There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.353 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

LAZZARI E SABAU, UN ALTRO PASSO AVANTI

 

 

Sinergie di successo per la riunione mista

Di Luigi Carini

Roveleto di Cadeo (Piacenza) 27.07.2013 – Successo. Su tutti i fronti. Grande partecipazione di pubblico con piena soddisfazione di commercianti e Pro Loco per la prima volta uniti ed appagati per il giustificato orgoglio del sindaco, avv. Bricconi, ideatore del progetto. “Invece delle solite polemiche – spiega il primo cittadino – c’è stata collaborazione proponendo ognuno i propri servizi e prodotti, ed i risultati sono stati addirittura clamorosi”. In effetti il concorso di pubblico è stato eccezionale; molti sono venuti a Roveleto di Cadeo dalla città ed hanno consumato bevute e pasti lungo il viale parallelo alla via Emilia all’inizio del quale era collocato il ring.
Successo per la boxe piacentina che ritrova un campioncino (Lazzari) e ne consacra un altro (Sabau) al termine di due match esaltanti per contenuti tecnici e spettacolari. Per gli organizzatori della Salus et Virtus nella figure dei maestri Roberto Alberti e Giordano Mosconi, degli sponsor come i commercianti (Il ristorante Carini in particolare), la Pro Loco, l’amministrazione comunale e, soprattutto l’imprenditore locale, l’ex pugile Christian Gherardi, titolare della Di.Pa. Sport.
Da Paolo Lazzari e da Jon Jon Sabau ci aspettavamo conferme che legittimassero le loro aspirazioni. Le abbiamo avute in modo perentorio, esaltante e convincente. I due hanno demolito i loro avversari, tutt’altro che arrendevoli, infiammato i presenti, convinto i tecnici. Ora non resta che l’augurio di poter reperire i mezzi per dare a loro la possibilità di raggiungere quei traguardi che hanno dimostrato di valere. Entrambi sanno trascinare il pubblico perché esprimono una boxe aggressiva e spettacolare sorretta da un temperamento che produce emozioni e pathos agonistico. Con loro la boxe piacentina può rinverdire antichi e sopiti successi.
Al suo 15° combattimento da professionista (13 vittorie e 2 pari) il 30enne, peso welter, Paolo Lazzari (nella foto) affrontava quello che probabilmente sembrava l’avversario più attrezzato di quelli finora incontrati. Disarjot Gashi, un 29enne svizzero di origini albanese, si rivelava subito quanto mai ostico. Il suo pugilato era scarno ma efficace. Avvalendosi del maggior allungo, operava con il jab sinistro sempre pungente e tempestivo che apriva la strada al jab destro che, pur non avendo la potenza della dinamite, sembrava demolitore ed efficace; il tutto sorretto da baldanza, sicurezza e buona padronanza del ring. Nella ripresa iniziale “Paolino” conosceva la sofferenza (“Ho dovuto incassare un paio di ganci al fegato ed una alla mascella che per un attimo mi hanno fatto vacillare” confesserà al termine del match) e sembrava incapace di trovare le giuste dritte. Dopo l’intervallo (probabilmente le parole del maestro Alberti avevano prodotto il loro effetto) Lazzari appariva rinfrancato, capiva che doveva accorciare le distanze, prendeva qualche rischio ma ci riusciva; il suo destro cominciava a creare varchi nella difesa dello svizzero che reagiva con furore ma senza la sicurezza iniziale. Il match diventava spettacolare ed equilibrato. Nella terza ripresa si assisteva al gran crescendo del pugile piacentino che, sempre col destro, mobile sul tronco e sulle gambe e sorretto da una nuova determinazione, coglieva sul tempo Gashi con ripetuti destri non potenti ma che, data la quantità e la precisione, minavano la resistenza dello svizzero le cui reazioni si spegnevano lentamente fino alla resa che avveniva dopo 1’48” del 4° round quando, chiuso all’angolo, subiva una gragnuola di colpi sia al volto che al bersaglio grosso. “ Più dei colpi del mio avversario ho patito il gran caldo ed improvvisamente mi sono sentito vuoto” . Si giustificherà alla fine mentre Lazzari era logicamente euforico : “Ci tenevo molto a questo match – dichiarava – aver vinto in questo modo mi da una carica particolare. Ora vorrei ringraziare tanta gente, tutti coloro che mi sono sempre stati vicini. La vittoria la dedico a loro.”
Christian Bozzoni temeva Gheorghe Sabau e di conseguenza adottava il più classico dei catenacci: chiusura a testuggine senza mai uscire dal proprio guscio. Così Jon Jon iniziava un’opera di demolizione cercando ogni varco per entrare nell’ermetica guardia del suo avversario. Estro, fantasia, un vasto repertorio di colpi, uno strapotere fisico, il tutto sorretto da un ritmo impressionante rendevano il match spettacolare finché dopo 38” del 4° il medico dr. Sturla interveniva e fermava il match considerato i consistenti danni sul volto tumefatto di Bozzoni.
Nel contorno dilettantistico gloria per Haidane che con buona tecnica e fantasia superava nettamente lo svizzero Haymacona, soddisfazione per il pari strappato in rimonta per Sina e sconfitte di misura per Giomo di fronte al cremonese Colombi e di Velcov contro il buon lombardo Miano.
Tutto il contorno è filato nel miglior dei modi: dai cronometristi sig. Bassi e Cerretti, dallo speaker Mimmo Zambrana. Dagli arbitri Bertaccini e Finocchiaro, dal c.r. di Falco all’operato del dr. Sturla.
 
Questi i risultati:
 
Dilettanti:
Leggeri: Colombi (A.B.Cremona) b. Giomo (Salus) ai p.
Leggeri: Haidane (Salus) b. Aymacona (Saut – Svizzera) ai p.
Leggeri: Sina (Salus) e Ciobataru (Saut – Svizzera) pari
Medi : Miano (Panthers Varese) b. Velcov (Salus) ai p.
 
Professionisti:
Gheorghe Sabau (kg.71) b. Cristian Bozzoni (kg.71) per k.o.t. 4° r.
Paolo Lazzari (Kg.68,500) b. Disarjot Gashi (kg. 68,800) per K.o.t. 4° r.
 
Fonte: Alfredo Bruno

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 NOVEMBRE DEL 1956

Aristide Pozzali, verifica continentale di Priminao Michele Schiavone Il peso mosca cremonese Aristide Pozzali lasciò il titolo italiano dei professionisti per indirizzare tutti i suoi sforzi v...

10/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS