There are 55.027 boxer records, at least 535.984 bouts and 10.499 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB ATTO TERZO, SOLD-OUT AL FORUM DI ASSAGO

 

I Dolce & Gabbana Italia Thunder battono gli Ukraine Otamans per 4-1

Milano, 8 dicembre 2012 – I Dolce & Gabbana Italia Thunder conquistano una prestigiosa vittoria contro gli Ukraine Otamans. Grazie a questo netto successo, si posizionano al terzo posto del Gruppo B, con 6 punti.

Vittorio Parrinello vs Alexandr Riscan

Il primo match della serata è subito uno dei più attesi, quello per la categoria dei pesi gallo in cui Vittorio Jahyn Parrinello, campano di sicuro affidamento, si confronta con il moldavo Alexandr Riscan, due volte bronzo europeo, pugile di grande valore. Arbitra il lituano Bagdanavicius. Nel primo round Parrinello fa grande movimento e sfrutta le lunghe leve per tenere lontano Riscan, attendendo il momento giusto per affondare le combinazioni. L’italiano usa perfettamente le gambe per gli spostamenti e mai dà punti di riferimento all’avversario, quindi con estrema precisione piazza costantemente il diretto destro. Nonostante una ferita all’occhio sinistro, Parrinello va avanti senza che Riscan riesca mai a essere veramente pericoloso. Si continua con il brivido della ferita che potrebbe aprirsi pericolosamente, ma l’italiano è ancora padrone del ring, quando l’arbitro richiama ufficialmente prima l’italiano poi il moldavo per varie irregolarità.
Nell’ultimo round Parrinello deve solo controllare le ultime sfuriate dell’avversario, cosa che l’atleta campano fa egregiamente, non rinunciando ad attaccare fino all’ultimo. Per lui una nettissima vittoria ai punti e soprattutto una prova di livello veramente internazionale.
Punteggio finale: Vittorio ParrinelloAlexandr Riscan 3-0  (49-44; 48-45; 49-44)
 
Domenico Valentino vs Vyacheslav Kyslytsyn
 
Per i pesi leggeri sale sul ring per i Dolce & Gabbana Italia Thunder Domenico “Mirko” Valentino, campione del mondo a Milano 2009. Il suo avversario stasera è l’ucraino Vyacheslav Kyslytsyn, arbitra il turco Cinar. Servono classe e velocità per entrare nella guardia del pugile ucraino, alto e molto pronto negli spostamenti, ma Valentino ha qualità in abbondanza. Dopo due minuti un contatto di teste apre una ferita in entrambi. Kyslytsyn cerca di piazzare il jab sinistro per doppiare con velocità, l’italiano incassa ma non soffre più del necessario. Sul finale del secondo round Valentino mette un pizzico di potenza nei colpi e l’ucraino accusa. Kyslytsyn sa di essere in svantaggio e cerca il forcing, Valentino può lavorare d’anticipo e piazza ancora i suoi colpi. Terzo e quarto round scorrono via in fotocopia, Mirco soffre un comunque buon avversario, ma consolida il suo vantaggio ai punti. Damiani chiede al suo ragazzo di fare un ultimo round da campione.
L’italiano può giocare con il cronometro e lo fa egregiamente: sebbene di misura la vittoria unanime ai punti è sua: un ritorno faticoso ma vincente dopo i Giochi olimpici della scorsa estate.
Punteggio finale: Domenico ValentinoVyacheslav Kyslytsyn  (48-47; 49-46; 48-47)
 
Nei pesi medi l’irlandese William Mc Laughlin, imbattuto nelle WSB e uno dei reduci della cavalcata vincente della scorsa stagione della franchigia italiana, se la deve vedere contro l’ucraino Dmytro Mytrofanov. Arbitra il croato Tadic. Mc Laughlin parte a spron battuto, ma Mytrofanov non indietreggia e ne esce già un match altamente spettacolare e pieno di colpi che arrivano a destinazione. Nel secondo round Mytrofanov pare più preciso e potente, Mc Laughlin combatte in linea ma fatica a frenare l’irruenza avversaria. L’irlandese cerca l’accelerazione giusta, l’ucraino risponde e lo spettacolo si mantiene altissimo sul finale della seconda ripresa. Mytrofanov continua cercando la potenza, Mc Laughlin deve stringere i denti e attendere il momento giusto per attaccare. L’ucraino è però pesante con diretti, montanti al viso e alla figura, e l’irlandese va in difficoltà.
Mc Laughlin ci mette cuore e coraggio, la battaglia è equilibrata ma l’ucraino ha maggiore consistenza di colpi. Nell’ultimo round, Mytrofanov va ancora avanti pesantemente, ma Mc Laughlin pare più preciso ed esperto. Si chiude sul filo di lana un grande match, ma tutti e tre i giudici danno la vittoria all’ucraino. Per Mc Laughlin sconfitta di misura e una grande prova offerta.
Punteggio finale: William Mc LaughlinDmytro Mytrofanov 0-3  (47-48; 46-49; 47-48)
 
C’è grande voglia di rivincita per il mediomassimo Imre Szello, l’ungherese che ha perso nella trasferta di Cardiff contro il giovanissimo Ward, ma che può rifarsi stasera opposto all’altissimo ucraino Denys Poyatsyka. L’ungherese dei Dolce & Gabbana Italia Thunder inizia tranquillo e controlla con ordine un avversario poco tecnico e nemmeno veloce, sebbene due giudici su tre aggiudichino il primo round a Poyatsyka. Szello combatte con ordine nel secondo round, Poyatsyka è più efficace ma non incide, il match torna in equilibro nei cartellini. Il tema del match è ormai chiaro, per Szello è un match difficile, ma l’equilibrio si mantiene non solo sul ring ma anche nei cartellini arbitrali. Nel quarto round il match si accende improvvisamente, Szello ci mette potenza,
giunge a segno e Poyatsyka va in difficoltà, l’ungherese è quindi in vantaggio quando inizia l’ultimo round. Nella quinta ripresa Poyatsyka sa che deve cercare la soluzione prima del limite, Szello deve solo evitare i colpi pesanti e lavorare d’anticipo. La quinta ripresa scorre via senza sussulti, per l’ungherese della squadra italiana c’è una bella e importante vittoria con decisione non unanime, per Dolce & Gabbana Italia Thunder la vittoria nel match complessivo è già assicurata.
Punteggio finale: Imre SzelloDenys Poyatsyka 2-1  (48-47; 47-48; 48-47)
 
Clemente Russo vs Rostyslav Arkhypenko
 
Il capitano dei Dolce & Gabbana Italia Thunder non ha bisogno di presentazioni: Clemente Russo è chiamato a timbrare il cartellino per l’ennesima volta nelle WSB, in cui non ha mai perso, contro l’ucraino Rostyslav Arkhypenko, pugile di cui non si sa molto. I tre punti per la squadra italiana sono già assicurati, ma la vittoria di Russo è fondamentale per evitare il 3-2 e rimandare così gli ucraini a casa senza nemmeno un punto, oltre che distanziarli di quattro lunghezze in quello che attualmente è l’ultimo posto utile per passare ai quarti di finale. Arbitra il turco Cinar. La velocità, gli spostamenti, le accelerazioni, la personalità e la precisione dei colpi di Russo fanno immediatamente la differenza. Arkhypenko cerca il colpo isolato a scapito della continuità, per Russo basta un po’ di attenzione e di esperienza per tenerlo a bada. Le riprese si susseguono tutte ciclostilate su un tema ormai chiarissimo: Russo sembra giocare come il gatto con il topo e colpisce sempre d’anticipo senza subire quasi mai le repliche ucraine. La quinta e ultima ripresa è solo una passerella del campione di Marcianise, la sua è una chiara vittoria unanime ai punti.
Punteggio finale: Clemente RussoRostyslav Arkhypenko 3-0  (50-45; 49-46; 48-47)
 
La squadra vola ora ad Almaty, dove il 14 dicembre incontrerà i Kazakhstan Astana Arlans, rivali storici della squadra italiana, già incontrati più volte nel corso delle passate stagioni di WSB.
Il prossimo appuntamento milanese è invece fissato il 12 gennaio 2013, ancora al Mediolanum Forum, contro gli USA Knockouts, al momento fanalini di coda della classifica del Gruppo B.
 
Guia Peres
Dolce & Gabbana Italia Thunder
Press Office

www.wsbmilano.com

FonteAlfredo Bruno 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 FEBBRAIO DEL 1949

Giuliano Pancani campione nazionale di Priminao Michele Schiavone Nella lista dei pugili che hanno vinto campionato italiano al primo tentativo si trova il nome di Giuliano Pancani, toscano di Pistoia...

24/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 FEBBRAIO DEL 1935

Enrico Venturi vincitore del titolo italiano di Priminao Michele Schiavone Il romano Enrico Venturi brindò al riuscito tentativo di conquista del titolo italiano alla vigilia del decimo anno di...

23/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 FEBBRAIO DEL 1986

Angelo Liquori campione italiano al primo colpo di Priminao Michele Schiavone Il lombardo di adozione Angelo Liquori sfidò il campione italiano dei pesi superwelter Giuseppe Leto il 22 febbario...

22/02/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, JOEY MAXIM

Al secolo Giuseppe Antonio Berardinelli di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Joey Maxim nacque il 28 marzo 1922 a Cleveland, nell’Ohio, dove i genitori si erano stabiliti dopo aver lasciato Campo...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 FEBBRAIO DEL 1926

Enea Marzorati, ultima sfida tricolore di Priminao Michele Schiavone L’ultimo combattimento disputato dal milanese Enea Marzorati per un campionato italiano porta la data del 21 febbraio 1926. L...

21/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 FEBBRAIO DEL 1940

Giuseppe Farfanelli campione d'Italia al secondo tentativo di Priminao Michele Schiavone L’esperienza tricolore dell’umbro Giuseppe Farfanelli durò solo sette mesi rispetto agli ott...

20/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 FEBBRAIO DEL 1958

Stefano Bellotti, terza sfida al campionato di Priminao Michele Schiavone Il pugile romano Stefano Bellotti ottenne la terza e ultima occasione tricolore della sua carriera dal milanese Giancarlo Garb...

19/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 FEBBRAIO DEL 1935

Innocente Baiguera, due volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il ligure Innocente Baiguera fu uno dei primi pugili italiani ad aver vinto due volte il campionato italiano dei professio...

18/02/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS