There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.357 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

SCONFITTO A CARDIFF IL TEAM ITALIANO WSB

 

I Dolce & Gabbana Italia Thunder battuti a Cardiff per 4-1 dai Lionhearts

Comunicato stampa

Cardiff, 23 Novembre 2012 - Trasferta sfortunata per i Dolce & Gabbana Italia Thunder, che tornano a Milano con una sconfitta per 4-1 che significa nessun punto guadagnato e classifica ferma. Da sottolineare però le belle prove di Branimir Stankovic, che porta a casa la sua rivincita su Joe Nevin, Michel Tavares e Matteo Modugno, sconfitto più a causa di una ferita che per mano del suo avversario.
 
Matteo Modugno
 
Il primo match della serata vede protagonisti i pesi supermassimi: Matteo Modugno, per la Dolce & Gabbana Italia Thunder, e l'inglese Joseph Joyce, che all'ultimo momento ha sostituito per i Lionhearts il marocchino Arjaoui. Per Modugno, campione italiano dei pesi massimi è l'esordio nella manifestazione, il primo professionista a combattere per la franchigia italiana. Arbitra il greco Bougioukas. I ritmi sono già molto alti sin dalla prima ripresa, gli scambi sono intensi, ma è l'inglese più pronto e più preciso. Nella seconda ripresa Modugno è più attivo e i colpi dell'italiano vanno a segno con continuità, cosa che unanimemente gli fa attribuire il round. Nella terza ripresa i ritmi si alzano e Modugno cerca con insistenza il colpo potente, Joyce però si difende con ordine e cerca la replica, ma il vantaggio di Modugno aumenta sui cartellini di Modugno. Joyce cerca di lavorare con il jab, Modugno però controlla e quasi mai va in affanno. Modugno rimedia però un taglio sulla palpebra sinistra, provocato da un colpo regolare di Joyce, e il medico decide per lo stop. Il match, con Modugno in vantaggio, si chiude con la vittoria di Joyce per ko tecnico per ferita.
 
Punteggio finale: Joseph Joyce - Matteo Modugno 3-0 TKO (28-29; 28-29; 27-30)
 
Per il secondo match al limite dei 54kg il peso gallo piemontese Daniele Limone che ha di fronte un compito ostico come Andrew Selby, gallese campione europeo e vice campione mondiale dei mosca dilettanti. Per Limone, all’angolo il suo allenatore Dino Orso. L’arbitro è il danese Lars Brovil. Limone ha leve più lunghe e cerca di sfruttarle, ma il mancino Selby avanza ed è pericoloso con il gancio sinistro. I ritmi sono elevati e il match equilibrato. Selby si fa preferire per la maggiore attività. Nel secondo round Limone si comporta bene e arriva a bersaglio, ma Selby pare più veloce e scattante, oltre che più preciso. Lo spettacolo si mantiene vivo nel terzo round, ma sono ancora Selby e la sua precisione a essere migliori. L’italiano attacca con decisione, ma si espone ai colpi del gallese che lo controlla con ordine. Nell’ultimo round Limone cerca il tutto per tutto, ma la qualità tecnica e tattica di Selby è nettamente superiore.
 
Punteggio finale: Andrew Selby - Daniele Limone 3-0 (50-45; 50-45; 49-46)
 
Nel terzo match, per la categoria dei pesi mediomassimi, Dolce & Gabbana Italia Thunder schiera l'ungherese Imre Szello, opposto a Joseph Ward, in una rivincita della semifinale europea di Ankara, con vittoria che arrise al diciottenne irlandese che poi si aggiudicò la medaglia d'oro. Arbitra un altro irlandese, Seamus Kelly. Szello deve imporre la sua maggiore esperienza e tenere il centro del ring, ma Ward è molto pericoloso se giunge a bersaglio. I giudici preferiscono nettamente la prova del ragazzo dei Lionhearts. Szello è più tecnico, Ward predilige la potenza, ne esce un match equilibrato. Szello deve per forza abbandonare la tecnica e preferire l'agonismo, lo fa dignitosamente fino a un sinistro pulito di Ward che sul finale di tempo fa quasi piegare le gambe all'ungherese. Il quarto round non aggiunge nulla a ciò che è già evidente in un match in totale controllo del giovanissimo irlandese e il quinto e ultimo è una netta passerella finale di Ward, che si aggiudica la vittoria ai punti.
 
Punteggio finale: Joseph Ward - Imre Szello 3-0 (50-45; 50-45; 50-45)
 
Nella categoria dei pesi leggeri, salgono sul ring Joe Nevin, fuoriclasse irlandese, medaglia d’argento a Londra 2012, e il serbo Branimir Stankovic, per quello che è forse il match più atteso della serata. Arbitra di nuovo l’irlandese Kelly. Stankovic non si fa intimidire dalla classe avversaria e attacca, ma Nevin è bravo a separarsi dai colpi e a rientrare con decisione. Due giudici però preferiscono la maggiore precisione dell’atleta serbo, così Stankovic non modifica il suo atteggiamento battagliero, scegliendo soluzioni alla figura per far aprire la guardia di Nevin. L’irlandese risponde infiammando il secondo round proprio sul finale. Quando inizia il terzo round, il match è in equilibrio anche ai punti, Nevin comincia con maggiore potenza, ma anche Stankovic risponde. Quando inizia la l’ultima ripresa, Stankovic è è pari sul cartellino di due giudici. Nevin è visibilmente stanco e il serbo cerca gli spiragli giusti, riuscendo a raggiungerli tanto da far decretare la vittoria in proprio favore per due giudici su tre.
 
Punteggio finale: Joe Nevin - Branimir Stankovic 1-2 (48-47; 47-48: 47-48)
 
Michel Tavares
 
Per la categoria dei medi, è il momento di Michel Taveres, neoacquisto francese di Dolce & Gabbana Italia Thunder, che incontra il gallese di Newport, idolo di casa, Freddie Evans, ventunenne altra medaglia d'argento di Londra 2012, nonché campione europeo. Evans prende il centro del ring, ma il round vive di lunghe fasi di studio e di improvvisi scatti. Il mancino della franchigia italiana si batte con ordine e precisione, è più convinto e piazza alcuni colpi puliti, ma Evans resta sempre pericoloso. Tavares piazza tre ganci sinistri consecutivi, Evans li accusa e si fa preferire nel computo dei cartellini. A inizio terzo round il match è perfettamente in parità, Evans cerca di prendere l'iniziativa, Tavares è bravo di rimessa e non fa un passo indietro, anzi piazza una bellissima combinazione e conclude meglio la ripresa. Nel quarto round il match diventa ruvido e ogni colpo può fare la differenza, i pugili vanno entrambi a segno e nessuno dei due molla. A inizio ultima ripresa, Tavares e Evans sono in parità su due cartellini e Tavares (avanti nel cartellino del terzo) può ancora aspirare alla vittoria. Evans tocca con il destro, Tavares con il sinistro, si finisce sul filo di lana. La decisione arbitrale premia di misura e per split decision Evans, che porta il quarto punto per la sua squadra.
 
Punteggio finale: Freddie Evans - Michel Tavares 2-1 (48-47; 47-48; 48-47)
 

Guia Peres
Dolce & Gabbana Italia Thunder
Press Office

www.wsbmilano.com

FonteAlfredo Bruno

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 NOVEMBRE DEL 1961

Truppi batte il tedesco Moll di Priminao Michele Schiavone Il peso medio modenese di origine brindisina Tommaso Truppi lasciò il ring di Modena da imbattuto la sera del 20 novembre 1961, quando...

20/11/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MELIO BETTINA

Al secolo Emilio Antonio Bettina di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Melio Bettina. Anche se non viene annoverato tra i grandi della categoria fu sicuramente un ottimo pugile, un mediomassimo dal record...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 NOVEMBRE DEL 1977

Azevedo pareggia con Backus di Priminao Michele Schiavone Il 19 novembre 1977 l’ex campione mondiale dei pesi welter Billy Backus, guardia destra originario di Canastota, New York, e nipote del ...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS