendere la lotta.
I due pugili hanno continuato a scambiarsi pesanti colpi nel corso del quarto e quinto tempo. Mansour sembrava leggermente appesantivo mentre Breazeale più sciolto e preciso nelle combinazioni. Al suono della campana per l’avvio della sesta ripresa Mansour è rimasto al suo angolo cedendo la vittoria per abbandono. Subito dopo è stata resa nota la motivazione della decisione: la frattura alla mascella ha imposto la decisione di non proseguire nel match.
L’invitto Breazeale (17-0-0, 15) ha conquistato la vacante cintura WBC Continental Americas dei pesi massimi.


Un altro abbandono è stato registrato al limite dei pesi leggeri quando Alan Herrera (34-8-0, 22) è rimasto al suo angolo all’inizio del nono round, concedendo la vittoria all’imbattuto Alejandro Luna (20-0-0, 15). Lo sconfitto combatteva dalla sesta ripresa con una ferita sull’occhio sinistro causata da un pugno del suo vincitore.

Altri risultati:
Superleggeri, Min Wook Kim V KO 5 Erick Daniel Martinez
Superleggeri, Jesus Aguinaga V PT 6 Luis Bello
Piuma, Jose Gomez V PT 4 Michael Andrew Gaxiola
Supergallo, Sergio Quiroz V PT 4 Damon Simon
Gallo, Victor Torres V PT 4 Antonio Santa Cruz

Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 APRILE DEL 1982

Davey Moore, medio Jr, mantiene il titolo di Priminao Michele Schiavone Il newyorkese Davey Moore, omonimo dell’ex campione iridato del Kentucky che regnò nei pesi piuma dal 1959 al 1963,...

26/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 25 APRILE DEL 1972

Ben Villaflor vince il titolo mondiale di Priminao Michele Schiavone Il dodicesimo campione mondiale delle Filippine in ordine di tempo fu Ben Villaflor, che il 25 aprile 1972 conquistò il tito...

25/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 APRILE DEL 1961

Harold Johnson stende Von Clay di Priminao Michele Schiavone Risale al 24 aprile 1961 la data nella quale furono introdotte e applicate la regola riguardante il conteggio obbligatorio degli 8 secondi ...

24/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 APRILE DEL 1971

Bepi Ros piega Baruzzi di Priminao Michele Schiavone Il veneto Bepi Ros divenne campione italiano dei pesi massimi per la seconda volta il 23 aprile 1971 a Bologna, dove riprese la cintura dal brescia...

23/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 APRILE DEL 1946

Origo sfida Cortonesi per il titolo di Priminao Michele Schiavone Al ligure Dario Origo toccò competere per il campionato italiano dei pesi piuma il 22 aprile 1946 nella sua Genova, contro il c...

22/04/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TONY DE MARCO

Al secolo Leonardo Liotta di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tony De Marco è stato il quarto pugile, con sangue italiano nelle vene, a conquistare la corona mondiale dei pesi welter dopo...

21/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 APRILE DEL 1934

Carlo Cavagnoli pareggia con Edelweis Rodriguez di Priminao Michele Schiavone La prima difesa del titolo italiano dei pesi mosca da parte del campione Carlo Cavagnoli ebbe luogo a Parma il 21 aprile 1...

21/04/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 APRILE DEL 1985

Lupino, più volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il sardo-piemontese Maurizio Lupino partecipò al suo primo campionato professionistico il 20 aprile 1985, a Ceriale in p...

20/04/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS