There are 56.951 boxer records, at least 541.647 bouts and 11.297 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB, GRANDE ITALIA AD ASSISI

 

 

Germania asfaltata

Picardi, Valentino, Mangiacapre e Joyce, inarrestabili

Scardina vince l’extra match

Venerdì i Dolce & Gabbana in Ucraina

di Giuliano Orlando

San Francesco ha protetto l’Italia Thunder Dolce & Gabbana, che sul ring di Assisi entusiasma il pubblico presente e i telespettatori di Sky Sport, collegati per la sfida contro i panzer tedeschi, giunti nella città del Santo con ambizioni di successo. I sogni degli ospiti si infrangono di fronte ai nostri moschettieri che hanno dato il meglio, senza sbagliare un colpo. L’handicap iniziale, per il ritiro del mediomassimo Mullenberg, impossibilitato a combattere, non ha influito più di tanto, anche se è costato un prezioso punto per il wo, visto che gli altri quattro confronti hanno arriso all’Italia. A cominciare dai tre italiani Piccardi, Valentino e Mangiacapre, chiamati a compiti difficili, superati alla grande.
 
Vincenzo Picardi contro Maleika
 
Il mosca di Casoria (Na) impone subito spessore tecnico e personalità contro lo sgusciante Maleika, origini marocchine, costretto a subire la pressione di un Picardi già in buona condizione, che si aggiudica tutte le riprese e porta il primo punto in casa italiana.
 
Domenico Valentino contro David Joyce
 
Decisamente più arduo, l’impegno di Valentino nei leggeri, contro l’irlandese David Joyce, la punta dei tedeschi, nel cui carnet figurano due successi sul nostro pugile. Ci voleva il miglior Valentino per batterlo e così è stato. Joyce è un vero ariete, forte e continuo, attaccante instancabile, oltre che vincente. Stavolta il recente bronzo mondiale ha mostrato carattere e condizione, tenendo botta con repliche decisamente superiori al rivale. Si è rivisto il Valentino che porta serie sopra e sotto, che si muove sulle gambe e sul tronco. Capace di tenere a bada il guerriero del quadrifoglio. Che ha abusato con la testa, situazione che l’algerina Kheira, come in altre occasioni, ha ignorato. Vittoria importante anche per il morale. Valentino, dopo l’incontro non nascondeva la soddisfazione, aggiungendo: “Sono al 70% della forma, Con Damiani e Bergamasco stiamo lavorando per arrivare al top nella parte conclusiva della stagione. C’era solo un pugile (Lomachenko) che poteva battermi, oggi mi sento di poter arrivare in cima”.
 
Joseph Joyce contro Ali Kiydin
 
Il gigante inglese Joseph Joyce (1,97), tornava a combattere dopo i mondiali e doveva convincere il pubblico e ancor più se stesso di non aver risentito del ko subito ad Almaty. Di fronte Ali Kiydin, origini turche, vice campione tedesco, un brevilineo che vince spesso per ko. Il risultato ha dato ragione all’inglese, che ha imposto la legge dell’allungo e di una migliore base tecnica. Tre round discretamente equilibrati, al quarto la svolta e all’inizio del quinto il getto della spugna, con Kiydin in balia dei colpi di un rivale ormai padrone del ring. L’ultimo match è stato riservato ai welter.
 
Vincenzo Mangiacapre contro Arajik Marutjan
 
Di fronte il bronzo mondiale Arajik Marutjan, un armeno di 21 anni, fisico da medio e il destro micidiale contro Mangiacapre. Entrambi battuti dal campione del mondo, il kazako Yeleussinov, una sfida per redimere una superiorità diretta. Ha vinto con pieno merito il pugile di Marcianise, anche se non è stata una passeggiata. Sia pure a sprazzi, l’italiano ha mostrato quel talento che solo i fuoriclasse sanno offrire, schivate al millimetro e rientri velocissimi. Ma ha dovuto pure incassare qualche destro poco gradevole. “Non sono al meglio e questo lo sapevo. Con Valentino e Russo stiamo portando avanti un programma preciso, che guarda avanti. Il tedesco è bravo, ma è inferiore a me. Tra qualche mese rivedrete il miglior Mangiacapre”. Fatti i complimenti d’obbligo, resto dell’opinione che l’ostinazione a fare il welter sia un regalo agli avversari. Confortato dal giudizio di Francesco Damiani: “Nei superleggeri, lo dico a distanza di tre anni, Vincenzo vince l’oro a Rio. Sono sicuro che farà questa scelta, perché è un ragazzo intelligente”. Il risultato finale di 4-1, consente di mantenere il contatto col vertice di classifica, anche se l’Ucraina battendo in casa l’Argentina 5-0 sale quota sei, ma distanziando la Germania che resta ferma a 3 punti. In attesa del risultato tra Algeria e USA, che deve trovare la data. Il team leader dell’Italia, Paolo Casserà piuttosto incupito alla vigilia, per la leggerezza di Mullenberg - ha combattuto e perso nella Bundersliga tedesca – che gli costerà una bella multa, dopo la bella prova dei suoi pugili appariva più sereno: “Meglio di così non poteva andare.
 
Daniele Scardina contro Igor Teziev
 
Tutti bravi, compreso l’inedito Daniele Scardina, chiamato all’ultimo momento per affrontare il campione tedesco mediomassimi, il quotato Igor Teziev, radici russe, ha sorpreso tutti, disputando un match tutto cuore e anche intelligenza. La vittoria è stata la ciliegina sulla torta, ancora più bella perché insperata contro il numero uno tedesco. Una scoperta piacevole che inseriremo nel team Dolce & Gabbana. Deve fare esperienza, ma ha cuore e voglia per crescere parecchio. Adesso dobbiamo andare in Ucraina con la determinazione mostrata ad Assisi e portare a casa punti”. Daniele Scardina, 21 anni, milanese, allievo di Pino Caputo il tecnico della Domino, un gym situato nella zona Sud di Milano, in Via dei Missaglia, dove oltre alla boxe, si formano i ragazzi per affrontare le difficoltà quotidiane, a sostenere i meno fortunati, con un fondo creato dagli stessi atleti. Il giovanotto dopo aver fatto esperienza negli Usa, per alcuni mesi, è rientrato a Milano e in questo 2013 ha compiuto il salto di qualità, vincendo il Guanto d’Oro a Marcianise e le Cinture Lombarde. Secondo agli assoluti regionali, vittima di un verdetto condizionato da un richiamo nel terzo round, dell’arbitro signora Premoli, ingiustificato ma decisivo per la vittoria del rivale Oberti. Non tutto il male viene per nuocere e l’opportunità di Assisi conferma la tesi.
 
Venerdì l’Italia combatte a Brovary non lontano da Kiev. Gli ucraini mettono i loro migliori, da Butsenko (56) a Kyslytysin (64), Mitrofanov (75) e Karneyeu (90). Noi rispondiamo con Barnes (49) contro il titolato armeno Danielan, quindi il leggeo francese Dielkhir all’esordio, il serbo Stankovic nei superleggeri, il medio francese Tavarez chiamato ad una prova d’orgoglio e il nostro capitano Russo, che ritorna nelle WSB nelle vesti di campione del mondo. C’è fiducia nella franchigia italiana per tornare a casa soddisfatti e trascorrere le festività guardando i rivali dall’alto in basso.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

Americani di origine italiana: Zulu Kid

Fu un possente peso medio di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Michele Flammia, in arte Zulu Kid, fu il primo pugile italo-americano proveniente dalla nativa Basilicata. P...

18/01/2021

Americani di origine italiana: Al Benedict

Soprannominato "The Brooklyn Tunderbolt" per l'entusiasmo che sapeva trasmettere di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Nato a Salerno, in Campania, il 18 febbraio...

09/01/2021

IL RICORDO DI SALVATORE CASCIO

La boxe in lutto per la scomparsa di Salvatore Cascio di Alfredo Bruno La boxe laziale colpita da un altro doloroso lutto per la scomparsa improvvisa di Salvatore Cascio. Era nato a Messina il 5 ottobre del 1956 da famigli...

31/12/2020

Americani di origine italiana: Jimmy Kelly

Noto pugile, affermato uomo d'affari e leader politico di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Giovanni De Salvo, conosciuto nell’ambiente statunitense del pugilato c...

27/12/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 DICEMBRE 1977

A Cagliari, per una sfida europea tra sardi di Primiano Michele Schiavone Nel suo penultimo anno di attività professionistica, iniziata nel settembre del 1954, il marchigiano Federico Scarpon...

23/12/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 DICEMBRE 1961

A Torino, per la consacrazione italiana di Primiano Michele Schiavone Il 23enne potentino Rocco Mazzola permise al 31enne padovano Federico Friso di sfidarlo per il titolo di campione italiano dei pes...

22/12/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 DICEMBRE 1966

A Latina, per una vacante fascia tricolore di Primiano Michele Schiavone Il 21 dicembre del 1966, a Latina, un nome nuovo venne iscritto nell’albo del campionato italiano dei pesi gallo. Si trat...

21/12/2020

Americani di origine italiana: Tony Marullo

Un campione mancato di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Tony Marullo fu un pugile professionista figlio di italiani emigrati negli States, definito italo-americano, come ...

21/12/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS