There are 54.978 boxer records, at least 535.610 bouts and 10.316 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB, I LUPI DI ASTANA STORDITI DAL TUONO ITALIANO

 

Dolce & Gabbana Italia Thunder - Astana Arlans Kazakhstan 4-1

Milano, 23 febbraio 2013 – In una Sala Gallery ancora una volta gremita di pubblico, i Dolce & Gabbana Italia Thunder conquistano la vittoria contro gli Astana Arlans, consolidando una volta di più il secondo posto nella classifica del Girone B delle World Series of Boxing.
 
La serata ha inizio con i pesi leggeri. Per i Dolce & Gabbana Italia Thunder sale sul ring Branimir Stankovic, il giovane serbo che raramente delude e che il pubblico italiano ha imparato a conoscere e apprezzare. Il suo avversario è il kazako Roman Chshegrinov. I ritmi del match sono da subito altissimi, il pugile kazako attacca, ma la maggiore tecnica e la grande velocità di Stankovic fanno immediatamente la differenza e Chshegrinov è costretto ad accusare. Nel secondo round il pugile ospite è più guardingo e Stankovic trova lo spazio giusto con meno frequenza. Stankovic continua a controllare bene il match, anche se Chshegrinov non molla e attacca senza sosta soprattutto nella terza ripresa, quando il serbo deve parzialmente subire qualcosa. Il match è ancora aperto, Stankovic inizia il quarto round con maggiore attenzione e determinazione, il kazako replica, il serbo vede lo spiraglio giusto e colpisce l'avversario tanto che quest'ultimo è costretto al conteggio in piedi. Faticosamente il giovane Chshegrinov rimane in piedi, ma ormai il match è in totale controllo di Stankovic. Il match si conclude con la preziosa vittoria di Stankovic.
 
Branimir Stankovic - Roman Chshegrinov 3-0 (49-45; 49-45; 49-45)
 
Il secondo match della serata vede in azione i pesi medi, con il francese Michel Tavares che si trova al quinto impegno stagionale, e alla necessità per lui, nonostante le buone prove offerte, di piazzare la seconda vittoria. Non è facile affrontare Asset Aisin, kazako pugile professionista dal buon curriculum, che però è esordiente nel torneo e può mancare di specifica esperienza. Tavares è più alto e può far valere le sue leve più lunghe, cosa che effettivamente fa con buon tempo e usando bene le gambe. Aisin però aspetta il suo momento e quando riesce a chiudere la distanza colpisce anche in maniera precisa con un destro pericoloso. Nel secondo round, Tavares tiene ancora un grande movimento lungo il ring, costringendo Aisin a corrergli indietro, anche se il kazako colpisce ancora bene con un destro pesante. Il francese replica con una buona combinazione volante e capisce che non può far prendere troppa confidenza all'avversario, tocca più volte con il gancio sinistro e anche con il destro in buono anticipo, in un match che si scalda decisamente. Aisin attacca nel terzo round, Tavares è attento e schiva con buon mestiere, riuscendo ancora a fare grandissimo movimento, ma non sempre evitando i colpi avversari. La boxe più pulita di Tavares continua a fare la differenza, con il francese che dimostra un grande stato di forma. Nell'ultimo round Aisin gioca il tutto per tutto, Tavares deve solo giocare con il cronometro e rischiare poco. Tavares torna alla vittoria, con un match che ha coniugato qualità e sostanza.
 
Michel Tavares - Asset Aisin 3-0 (50-45; 50-45; 50-45)
 
Dall'algerino Abdelhafid Benchabla la franchigia italiana si aspetta la vittoria, soprattutto dopo la grande e positiva prova offerta contro il giovane fuoriclasse irlandese Joe Ward. Per Benchabla stasera c'è l'ostacolo rappresentato dall'estone Ainar Karlson. L'algerino entra subito nel match attaccando un avversario più alto di lui e il primo round è suo senza nessun tentennamento. Karlson però si conferma essere avversario non semplice da inquadrare e la boxe puntuale e precisa di Benchabla non sempre è efficace, pur se l'algerino non rischia quasi nulla. Il match non offre particolare emozione e anche nel terzo e nel quarto round Benchabla controlla tranquillamente. Pure l'ultimo round è tutt'altro che vibrante, Karlson non riesce a fare molto dopo l'inizio incoraggiante e Benchabla si porta a casa una vittoria fondamentale non solo per lui e le sue ambizioni individuali, ma anche per la squadra.
 
Abdelhafid Benchabla - Ainar Karlson 3-0 (50-45; 50-45; 49-46)
 
Vincenzo Picardi vs Yelik Abdraimov
 
Il primo italiano impegnato stasera è il peso gallo Vincenzo Picardi, uno degli atleti di più grande esperienza e successi alle spalle che può vantare la squadra italiana. Stasera Picardi dovrà guardarsi dalla giovanile esuberanza di un esordiente, il kazako Yelik Abdraimov, che cercherà la grande impresa e la vittoria contro il grande nome. Come è facile prevedere, i ritmi sono immediatamente altissimi, Picardi controlla con ordine e scatta come una molla quando vede lo spiraglio giusto. Abdraimov però tiene bene il ring. Il secondo round è molto equilibrato, si vedono pochi colpi a segno, ma Picardi non demorde. Nel terzo round non ci sono grandi emozioni, ma il giovane Abdraimov riesce a fare qualcosa in più. La maggiore precisione di Picardi quando la distanza si accorcia è però evidente e il pugile di Casoria trova sempre lo spiraglio per portare a segno i suoi colpi, pur se talvolta anche il kazako si fa valere e notare. Quando inizia l'ultimo round il match è però in equilibrio sul cartellino dei giudici, Picardi alza il ritmo per aggiudicarsi il round e l'incontro, ci mette cuore, accorcia la distanza in maniera perfetta e colpisce a due mani. Picardi chiude con grande carattere e per Abdraimov non c'è nulla da fare: bella vittoria ai punti per l’italiano.
 
Vincenzo Picardi - Elik Abdraimov 3-0 (48-47; 48-47; 48-47)
 
Clemente Russo vs Mihai Nistor
 
Clemente Russo , capitano e leader dei Dolce & Gabbana Italia Thunder, è alla ricerca della quarta vittoria stagionale, della diciottesima (su diciotto impegni) complessiva nelle WSB. Per il supermassimo casertano non pare sulla carta troppo ostico l'impegno contro il romeno Mihai Nistor. Nistor inizia aggressivo, ma Russo è più veloce e lavora bene d'anticipo con il solito grande movimento. Il pugile romeno continua ad aggredire Russo con poca tecnica e grande ardore, l'italiano controlla con ordine, schiva, corre via e tocca d'anticipo quando si apre lo spazio giusto. Un match con ritmi molto alti e un uso non propriamente regolamentare della testa da parte del pugile ospite. Nel terzo round il match si fa ruvido e Nistor si distingue più per le testate che per colpi puliti, Russo è segnato al volto, ma non in maniera pericolosa. Nistor è avanti ai punti al quarto round, Russo capisce che deve fare qualcosa in più e aumenta l'azione d'intensità e il match è segnato dalla maggiore classe di Clemente. Quando inizia l'ultimo round la situazione dei cartellini è complicata, ma Russo deve vincere questa ripresa se vuole portare a casa il match. Nistor però non arretra e anche se con scarsa tecnica riesce a mettere in difficoltà il più prestigioso avversario che deve davvero sudare per arrivare alla fine. Tutto è in mano ai giudici: due preferiscono il romeno nell'ultima ripresa, che vince così, sconvolgendo tutti i pronostici.
 
Clemente Russo - Mihai Nistor 1-2 (47-48; 46-49; 49-46)
 
L'ultimo incontro della regular season delle World Series of Boxing si terrà venerdì 1 marzo a Reno (Nevada, USA) contro gli USA Knockouts.
 
Guia Peres
Dolce & Gabbana Italia Thunder
Press Office
 
 
Fonte: Alfredo Bruno
 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 OTTOBRE DEL 1980

Pira batte Torsello di Priminao Michele Schiavone Il pugliese con licenza svizzera Antonio Torsello venne ingaggiato per una difesa volontaria accordata al campione italiano dei pesi welter Pierangelo...

24/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 OTTOBRE DEL 1979

Kalule, ugandese con licenza danese di Priminao Michele Schiavone Tra i tanti africani che trovarono nel vecchio continente il luogo ideale per realizzare i loro sogni ci fu Ayub Kalule, l’ugand...

23/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 OTTOBRE DEL 1977

Lassandro, tre volte titolare nazionale di Priminao Michele Schiavone L’elenco dei pugili diventati campioni italiani per tre volte nella stessa categoria contempla il nome di Damiano Lassandro,...

22/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 OTTOBRE DEL 1934

Edelweiss Rodriguez campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Uno dei primi pugili riminesi che si fece conoscere a livello italiano fu Edelweiss Rodriguez, vincitore del titolo nazionale profes...

21/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 OTTOBRE DEL 1979

John Tate vincitore di Gerrie Coetzee di Priminao Michele Schiavone Il primo campionato del mondo disputato in Sudafrica da pesi massimi fu ospitato a Pretoria il 20 ottobre 1979, combattuto tra il pu...

20/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS