There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.443 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

DIELI CEDE LA CINTURA EUROPEAN UNION

 

Per Davide Dieli una sconfitta amara

di Alfredo Bruno

Celano, 10.11.2012 – Stavolta quel piccolo “miracolo” a cui ci aveva abituati Davide Dieli non si è avverato perché il francese Sofiane Takoucht gli ha soffiato , questa è la parola giusta, il titolo dell’ Unione Europea dei piuma. E’ stata una split decision, ma durante il match 1/gancio, come è definito il romano, è stato in due o tre occasioni ad un passo dalla soluzione clamorosa, dimostrando di essere degno del titolo ma soprattutto degno di entrare definitivamente nel ranking europeo che conta. Celano, famosa per le sue “Gole”, è tornata ad assaporare il gusto della grande boxe dopo 20 anni grazie alla “De Clemente Promozioni Sportive” e l’accoglienza per l’avvenimento è stata più che buona.
 
Davide Dieli dopo la sconfitta con Sofiena Takoucht  /  foto di Renata Romagnoli
 
Sofiane Takoucht (+ 25, - 2) iniziava il combattimento a spron battuto con la chiara intenzione di intimorire Davide Dieli (+ 11, - 3). Il diretto destro del francese è una spada, a cui si accompagna un sinistro pungente. Accetta lo scambio il romano ma il primo round è del francese, come pure il secondo anche se in qualche occasione il campione riesce ad accorciare la distanza per piazzare l’uno-due.
Nel terzo round Dieli pressa il francese, che dimostra di non gradire. Lo sfidante è sempre vigile e replica coi suoi diretti. Il round appartiene a Dieli che in un paio d’occasioni fa sentire la durezza del suo gancio destro. Il romano tiene l’iniziativa, ma Takoucht lo frena coi colpi dritti e riesce anche a chiuderlo in un occasione alle corde per scaricare una serie veloce.
Nel quinto round Dieli si scatena e il francese sembra meno lucido nel replicare alle belle serie che l’avversario gli porta. Non ci sono pause e i due pugili si alternano nel prendere il sopravvento, anche se Dieli appare più continuo.
Nel 7mo round Takoucht capisce che il match non sta prendendo una buona piega per lui e prende l’iniziativa di fronte ad un avversario che si concede una tregua. Takoucht inizia bene anche nel round seguente, ma traballa di fronte ad un Dieli scatenato che porta una rabbiosa serie. Il francese appare meno sicuro e perde il round. Nel nono round il romano dopo un inizio favorevole al francese riprende le redini del match prima con un’efficace serie, poi pressando lo sfidante, che è costretto a pedalare intorno al ring. Dieli deve recuperare ossigeno, ha speso molte energie per accorciare la distanza, mentre Takoucht sembra avere ben recuperato e i suoi colpi sono più precisi.
Nel penultimo round Dieli attacca, ma manca di lucidità al contrario del suo avversario, che in un’occasione sbarella ma si riprende subito e riesce a colpire il romano indietreggiando.
L’ultimo round ha tutta l’apparenza, visto l’andamento del match di essere quello decisivo. Il francese ha l’idee chiare, mentre Dieli combatte con il cuore. Il pubblico incita il nostro campione ma il francese sembra avere l’ultima parola anche in chiusura di questo round.
 
Sofiane Takoucht in attesa del verdetto  foto di Renata Romagnoli
 
Il verdetto è per split decisioni: Ernst Salzgeber vede Dieli vincitore con 116-114, mentre   Francisco Vazquez Marcos, e Predrag Aleksic assegnano il verdetto al francese rispettivamente per 115-113 e 116-113. Buona la direzione dell’arbitro svizzero Beat Hausamman, agevolato dalla grande correttezza dei due atleti. Supervisore EBU era Antonio Del Greco, Vicepresidente Vicario della Federazione Pugilistica Italiana. Davide Dieli durante l’intervista si dichiarava contento per la sua prova. E’ arrivato a Celano dopo un duro allenamento effettuato soprattutto con mancini del calibro di Marsili, Finiello, Lancia, Di Silvio. Era amareggiato per il verdetto che riteneva giusto fino ad un certo punto visto che per buona parte del match aveva tenuto lui l’iniziativa, e di questo i giudici avrebbero dovuto tenere conto.
 
Buono anche il contorno. Giorgio Natalizi, 35 anni, ha incamerato il suo 15mo successo battendo nettamente ai punti in sei riprese il croato Gordan Glisic, che in pratica ha replicato alla supremazia del nostro pugile solo nel finale, quando il match si è ravvivato, visto che fino a quel momento è stato un assolo del romano.
 
Stefano Castellucci riprendeva la via del ring dopo la sconfitta subita per il titolo europeo dei welter ad opera di Leonard Bundu. L’allievo di Armando De Clemente avrebbe dovuto incontrare Ciro Ciano, che ha dato forfeit pochi giorni fa. Il sostituto era il romeno Mugurel Sebe, sosia in piccolo di Wladimir Klitschko, un veterano che ha sempre combattuto in maniera dignitosa. Il successo di Castellucci è stato netto e il match è da valutare come un buon test per il nostro pugile che si è presentato da superwelter.

La vittoria di Manuel Lancia su Luigi Mantegna, ottenuta ai punti sulle sei riprese, più che un test è apparso un ulteriore passo in avanti per l’allievo di Pino Fiori, che si affaccia nella sua categoria come uno degli elementi più interessanti.

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS