There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.440 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

PARTONO I MONDIALI FEMMINILI A JEJU

 

Il cammino delle azzurre ai mondiali di Jeju

Speranze a difficoltà nel lungo percorso verso il podio

di  Giuliano Orlando

Jeju-do, Korea del Sud – Anche se non rilasciano nessun pass per i Giochi di Rio, che saranno assegnati alle prossima edizione nel 2016, alla vigilia dell’evento olimpico, i campionati mondiali femminili iniziati nell’isola di Jeju-do, nell’ampia struttura Halla Gymnasium, situata nella parte settentrionale, la più turistica e attrezzata come ricettività, l’adesione risulta massiccia, con 280 iscritte in rappresentanza di 67 nazioni. L’Europa è capofila con 26 e 126 atlete, seguita dall’Asia che gioca in casa, 15 stati e 78 atlete. Le Americhe 13 nazioni e 41 pugilesse, l’Africa ha 11 stati e 25 iscritte, mentre l’Oceania presente con Australia (5) e Nuova Zelanda (3). Manca come previsto la Corea del Nord, che poteva contare su alcune aspiranti al podio, grande protagonista dal 2002 al 2012, con un bilancio di 16 podi, 6 ori, 5 argento e 5 bronzo. A sorpresa non c’è la plurititolata indiana Marykom, infortunata, che avrebbe puntato al sesto oro per il record assoluto, presente per contro, col padre allenatore dell’Irlanda, Katie Taylor che punta al quinto alloro. Mentre sarebbe felice del primo la romena Steluta che ha collezionato ben tre argenti mondiali (206, 2008, 2010). Molte le europee reduci dalla rassegna continentale di Bucarest a Maggio, con una sola assenza: l’ucraina Durnyeva negli 81 kg. tra le campionesse in carica. Sono a Jeju, 48: Duta (Rom), 51: Petrova (Bul) dall’aspetto mascolino, 54: la nostra Davide; 57: Dobrynina (Rus); 60: Taylor (Irl); 64: Belyakova (Rus); 69: Vystropova (Aze); 75: Fontijn (Ola) e Kovacs nei +81. La percentuale delle presenti a Bucarest è dell’80%. Diversa la situazione in rapporto ai mondiale 2012. Solo quattro su dieci. 48: Gabuco (Fil), 57: Brown (Usa); 60: Taylor (Irl) e 75: Marshall (Ing). Stavolta gli USA fanno sul serio, avendo portato la squadra al completo, con le tre reduci dei Giochi di Londra, la Esparza (51), la Underwood (60) classe 1984 e la dirompente Shields nei 75 kg. 19 anni.
Il sorteggio in apparenza sembra più che buono per le azzurre, ma dopo il primo esame arrivano gli ostacoli difficili. La Calabrese (48) debutta contro la bielorussa Lushchyk, uscita subito agli europei di fronte alla Duta, che ha vinto il titolo. Incontro tosto ma abbordabile, vista l’esperienza della nostra, al quarto mondiale. L’ostacolo durissimo e al secondo impatto e si chiama Gabuco, la filippina campione uscente e bronzo nel 2008. Dovesse spuntarla, avrebbe davvero opportunità notevoli per il podio, Nella parte bassa sono ammassate tutte le più forti: Duta (Rom), Cagirir (Tur), Xu (Cina), Isaeva (Rus), Kyzaibay (Kaz), Knyaz (Ucr) e Asenova (Bul). Nei 51 la Gordini trova la Magno (Fil), se passa il secondo turno, nei quarti è la bulgara Petrova, titolare europea.
Nei 54, con ben 36 iscritte, la Davide inizia con l’algerina Hallou e nel turno successivo probabile l’ucraina Kholodkova, per l’accesso nei quarti. Dove stazionano la cinese Gao e la polacca Drabik. Nessuna è insuperabile. Il meglio è nella parte bassa, ma riguarda l’eventuale finale. Un sogno. Nei 57 kg. la nostra Mesiano trova la zambiese Mulenga e poi la vincente tra Burcu (Tur) e Marzaq (Mar). Dovesse andare al meglio, in semifinale appare la russa Dorynina, titolare europea. Ma saremmo in zona podio. La Marenda nei 60 kg. gioca nella categoria col record di presenze: 40. Non è certo fortunata, se passa il primo turno e entra negli ottavi, trova la Underwood e più avanti la cinese Yin. L’irlandese Taylor sembra destinata al quinto oro, salvo l’ostacolo russo Ochigava, che fu strenua rivale nella finale olimpica, vinta di stretta misura. Sfida, che dovrebbe arrivare nei quarti. I 64 kg. per il debutto iridato dell’Alberti, dopo quello europeo. La ventenne bolognese deve fare esperienza e magari levarsi qualche soddisfazione anche se la giapponese Shim appare più pericolosa dell’olandese de Vilder. Se passa entra nei quarti e sognare. Nei medi è salita la Amato, napoletana classe ’89, ma poca esperienza. Ci prova. La tedesca Strohhmaier è il primo ostacolo, si tratta di una veterana di 32 anni, in attività dal 2006, preferita alla vice europea Scheurich. Impegno tosto, che la Amato affronterà col giusto approccio. La Severin, salta il turno e arriva ai quarti senza combattere. Ad un passo dal podio. L’ostacolo si chiama Wang, cinese di vent’anni, al debutto, in sostituzione della Li Yunfei, oro nel 2012, ferma per infortunio. Che dire, l’occasionissima per la ragazza della Marca, tra quelle in cui sono riposte le speranze per il podio. La magiara Kovacs, favorita all’oro, la troverebbe solo in finale. Renzini il ct non azzarda pronostici, ma si dice fiducioso. Va più avanti il presidente Brasca: “Ci faccio una scommessa per almeno due medaglie. La azzurre sono motivate e allenate al meglio. Una realtà che cresce ad ogni manifestazione. Ne abbiamo portato otto perchè hanno lavorato bene e puntiamo ad avere le italiane ai Giochi”.
Da ieri sono cominciati i confronti. La prime azzurre a salire sul ring sono state la Gordini e la Mesiano. La prima contro la filippina Magno, la seconda contro la Mulenga (Zambia).
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 GENNAIO DEL 1954

Antonini debutta a Ginevra di Priminao Michele Schiavone Il pugile umbro Franco Antonini compì la prima trasferta estera il 15 gennaio 1954, affrontando a Ginevra, Svizzera, il francese Simon P...

15/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 GENNAIO DEL 1961

Paul Pender piega Terry Downes di Priminao Michele Schiavone Come campione mondiale dei pesi medi l’americano di origine irlandese Paul Pender si trovò ad affrontare il 14 gennaio 1961 a ...

14/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 GENNAIO DEL 1950

Ivano Fontana si affaccia al professionismo di Priminao Michele Schiavone Il 13 gennaio 1950 segnò l'avvio della carriera a torso nudo di Ivano Fontana, teramano di Mutignano trasferitosi a Luc...

13/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS