There are 55.017 boxer records, at least 535.898 bouts and 10.396 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ACCADDE OGGI, CAMPOLO A BARCELLONA

 

 

Il 16 novembre 1932 contro Cheo Morejon

Alberto Guainella era nato a Civitavecchia nel 1908.
Ancora fanciullo aveva cominciato a frequentare la palestra aperta da Romolo Parboni, in cui si allenava un altro pugile già molto noto in città: Carlo Saraudi.
Alberto era un buon peso medio dal fisico longilineo e dotato di un allungo di tutto rispetto.
Si era fatto notare, durante la carriera dilettantistica, per il pugno piuttosto potente e per le sue buone qualità di incassatore. Era un combattente nel più puro significato del termine, un mestierante in grado di affrontare qualunque avversario senza nemmeno porsi il problema di prepararsi a sufficienza. Alcuni giorni in palestra e Alberto, all'occorrenza, sarebbe stato in grado di sfidare anche un peso massimo.
Quando a vent'anni partì militare in marina lo spedirono dall'altro capo del mondo, a Tientsin, la concessione commerciale della Cina concessa all'Italia.
Alberto partecipò ai campionati di pugilato della Cina del nord (un torneo riservato ad atleti cinesi civili e aperto anche alle truppe del corpo di occupazione militare), comportandosi piuttosto bene.
(Tony Campolo si allena sulla nave Libia della Regia Marina)
Dopo il congedo passò professionista ed iniziò una dignitosa carriera da gregario, assumendo lo pseudonimo di Tony Campolo.
Guainella era un grande amico di Vittorio Tamagnini, il campione olimpionico di Amsterdam, il quale gli fece ottenere un ingaggio di tutto riguardo nel 1932, in occasione del suo match con Domenico Bernasconi.
L'incontro di apertura di quella riunione, tenuta nel nuovo stadio di San Siro a Milano, vedeva opposti Guainella e Michele Palermo, alias Kid Frattini. Fu un bell'incontro in sei riprese che Campolo vinse con netta superiorità.
Poche settimane dopo, Campolo partì per la Spagna con un buon contratto in valigia. Una lunga tournée durante la quale avrebbe dovuto incontrare alcuni fortissimi pugili di caratura internazionale.
Non era una stella Alberto e nelle trasferte partiva solo, in treno. Il biglietto di seconda classe in tasca e qualcosa da mangiare preparato da sua madre in valigia. Il viaggio per Barcellona, allora, durava quasi due giorni. Pasquale Gramegna, il suo manager, gli fece trovare laggiù un allenatore che lo avrebbe anche assistito all'angolo durante i combattimenti.
Il 16 novembre 1932, nel bellissimo Teatro Olympia di Barcellona, Tony Campolo affronta il cubano Cheo Morejon, un atleta fortissimo e molto esperto, un pugile dalla carriera altalenante ma condotta sempre ai massimi livelli.
È lo scontro tra due subalterni, due atleti che conoscono alla perfezione l'arte di guadagnarsi da vivere massacrandosi chiusi tra dodici corde.
Ad Alberto non impressiona troppo la fama del cubano, perché fin dall'inizio del combattimento cerca subito battaglia, guadagnandosi terreno con colpi magnifici che mettono in difficoltà il roccioso avversario. La lotta è particolarmente dura, tra due uomini pratici che concedono poco allo stile o allo spettacolo. Tutto è in funzione del massimo rendimento con la minima spesa, una lezione di semplicità applicata al manuale pugilistico. Azioni pulite, concrete ed efficaci.
Due esperti artigiani della boxe al lavoro.
Il cubano prova più volte il colpo risolutore, vorrebbe chiudere prima del limite perché si accorge di avere di fronte un atleta che pur non essendo alla sua altezza né sul piano fisico né su quello della preparazione, potrebbe metterlo in seria difficoltà.
Il pubblico del Teatro si appassiona incoraggiando l'italiano dato nettamente per sfavorito.
Alla settima ripresa Morejon ha un attimo di disattenzione, una leggerezza che Campolo non si lascia sfuggire scaricando uno splendido diretto destro che si stampa sulla mandibola dell'avversario.
Il cubano finisce al tappeto in ginocchio, ma senza neppure aspettare il conteggio dell'arbitro si rialza. È stato un bel momento per il civitavecchiese che a causa della stanchezza non può approfittare della situazione.
Il match prosegue con accanimento da parte di entrambi i pugili e si chiude alla decima ripresa con un verdetto di parità che suscita il malcontento del pubblico, sicuro di una leggera superiorità dell'italiano.
Nonostante il pronostico, Campolo si dimostrò un atleta all'altezza del temibile avversario che in nessun momento della lotta riuscì seriamente a metterlo in difficoltà.
Alberto Guainella, alias Tony Campolo: un atleta serio e coraggioso che attraversò in silenzio, senza clamori, un decennio formidabile per il pugilato italiano. Affrontò decine di combattimenti, ma non vinse mai nessun titolo, mai nessun trionfo.
Uno come tanti.
Un pugile.
 
Alessandro Bisozzi

 

 

 

 

Archive

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, WILLIE PEP

Al secolo Guglielmo Papaleo di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Non c’è annuario o libro di boxe che non ricordi Willie Pep, nato con il nome di Guglielmo Papaleo il 19-09-1922 a Midd...

18/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 DICEMBRE DEL 1981

Mazza e Morri vincitori a Milano di Priminao Michele Schiavone In una riunione a carattere internazionale tenuta a Milano il 18 dicembre 1981, negli incontri di contorno si affermarono p...

18/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 DICEMBRE DEL 1976

Vincenzo Burgio batte Antonio Puddu di Priminao Michele Schiavone Il fiorentino di origine palermitana Vincenzo Burgio fu chiamato a difendere il titolo italiano dei pesi leggeri per la prima volta co...

17/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 DICEMBRE DEL 1950

Sugar Ray Robinson in Svizzera di Priminao Michele Schiavone Uno dei più grandi pugili a livello mondiale, l’americano Sugar Ray Robinson, al secolo Walter Smith Jr, originario della Geor...

16/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 DICEMBRE DEL 1947

Correggioli, seconda vittoria su Bondavalli di Priminao Michele Schiavone Il sedicesimo campione italiano dei pesi piuma, il rodigino Enzo Correggioli, mise in palio per la prima volta il suo titolo a...

15/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 DICEMBRE DEL 1960

Alvaro Nuvoloni sovrasta Giovanni Fattori di Priminao Michele Schiavone Il romano Alvaro Nuvoloni affrontò il concittadino Giovanni Fattori il 14 dicembre 1950 a Cagliari, senza mettere in pali...

14/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 DICEMBRE DEL 1960

Piero Rollo pareggia con Ugo Milan di Priminao Michele Schiavone Nel secondo regno italiano dei pesi gallo il sardo Piero Rollo si trovò a fronteggiare il veneziano Ugo Milan, determinato a tog...

13/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 DICEMBRE DEL 1975

Vincenzo Ungaro professionista in Svizzera di Priminao Michele Schiavone Il 12 dicembre 1975 a Ginevra, Svizzera, il bresciano Vincenzo Ungaro chiuse la sua prima stagione professionistica, iniziata ...

12/12/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS