There are 55.056 boxer records, at least 536.269 bouts and 10.782 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

GIULIA GRENCI DEBUTTA E VINCE; CALORE PER LAZIO-BRASILE

 

 

Entusiasmo per Lazio vs Brasile e Giulia Grenci

di Alfredo Bruno

Roma, 4 giugno 2016 -- La Revolution di Lorenzo Catalano e Valerio Monti esce fuori dalle organizzazioni ordinarie per trovare lo spazio nella bella palestra di Viale Vignali una riunione internazionale e mista. Una ferrea compagine laziale ha lanciato il guanto di sfida ad una compagine brasiliana, composta essenzialmente dalle Società MM Boxe Rio Claro e Palmeiras. Una serata completa dove Giulia Grenci dopo una lunga attesa aveva la sua opportunità di bagnare il sospirato esordio tra i Pro. All’ultimo momento saltava la sfida femminile tra Francesca Grubissich e la brasiliana Jucielen Cerqueira, ma al suo posto sono salite sul ring due interessanti pugili delle ultime leve come Caterina Barretta, che aveva due tifose d’eccezione in Concetta Marchese e Angela Carini, e Giorgia Rossi. Pochi i tempi vuoti tra le due battagliere ragazze, la Rossi allenata da Daniele Malori è apparsa più determinata e incisiva trovando comunque nella sua avversaria filo da torcere. Si inizia quindi la sfida Lazio-Brasile con uno Junior d’eccezione come Armando Casamonica, diventato da tempo una pedina della Nazionale Giovanile, opposto a Dos Santos Bellini. Inizia bene Casamonica con bordate pesanti, ma nel secondo round in alcune occasioni l’avversario sembra prenderlo sul tempo, ma nel finire l’allievo di Setaro trova la strada per superare il brasiliano. Già da questo match capisci che non sarà una serata facile per i laziali. La conferma viene da Ferreira Ciambroni, pugile possente, contro il nostro Di Fiore. Il brasiliano colpisce con continuità a due mani. L’allievo di Simula fatica a contenerlo e viene pescato anche da un insidioso montante destro. Il laziale subisce due conteggi, ma non gli manca certo il coraggio per replicare. Iniziano quindi gli Elite. Sale sul ring Alessio Di Savino, pluricampione in forza all’Esercito, per affrontare Rodrigues Da Silva in un match che si preannuncia di qualità fin dalle prime schermaglie. Uno scontro di teste purtroppo diventa il vero protagonista a metà del primo round. Di Savino ha la peggio con uno spacco sulla fronte. Una ferita difficile da rimarginare e al secondo intervento il medico fa il segno inequivocabile che il match è finito. Il verdetto è di parità. Un Angeletti travolgente costringe Medeiros sulla difensiva. Non cala il ritmo nel secondo round, solo che il brasiliano esce allo scoperto con veloci combinazioni che incantano il pubblico. Match entusiasmante con l’allievo di Mattioli sempre in attacco, ma a rischio di replica con interessi. Angeletti ha fiato da vendere e continua l’assalto su un avversario insidioso, che ottiene a sorpresa il verdetto. Tra Bevilacqua e Dos Santos appare evidente la differenza di peso a favore del laziale, ma appare subito evidente la differenza tecnica in cui oltrettutto l’esperienza del brasiliano ha buon gioco fino alla fine. Mastronunzio parte molto bene con l’altro Dos Santos brasiliano. Il pugile della Phoenix Gym cerca di mantenere l’iniziativa su un avversario apparentemente più lento, ma per certi versi più preciso. E’ il round finale a decidere a favore di Dos Santos, apparso più incisivo, su Mastronunzio in leggero calo. Per il match  finale doveva esserci Rosciglione, ma veniva rimpiazzato da Riccardo Valentino. Una sostituzione che per certi versi non ha favorito De Santana. Valentino ha disputato un primo round di fuoco sballottando a più riprese il brasiliano alle corde. Ha comunque mantenuto a tratti l’iniziativa negli altri due round su un avversario tutt’altro che malleabile e pericoloso nelle repliche. Il tesoretto accumulato nel primo round era fondamentale per ottenere la vittoria. Indubbiamente una riunione riuscita con la scoperta di una nuova fonte interessante come il Brasile. Potrebbe essere l’inizio di un’ interessante collaborazione ed esperienza. Gli ospiti hanno messo in vetrina una boxe migliore e più completa rispetto ai nostri, frutto di una buona scuola e di una maggiore esperienza dovuta al numero di matches disputati.

La serata si chiudeva con i professionisti. Giulia Grenci da tempo inseguiva la possibilità di un esordio non facile per vari motivi, primo fra tutti in un peso dove non ci sono molte ragazze in giro. L’ungherese Farkas non ha certo trascinato all’entusiasmo, ma era un match utile per vedere l’approccio della nostra pugile ad una nuova dimensione. Risultato decisamente positivo al di là della facile vittoria con un cappotto durato 6 rounds. La Grenci si è mossa con disinvoltura senza strafare, ha provato combinazioni di buona qualità senza sprecare colpi. Ha dimostrato, tirata a lucido, di non avere problemi di fiato mantenendo un ritmo costante per l’intero match.

RISULTATI
51kg Y Giorgia Rossi (Trastevere Boxe) b. Caterina Barretta (Fiamme Oro).
66kg J Armando Casamonica (Pal. Popolare Quadraro) b. Daniel Lucas Ferreira Ciambroni(Boxe Rio Claro).
75kg Y Daniel Lucas Ciambroni (Boxe Rio Claro) b. Alessio Di Fiore (Palestra Venus).
60kg E Alessio Di Savino (Centro Sportivo Esercito) e Carlos Henrique Rodrigues Da Silva (Palmeiras) pari 1r.
60kg E Luis Vinicius Medeiros (Palmeiras) b. Luca Angeletti (Team Boxe Roma XI).
64kg E Luis Carlos Dos Santos (Palmeiras) b. Leonardo Bevilacqua (ASD Revolution).
69kg E Vendel Brito Dos Santos (Palmeiras) b. Alessio Mastronunzio (Phoenix Gym).
81kg E Riccardo Valentino (Guardia Forestale) b. Vinicius Jorge Melo De Santana (Palmeiras).
Pro
Leggeri: Giulia Grenci b. Dora Farkas (Ungheria) a.p. 6

Commissario di Riunione: Lorenzo Casentini.
Arbitri: Vincenzo Stipa, Rolando Frascaro, Roberto Scali, Raffaele Derasmo.
Medico: dott. Emiliano Bonanni.

Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 GIUGNO DEL 1954

Sandro D’Ottavio batte Serge Barthelemy di Alfredo Bruno Il 14 giugno 1954 a Carrara la locale Pugilistica organizzava una riunione che ebbe una buona partecipazione di pubblico. A disputare il match clou era stato chiam...

14/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 GIUGNO DEL 1955

Guido Mazzinghi batte Alì Amrane di Alfredo Bruno Il 13 giugno 1955 si svolgeva all’Ardenza di Livorno una riunione molto interessante. Nel match clou Mario D’Agata dimostrava di av...

13/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, L'11 GIUGNO DEL 1966

Pietro Ziino batte Aldo Pravisani di Alfredo Bruno L’11 giugno 1966 a San Donà di Piave Aldo Pravisani, 35 anni, dopo la sconfitta subita in Francia ad opera di Maurice Tavant per il titolo europ...

11/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 GIUGNO DEL 1961

Giulio Rinaldi a New York perde con Archie Moore di Alfredo Bruno Il 10 giugno 1961 l’Italia sognava un altro titolo mondiale, per certi versi il più prestigioso visto che dall’altra parte c&rsqu...

10/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 GIUGNO DEL 1958

Bruno Scarabellin batte Gawie De Klerk di Alfredo Bruno Il 5 giugno 1958 a Mestre si allestì una grande riunione senza badare a spese, ma in quell’occasione mancò il pubblico che a...

05/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 4 GIUGNO DEL 1960

Pari tra Sergio Caprari e Floyd Robertson di Alfredo Bruno Il 4 giugno 1960 impossibile trovare un parcheggio per la macchina al nuovo Palazzo dello Sport all’Eur per vedere in quell&rsquo...

04/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 2 GIUGNO DEL 1956

Altidoro Polidori batte Ray Famechon di Alfredo Bruno Il 2 giugno 1956 allo Stadio Comunale di Grosseto organizzato dalla Pugilistica Grossetana si svolgeva una grande riunione imperniata sul match tra Altidoro Pol...

02/06/2019

UN GIORNO COME OGGI, L'1 GIUGNO DEL 1955

Artemio Calzavara batte Alex Ceremonia di Alfredo Bruno Il 1° giugno 1955 al Campo Ossola di Varese si svolgeva una riunione di boxe organizzata dal patron della Ignis Borghi. I match principali riguardavano il...

01/06/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS