There are 56.655 boxer records, at least 538.578 bouts and 10.961 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

LA BOXE AL PRINCIPE DI MILANO, DOPO MEZZO SECOLO

 

 

Tricolore welter, il 5 dicembre riapre al pugilato con un tricolore che assicura spettacolo.

L’idea di Alex Cherchi figlio d’arte.

Tutto esaurito per l’evento.

di Giuliano Orlando

Era il 24 maggio 1963, quando al Teatro Principe suonò il gong che chiudeva l’incontro di Carmelo Bossi, argento ai Giochi di Roma, appena dimesso dalla ferma militare, contro il francese Michel Francois, battuto in sei round. Da quella sera è passato più di mezzo secolo, senza che nel teatro milanese, si riudisse quel rintocco caratteristico. Venerdì prossimo, 5 dicembre, si riapre il locale nato nel 1925 come cinema, per trasformarsi in palcoscenico per il varietà e nel 1949, scegliere la boxe, come attrattiva per un pubblico che non ha mai mancato di dare un fattivo apporto, a volte anche troppo rumoroso. Sul ring del Principe si sono esibiti i più grandi campioni dell’epoca, da Loi a Mitri, da Bossi a Lopopolo, Zuddas, Formenti, Rollo, Giannelli fino a Garbelli, il guerriero milanese che trascinava il pubblico per la sua furia agonistica. Il Principe era il ring che serviva per lanciare le nuove leve nazionali. Se trovavi consensi salivi al Palasport o al Vigorelli. Alex Cherchi, figlio d’arte, ha scommesso con se stesso di far tornare la struttura come allora. Ha creato l’ambiente ideale, molto accogliente, una bomboniera col ring al centro della sala, trecento posti a sedere a altrettanti nella parte alta dove funziona un bar e tavola fredda. Lungo le pareti di color rosso, gli spogliatoi, praticamente un gioco di partecipazione degli attori, i pugili, e gli spettatori che possono seguirli veramente da vicino. In questo battesimo del ring, le luci e il gong, sono riservati in particolare a Tony Moscatiello (17-2-1) campione welter e al suo sfidante Rick Pintaudi (9) che ben si conoscono, per essersi allenati assieme in passato. Stavolta saranno pugni veri e pesanti. Sotto la guida dei maestri Vincenzo Ciotoli e Carlo Pomè, sono arrivati al meglio della condizione. Rai Sport 1 si collegherà in diretta dalle 22,45.
 
Perché questa scommessa abbastanza rischiosa in un momento non certo facile, in particolare per la boxe?
In famiglia – risponde Alex – si mangia pane e pugilato da sempre. Mio padre Salvatore è stato allevato da Umberto Branchini, e parlo degli anni ’60, mio fratello Cristian è il suo primo collaboratore. Io ho fatto il pugile e il tecnico, sognando qualcosa di diverso per rilanciare questo meraviglioso sport. E’ arrivata l’idea del Principe come un lampo. Una banca ne ha sostituito la metà, quella della sala da ballo, restava il locale del teatro e ho contattato la proprietaria. Ci siamo messi d’accordo tra persone per bene e così sono andato avanti”.
 
Solo pugilato?
Visto l’impegno dell’affitto ci sono altri progetti, dai convegni alla presentazione di nuovi brand e campagne promozionali a tutto campo. Allestirò serate di light boxe, in grande sviluppo anche da noi, sarà interessante seguire le sfide più disparate, professionisti nella vita, avvocati o ingegneri sul ring contro il meccanico o l’idraulico, uniti dalla stessa passione, divisi nell’inseguire la vittoria. Idee ne ho parecchie, addirittura di arrivare al burlesque, non oltre, perché voglio che il Principe lo sia nel nome e nei fatti”.
 
Come ha risposto il pubblico al primo appuntamento pugilistico dopo 51 anni?
Stupendo. Nel giro di mezza giornata non c’era più un biglietto, potevamo venderne il triplo. Non solo, l’idea ha trovato anche sponsor disposti a darci una mano, anche se a fine stagione il budget è esaurito da tempo. Debbo ringraziare in particolare la Moto Morini, la Gagà Milano e la salumi Pasini che hanno creduto in questa pazza e meravigliosa avventura”.
 
Un programma ben nutrito e un tricolore al tritolo.
Non poteva essere altrimenti. Moscatiello il campione e Pintuadi lo sfidante, sono due guerrieri dalla boxe speculare. Ne verrà fuori un match di fuoco. Quello che noi e il pubblico vogliamo. Non solo, anche gli altri incontri, tutti con atleti che vivono e si allenano a Milano, non saranno da meno. Da De Donato, pugile laureato che lancerà la sfida al vincitore, il superleggero Taverniti finalmente al pubblico di casa e il cuiser debuttante Rondena, sul quale puntiamo molto, come su Catalin, un medio romeno presto italiano. Il pubblico si divertirà e tornerà al prossimo appuntamento.”
 
Alex Cherchi ha 29 anni, una palestra la OPIGym bene avviata, che la scorsa settimana con un suo allievo ha vinto il titolo italiano youth (18 anni) e quindi sta creando quel ricambio tanto necessario. Alla conferenza stampa al Dixieland Cafè in piazzale Aquileia, riferimento fedele, una presenza di fotografi e media non si riscontrava da anni, neppure per europei e mondiali. Segnale importante. Peccato che nessun rappresentante del Comitato Lombardo fosse presente, come invece ha fatto la Lega Pro.

L’incontro Moscatiello-Pintaudi sarà trasmesso in diretta da Rai Sport 1 alle ore 22.45.

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 FEBBRAIO DEL 1971

A Londra uno "stoico" Franco Zurlo battuto da Alan Rudkin di Alfredo Bruno Il 16 febbraio 1971 non fu certo un giorno propizio per il brindisino Franco Zurlo. Alla Royal Hall di Londra il nostro pugile la...

16/02/2020

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA: MANCINI

RAY "BOOM BOOM" MANCINI di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Soprannominato "Boom Boom" per le sue caratteristiche di combattente indomito Ray Mancini poteva contare su un seguito i...

16/02/2020

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA

Prima e dopo Carnera e D'Agata di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Quando la sera del Giugno 1956 a Roma, sul ring montato nel rettangolo di gioco dello Stadio Olimpico, Mario D’Agata conquistò c...

15/02/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 FEBBRAIO DEL 1989

Esordio tra i pro di Giovanni Parisi di Alfredo Bruno Il 15 febbraio 1989 a Vibo Valentia faceva il suo esordio tra i professionisti Giovanni "Flash" Parisi. Un esordio atteso con ansia dagli appassionati...

15/02/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 FEBBRAIO DEL 1964

Pari tra Tommaso Galli e Renè Libeer di Alfredo Bruno Il 13 febbraio 1964 al PalaEur di Roma nella riunione che vedeva come match clou Angel Robinson Garcia contro Francesco Caruso le attenzioni del pubblico...

13/02/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 FEBBRAIO DEL 1963

In Belgio pari tra Mario Sitri e Pierre Cossemyns di Alfredo Bruno Il 10 febbraio 1963 Mario Sitri andò a Bruxelles roccaforte di un’icona della boxe belga come Pierre Cossemyns, che fu per lungo tempo...

10/02/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 FEBBRAIO DEL 1968

Sandro Mazzinghi batte Art Hernandez di Alfredo Bruno Il 9 febbraio 1968 al "Palazzone" di Roma tornava Sandro Mazzinghi dopo la sua strepitosa vittoria per ko su Jo Gonzales, valevole per il titolo europ...

09/02/2020

UN GIORNO COME OGGI, L'8 FEBBRAIO DEL 1951

Paolo Rosi batte Salvatore Furciniti di Alfredo Bruno L'8 febbraio 1951 al Teatro Comunale di Rieti disputava il secondo match da professionista un pugile locale, Paolo Rosi, che si allenava nella San Liberatore de...

08/02/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS