There are 55.027 boxer records, at least 535.984 bouts and 10.495 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

DE CAROLIS SALVA IL MONDIALE CON UN PARI ARBITRARIO

 

 

Negata al romano la giusta vittoria

di Alfredo Bruno

Tra De Carolis e Zeuge alla Max Schmeling Halle di Berlino ingiustizia è stata compiuta, anzi ingiustizia stava per essere compiuta. Un giro di parole fino ad un certo punto. Ingiustizia sul verdetto è abbastanza eclatante tenendo conto che due giudici hanno dato il pari e un terzo aveva assegnato la vittoria addirittura a Zeuge su un match che a tratti sembrava a senso unico a favore dell’italiano. La parità ristabilisce equilibrio nel danno dando modo a De Carolis di conservare il mondiale supermedi WBA e di questi tempi non è poco. Diciamo subito che il De Carolis visto a Berlino è apparso leggermente al di sotto del pugile visto con Feigenbutz. Tyron Zeuge (+ 18, - 1) è apparso tecnicamente discreto, ma carente in potenza e questo in una categoria come la sua si fa sentire. Possiede discreta velocità e abilità, ricordandoci un po’ Zbik e quel tipo di pugili che la Germania sembra trarre dal cilindro (Braehmer, Zbik, Stieglitz, Sturm ecc.) con estrema facilità, per il resto ci pensa l’organizzazione di Sauerland.

Rivedendola, ma tenendo sempre in considerazione il fattore TV il tedesco è apparso vincitore in un paio di round: il nono e l’ultimo. Per il resto rimane difficile la non assegnazione di molti round a favore del romano, soprattutto per la sua consistenza e per aver cercato a piè sospinto la vittoria, che però non è arrivata prima del limite, una lacuna non certo imputabile al campione, visto che aveva davanti un giovanottone di 24 anni che non ha mai preso punizioni in una carriera pilotata. Un “golpe” quasi riuscito nel verdetto, proprio come era avvenuto nel primo match con Feigenbutz. De Carolis lo aveva detto apertamente nelle interviste che ci avrebbe dato dentro per non arrivare alla fine con i pericoli dietro l’angolo. Non gli è riuscito e questo è un merito che va a Zeuge che oltrettutto accusava fastidi alla spalla sinistra al decimo round. Suona come un piccolo campanello d’allarme per De Carolis l’aver perso l’ultimo round. Forse pensava che il risultato era talmente consistente da non preoccuparsene, oppure la preparazione non è stata così intensa, causa festeggiamenti eccetera, come la precedente. Sono tutte cose che in un match di 12 riprese ci possono stare. C’è solo la brutta sensazione di un pericolo scansato per un soffio, oppure di un pericolo in agguato che sarà bene valutare nelle prossime difese di questo “nostro campione”.

Nella stessa riunione Arthur Abraham (+ 45, - 5) batteva prima del limite Tim Robin Lihaug (+ 15, - 2) per il WBO Internazionale. Nelle prime quattro riprese abbiamo visto Abraham in difficoltà di fronte al maggiore allungo del suo avversario, ma alla quinta Lihaug si è presentato affaticato e non poteva essere medicina migliore per l’ex campione del mondo che in pratica lo ha malmenato fino all’interruzione del match avvenuta all’ 8° round.

Adesso sarà interessante vedere con che cosa rilancerà Sauerland per un titolo che lui non accetta di vedere fuori dalla Germania. Possibilità di rivincite con Feigenbutz e Zeuge, visto che sono giovani e promettenti, una sfida-rivincita con Arthur Abraham, che però sembra prediligere il WBO per una rivincita con quel Ramirez che lo ha defenestrato. Un altro match in Germania mi dà l’idea del rischio senza ritorno. De Carolis è tallonato in classifica comunque da gente che non scherza come Chudinov, Groves, Chavez e quel Zac Dunn, proveniente dall’Australia, che conclama ai quattro venti di essere disposto a venire in Italia se fosse necessario.

Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 FEBBRAIO DEL 1986

Angelo Liquori campione italiano al primo colpo di Priminao Michele Schiavone Il lombardo di adozione Angelo Liquori sfidò il campione italiano dei pesi superwelter Giuseppe Leto il 22 febbario...

22/02/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, JOEY MAXIM

Al secolo Giuseppe Antonio Berardinelli di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Joey Maxim nacque il 28 marzo 1922 a Cleveland, nell’Ohio, dove i genitori si erano stabiliti dopo aver lasciato Campo...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 FEBBRAIO DEL 1926

Enea Marzorati, ultima sfida tricolore di Priminao Michele Schiavone L’ultimo combattimento disputato dal milanese Enea Marzorati per un campionato italiano porta la data del 21 febbraio 1926. L...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 FEBBRAIO DEL 1940

Giuseppe Farfanelli campione d'Italia al secondo tentativo di Priminao Michele Schiavone L’esperienza tricolore dell’umbro Giuseppe Farfanelli durò solo sette mesi rispetto agli ott...

20/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 FEBBRAIO DEL 1958

Stefano Bellotti, terza sfida al campionato di Priminao Michele Schiavone Il pugile romano Stefano Bellotti ottenne la terza e ultima occasione tricolore della sua carriera dal milanese Giancarlo Garb...

19/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 FEBBRAIO DEL 1935

Innocente Baiguera, due volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il ligure Innocente Baiguera fu uno dei primi pugili italiani ad aver vinto due volte il campionato italiano dei professio...

18/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 FEBBRAIO DEL 1941

Joe Louis abbatte Gus Dorazio di Priminao Michele Schiavone La sera del 17 febbraio 1941 la Convention Hall di Philadelphia, Pennsylvania, ospitò la quindicesima difesa del titolo mondiale dei ...

17/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 FEBBRAIO DEL 1992

Robert Quiroga, un mondiale a Salerno di Priminao Michele Schiavone Lo statunitense Robert Quiroga tornò per la terza volta in Italia nelle vesti di campione del mondo il 16 febbraio 1992, quan...

16/02/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS