There are 56.654 boxer records, at least 538.580 bouts and 10.942 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

UNO SGUARDO AL FINE SETTIMANA PASSATO

 

20 agosto 2011, Berna, Svizzera
Il campione IBC dei pesi medi Yves Studer ha mantenuto la sua cintura con un verdetto di parità deciso alla fine delle 12 riprese, dirette dall’arbitro Jean-Louis Legland.
Il locale Studer, di 28 anni, è stato bloccato sul verdetto nullo dall’abilità e dall’esperienza di Sergey Khomitsky, bielorusso di 36 anni.

Il giudizio finale è stato diviso: il giudice Ernst Salzgeber ha dato un punto di vantaggio al campione con 115-114; il giudice Beat Hausammann ha visto tutt’altro match offrendo allo sfidante un margine di cinque punti con 117-112; il terzo giudice Fabian Guggenheim ha messo tutti d’accordo con un salomonico 114-114.

Il confronto è stato aspro e combattuto fin dai primi scambi di colpi. Il grande cuore e l’orgoglio di Studer (nella foto) hanno bilanciato la velociatà di esecuzione messa in campo dallo sfidante.

Studer, 26-0-2 (6), nella nona ripresa è rimasto ferito sull’occhio sinistro.

Khomitski, 21-8-2 (8), ha affrontato, perdendo, i migliori europei in circolazione quali Khoren Gevor, Mouhamed Ali Ndiaye, Gennady Golovkin, Maxim Bursak, Martin Murray, Lukas Konency e Avtandil Khurtsidze, ma ha anche vinto contro l’ex campione europeo Jamie Moore.

Aniya Seki, giapponese di 32 anni residente a Berna, ha vinto la sua prima cintura da professionista, conquistando il vacante titolo femminile Global Boxing Union dei pesi supermosca a spese di Natascha Guthier, tedesca di 27 anni.

Al termine di 10 riprese, dirette dall’arbitro Fabian Guggenheim la Seki, 16-1-2 (1), ha superato la Guthier, 8-4-2 (2), con un dominio netto.
Il verdetto unanime è stato espresso con 100-90 di Jean-Louis Legland, 100-91 di Beat Hausammann e 98-92 di Ernst Salzgeber.
 
 
20 agosto 2011, Worcester, Massachusetts, USA
"La Bomba" Edwin Rodriguez, supermedio locale di 26 anni nato nella Repubblica Dominicana, ha combattuto in pubblico per la prima volta sotto la guida del suo nuovo allenatore Ronnie Shields ed entro il limite dei pesi mediomassimi, quando ha incrociato i guanti con Chris Trietti, di 25 anni. Rodriguez ha imposto il suo ritmo e la maggiore velocità di esecuzione, costringendo Traietti, 10-3-0 (6), a ritirarsi alla fine del terzo round. Rodriguez è rimasto imbattuto con 19 vittorie (14 prima del limite).
Non è stato positivo il ritorno sul ring per Joachim Alcine, superwelter canadese di 35 anni nato ad Haiti, che ha ottenuto il pari con Jose Medina, messicano di 28 anni. Dopo 8 riprese un giudice ha dato il vantaggio ad Alcine con 78-75, un altro ha visto vincitore Medina con 78-74 mentre il terzo ha totalizzato il pari con 76-76. "Ti-Joa" Alcine, 32-2-1 (19), ex campione WBA dei pesi medi jr, tornava a combattere dopo la sconfitta con Alfredo Angulo patita nella prima ripresa. "Stinger" Medina, 14-9-1 (6), ha incamerato il risultato più lusinghiero della sua non fortunata carriera.
 
20 agosto 2011, Virginia Beach, Virginia, USA
L’eroe locale Dorin Spivey, peso leggero di 38 anni, è ritornato all’attività dopo un anno di forzato riposo scambiando pugni con il coetaneo Damon Antoine per otto riprese. Spivey, 39-6-0-1 ND (29), ha condotto il match ottenendo l’unanimtà del verdetto ai punti con tre equanimi cartellini: 80 a 71. Antoine, 9-32-1-1 ND (4), che ha vinto una volta e pareggiatoun’altra negli utlimi nove confronti, ha avuto la soddisfazione di finire il match in piedi.
 
20 agosto 2011, Houston, Texas, USA
Il peso massimo “The Atomic Bull” Oliver McCall, all’età di 46 anni è apparso senza fronzoli nell’affrontare Damian Wills, californiano di 31 anni, per il vacante titolo Intercontinentale della World Boxing Federation.
McCall ha vinto con decisione unanime in 10 riprese. Questi i cartellini: due 96-94 ed un 97-93.
Dopo alcune riprese di studio McCall, ex campione WBC della massima divisione, ha attivato un insidioso jab che ha fatto breccia nella guardia di Wills.
McCall, 56-11-0-2NC (37), ha mostrato maggiore consistenza di colpi, scuotendo più volte il resistente Wills, 30-3-1 (23), che ha finito il match con due vistosi tagli sugli occhi.
Il mediomassimo Cedric Agnew, 24enne di Chicago, ha registrato un’altra facile vittoria contro il “collaudatore” Tyrone Jackson, 36enne di Atlanta,
L’imbattuto Agnew, 18-0-0 (10), ha faticato poco per spedire sulla stuoia Jackson, 8-36-3 (5), e per chiudere il conto nel corso della seconda ripresa.
 
20 agosto 2011, Mexicali, Baja California, Messico
Troppo facile per Alfredo Angulo, “El Perro” messicano di 29 anni, il confronto con Joseph Gomez, 26enne americano-messicano di Bloomfield, New Mexico, valido per la vacante cintura WBC Continental dei pesi superwelter, già posseduta dal campione di Mexicali. Infatti ad 1:24 dall’inizio della sfida l’arbitro Jose Cobian ha dichiarato out Gomez, 17-5-1 (8), finito sulla stuoia al primo contatto duro.
Il match è iniziato con Gomez che girava intorno all’avversario con diretti poco efficaci. Di contro Angulo, che vanta il titolo WBO interim delle 154 libbre, lo incalzava con l’intento di colpire duro. Appena Gomez è rimasto chiuso sulle corde Angulo ha piazzato pesanti bordate al corpo ed alla testa di Gomez che lo hanno mandato al tappeto.
Angulo, 20-1-0 (17), non combatteva dal luglio dell’anno passato quando stese in una ripresa Joachim Alcine, ex titolate WBA dei medi jr.
 
 
 
20 agosto 2011, Valle de Guadalupe, Baja California, Messico
Al limite dei pesi supergallo Fernando Montiel, messicano di 32 anni, ha conseguito il secondo successo dell’anno da quando ha dovuto cedere le corone WBC e WBO dei pesi gallo al filippino Nonito Donaire, infilando un altrettanto successo prima del limite a spese di Alvaro Perez, guardia destra del Nicaragua di 28 anni. Dopo due riprese spese a scambiare veloci colpi con una leggera prevalenza del messicano che mostra considerevole potenza, il confronto si chiude nel terzo assalto quando un gancio sinistro di Montiel mette al tappeto Perez per il conto totale.
Montiel, 46-3-2 (36), già campione mondiale dei pesi mosca (WBO), supermosca (WBO) e gallo (WBO-WBC), tenterà di conquistare il quarto scettro mondiale nella nuova categoria dei supergallo.
Perez, 21-4-1-3 NC (12), è stato sfidante di Hozumi Hasegawa per il titolo WBO dei gallo e di Hugo Ruiz per la cintura WBA interim dei gallo.
 
20 agosto 2011, Caseros, Buenos Aires, Argentina
Il nuovo campione argentino dei pesi mediomassimi si chiama Roberto Bolonti. Ha 32 anni, è soprannominato “Cicuta”, ed ha conquistato la vacante cintura nazionale piegando in 6 riprese il connazionale Jose Mazurier di 33 anni, con il nomigno di “El Cuchillito”.
Il confronto è stato giudicato dalla stampa argentina “molto povero di contenuti” per la prestazione scadenta offerta dai due pugili.
Bolonti, già classificato tra i primi dieci dal WBC, è apparso molto lento ma greve nell’utilizzo dei pugni.
Il potente Bolonti, 26-1-0 (15), con il titolo dovrà dimostrare il suo vero valore internazionale.
Mazurier, 12-11-1 (4), in precedenza aveva riportato solo 2 vittorie in otto combtattimenti disputati.
 
20 agosto 2011, Osaka, Giappone
La quinta difesa del titolo continentale OPBF dei pesi mosca da parte del filippino Rocky Fuentes è stato un successo ampio nonostante l’inospitale sede dell’incontro, Osaka, città dello sfidante nipponico Hirofumi Mukai, e la guardia mancina di quest’ultimo.
"Road Warrior" Fuentes, di 25 anni, ha saputo adottare una tattica che lo ha fatto preferire dai giudici. Il filippino, infatti, ha condotto un match all’attacco del suo più alto avversario. Mukati è stato abile nella pratica difensiva ma incapace di cogliere punti per ribaltare l’esito che stava maturando nel confronto.
Alla fine delle 12 riprese dirette dall’arbitro Jun-Bae Lim, in veste anche di giudice, il verdetto per il campione in carica è stato netto. La differenza tra i due è aumentata nelle ultime riprese, quando la perizia del filippino gli ha dato grande vantaggio rispetto alla poca esperienza del giapponese.
Infatti Mukai si è presentato all’appuntamento titolato da imbattuto ma con sole 5 vittorie ottenute in diciotto mesi di professionismo. L’ultima porta il nome di un altro filippino, Sonny Boy Jaro, ex sfidante WBA dei pesi mosca.
Questi i singoli giudizi finali: 118-110 di Masahiro Noda, 118-111 di Jun-Bae Lim e 117-111 di Arnel Passion.
Fuentes, 29-6-2 (17), ha difeso con successo la sua cintura per la quarta volta.
 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 27 GENNAIO DEL 1983

Vincenzo Belcastro batte Antonio Picardi di Alfredo Bruno Il 27 gennaio 1993 a Orzinuovi Vincenzo Belcastro e Antonio Picardi si trovavano di fronte per la terza volta. In precedenza c’era stata una vittoria ...

27/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 GENNAIO DEL 1963

Pari tra Michele Gullotti e Willy Quatuor di Alfredo Bruno Il 26 gennaio 1963 a Dortmund andava di scena una grossa riunione dove il match clou era rappresentato dalla sfida tra Erich Schoeppner, ex campione europe...

26/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 GENNAIO DEL 1966

Renato Galli battuto da Felix Brami di Alfredo Bruno Il 9 gennaio 1966 al Central Sporting Club di Parigi Renato Galli doveva affrontare il tunisino Felix Brami che molti pronosticavano come futuro campione europeo...

09/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 GENNAIO DEL 1956

Altidoro Polidori batte Boby Ros di Alfredo Bruno Il 6 gennaio 1956 a Grosseto Altidoro Polidori, campione italiano dei piuma, superava dopo un entusiasmante match lo spagnolo Boby Ros. Polidori campione dal 1953 c...

06/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 GENNAIO DEL 1966

Pari tra Melissano e De Jesus di Alfredo Bruno Il 5 gennaio 1966 la Polisportiva Comunale Riccionese in collaborazione con il Moto-Club "Berardi" organizzava al cinema teatro di Riccione una mista accolta con ent...

05/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 2 GENNAIO DEL 1964

Ciro Patronelli batte Marcello Santucci di Alfredo Bruno l 2 gennaio 1964 il Palasport di Pesaro aprì i battenti per un’ambiziosa mista organizzata dalla Moto Benelli. La riunione in prati...

02/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 30 DICEMBRE DEL 1961

Felice Becco batte Louis Oberto di Alfredo Bruno Il 30 dicembre 1961 la boxe sembra non voler andare in ferie presentando a Genova un’interessante riunione mista. La giornata piovosa non impedirà ad un...

30/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 29 DICEMBRE DEL 1955

Angelo Brisci batte Alvaro Strina di Alfredo Bruno Il 29 dicembre 1955 al Monteverdi di La Spezia, alla presenza di circa 5mila spettatori come contorno al clou che vedeva di fronte Bruno Visintin e Franco Antonini in un m...

29/12/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
28/11/20