There are 56.752 boxer records, at least 539.731 bouts and 11.109 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

PER FRANCESCA CEO, LA RINASCITA HA IL COLORE DELL'ARGENTO

 

 

L'atleta barese, con la maglia della nazionale italiana, ha conseguito una preziosa medaglia d'argento al termine della 3rd Mations Cup, di scena in Serbia.

Oltre al risultato, l'importante era tornare nuovamente sul ring. Adesso però c'è la scuola!

di Sandro Turco

La rinascita, ha il colore dell'argento. Almeno secondo la 17enne barese Francesca Ceo, la quale dopo circa un anno di assenza dal ring, è riuscita a conseguire una preziosa medaglia d'argento durante la terza edizione della Nations Cup, di scena (dall'8 al 12 gennaio scorsi) all'interno dello Sports hall CFK “Drago Jovovic” a Vrbas (Vojvodina) in Serbia. Alla prestigiosa kermesse – cui hanno preso parte 235 atlete (110 Elite, 78 Youth, 47 Junior) provenienti da 23 nazioni, per la categoria Youth kg 48 – la Ceo è stata l'unica rappresentante azzurra a giungere all'ambita finale. Gli incontri si sono articolati sulla distanza di 4 riprese da due minuti ciascuna.
Appena rientrata nel capoluogo pugliese, alla campionessa – forgiata nella palestra dell'Accademia Pugilistica Portoghese, diretta dal maestro Antonio Portoghese – abbiamo chiesto di ripercorrere le tappe della spedizione internazionale.

Dopo aver smaltito l'adrenalina, come giudica Francesca Ceo, la prova sciorinata in Serbia?
«Beh, innanzitutto, sono stata convocata per un ritiro in programma a Santa Maria degli Angeli di Assisi (Pg): otto giorni di duro allenamento al cospetto delle altre convocate ed ovviamente tutte sotto l'attento sguardo di coach Emanuele Renzini (Responsabile Tecnico delle Nazionali Femminili). Subito dopo, siamo partiti per la Serbia per prender parte ad una manifestazione decisamente probante, in quanto hanno preso parte numerose nazioni dei Paesi dell'Est, di conseguenza, già alla vigilia, il livello tecnico si preannunciava elevato».
 
Ovviamente l'insidia maggiore era quella di rompere velocemente il ghiaccio.
«Sì, anche perché l'assenza dalle gare ufficiali da circa un anno era l'insidia più preoccupante. Difatti, giovedì 9, ovvero durante la mia prima prova, non è stato facile trovare il ritmo giusto per archiviare positivamente la sfida contro l'ungherese Olah. Per fortuna le sensazioni durante il match hanno iniziato ad essere buone, quindi è stato un crescendo, certificato dalla vittoria per 3-0. Giunta in Semifinale, non m'importava il nome dell'avversaria, perché avevo oramai piena consapevolezza della mia buona forma fisica e atletica. Sul ring ho trovato (sabato 11 gennaio) la kazaka Dzurgharaeva ma soprattutto ho trovato la seconda vittoria per 3-0. Giunta in finale, ho dovuto affrontare la russa Galieva, la quale si è aggiudicata la medaglia d'oro con il punteggio di 2-1. Nonostante la sconfitta sono felice della mia prestazione».

Peraltro, secondo il giudizio degli addetti ai lavori, avresti meritato la vittoria.
«Non spetta a me affermare questo ma certamente ribadisco di aver avuto la certezza di essere riuscita a dimostrare la mia tecnica e per me contano gli apprezzamenti ricevuti da coach Renzini e dalle mie compagne d'avventura presenti durante il match».
 
Hai ricevuto i complimenti sportivi dalla tua avversaria?
«Assolutamente no. Peraltro io dopo l'esito del verdetto, continuavo a sorridere dimostrando di essere comunque felice, mentre chissà perché, la Galieva, durante la premiazione era particolarmente nervosa ed accigliata, nonostante la vittoria».
 
Che cosa rappresenta per te questa medaglia d'argento?
«Sicuramente la rinascita dopo un periodo difficile. Difatti, dedico questa medaglia proprio a me stessa. Ad essere sincera, non avrei immaginato in un risultato così ambizioso. Adesso dovrò soddisfare le richieste di coach Renzini: devo continuare ad allenarmi seriamente, perché in programma ci sono numerosi appuntamenti internazionali».
 
Oltre agli allenamenti ci sono anche le incombenze scolastiche.
«Certamente, anche se è davvero complicato dover fronteggiare su entrambi i fronti. Quest'anno sto ripetendo il terzo anno del Liceo Artistico “Pino Pascali” di Bari, proprio perché lo scorso anno scolastico non sono riuscita a superarlo per causa delle numerose assenze; dover assentarsi per diversi giorni per gli appuntamenti con la nazionale, comporta inevitabilmente un certo affanno per restare al passo dei miei compagni di classe. Purtroppo non è facile ma la voglia di andare avanti, mi permette di essere fiduciosa anche in ambito scolastico. Ecco, posso concludere affermando che questa medaglia la dedico anche al mio Liceo, oltre che ovviamente alla mia famiglia e al maestro Antonio Portoghese».
 
Le Azzurre tornano a casa – oltre all'argento conquistato dalla Youth Francesca Ceo – anche con due bronzi arrivati grazie a Monica Floridia (Youth 64 kg) e Valentina Alberti (Elite 69 kg).
 
COMUNICATO STAMPA N°02/2014
     Bari, 14 gennaio 2014
 

 

 

 

 

Archive

Americani di origine italiana: Italian Joe Gans

Un campione senza corona di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Un’altra figura epica del pugilato statunitense di origine italiana si trova nelle gesta di Italian Joe Gans, nato in...

08/08/2020

UN GIORGO COME OGGI, IL 6 AGOSTO 1964

Ascoli Piceno, sfida tra imbattuti mediomassimi di Primiano Michele Schiavone La sera del 6 agosto 1964 andava in scena nella città marchigiana di Ascoli Piceno un caratteristico confronto tra ...

06/08/2020

UN GIORGO COME OGGI, IL 5 AGOSTO 1961

A Saint-Vincent, una riunione internazionale di Primiano Michele Schiavone L'italiano Duilio Loi si presentava il 5 agosto 1961 a Saint-Vincent, Valle d'Aosta, in qualità di campione mondiale d...

05/08/2020

Americani di origine italiana: Patsy Kline

Un peso piuma di assoluto valore mondiale di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone La persistente ricerca di pugili americani di origine italiana ci ha portati a indagare sulla carriera di ...

02/08/2020

Americani di origine italiana: Tommy Daly

Al secolo Tommaso Brescia, esempio di pugile per la stampa italiana di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone Tommy Daly, al secolo Tommaso Brescia, nativo di San Costantino Albanese nell&rs...

24/07/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 LUGLIO DEL 1963

Mario Vecchiatto batte Franco Brondi per il tricolore di Alfredo Bruno Il 18 luglio 1963 a Lignano Sabbiadoro sul ring installato nella pista di pattinaggio, ripreso in TV, si svolgeva il campionato italiano dei leggeri. I...

18/07/2020

Americani di origine italiana: Tony Ross

peso massimo, sfidante mondiale di Jack Johnson di Pietro Anselmi e Primiano Michele Schiavone 1024x768 ...

17/07/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 LUGLIO DEL 1962

Duilio Loi batte Fortunato Manca per l'europeo di Alfredo Bruno Il 15 luglio 1962 l’Amsicora di Cagliari registrava il tutto esaurito nonostante il caldo torrido. Non si trattava di calcio, ma di boxe. In palio il ti...

15/07/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS