There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.439 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

FIORDIGIGLIO E LE PROSPETTIVE EUROPEE

 

 

Dopo il ko inflitto a Del Rio per l'UE, sembra maturo per la cintura continentale.

Il cammino dell'italiano dall'esordio nel 2010.

I progetti di Bundu.

di Giuliano Orlando

Il gancio sinistro scagliato da Orlando Fiordigiglio sul ring di Arezzo, al mento di Jose Del Rio, che ha posto fine dopo neppure due round, alla sfida per la cintura UE dei superwelter, tenuta ben salda dall’italiano, è il frutto di tanto lavoro in palestra, che il paziente lavoro di Meo Gordini, un maestro di lungo corso, che nel suo gym di Ravenna, insegna boxe da mezzo secolo.
 
 
L’insegnante romagnolo non è un mago, ma mangia pane e pugilato a tempo pieno. Non fosse altro, i due figli si sono orientati alla noble art sia pure con risultati diversi. Luca, medio jr. dopo l’ottimo avvio, quattro successi su altrettanti incontri, per problemi fisici e di lavoro, smetteva l’attività, orientandosi sulla scia di papà. La figlia Terry, ha viaggiato in parallelo con lo studio e il pugilato, arrivando ai massimi traguardi, dai titoli italiani alla doppia medaglia mondiale, argento nel 2012 e bronzo lo scorso anno, nei pesi minimi. In piena attività, punta ai Giochi di Rio e alle WSB del dopo olimpiadi. Questo il mondo del maestro che con molta dedizione e umiltà, guida il giovanotto nato a Torre del Greco (Na) ma aretino a tutti gli effetti, con un pizzico di Romagna nel cuore, visto che pur di allenarsi con Gordini, si snocciola viaggi non indifferenti. Fiordigiglio non è un novellino, ha compiuto 30 anni lo scorso primo luglio, ma ha sicuramente margini di miglioramento, come dimostra ad ogni incontro. Non è stata la sua una crescita sparata, semmai il contrario. L’avvio, iniziato con Mario Loreni, col quale ha appena rinnovato il contratto quinquennale, pur positivo, non risultava trascendentale. Quello che impressionava era la struttura fisica decisamente imponente, alla quale faceva riscontro troppa rigidità e poca convinzione nei suoi mezzi. Per contro, il giovanotto dimostrando carattere e costanza, si trasferiva negli USA, dove sicuramente l’esperienza risultava positiva, anche se certi difetti di base apparivano difficili da cancellare. Il salto avveniva nel 2013 col titolo italiano superwelter a spese di Domenico Salvemini, poi la conquista della cintura UE, battendo con sicurezza il pur scaltro Giuseppe Langella, iniziando la serie delle vittorie prima del limite, proseguite contro Ruben Varon, Stefano Castellucci e l’altra sera con l’altro iberico Del Rio, non un super, ma pur sempre avversario da tenere in considerazione. Ad Arezzo, la distanza tra i due è stata abissale fin dal primo istante. Sfruttando l’allungo e la maggiore rapidità dei colpi, il nostro atleta ha costretto praticamente alla fuga un rivale parso subito in difficoltà. Già al termine del primo round si capiva che la sentenza non era lontana. Così è stato, con una perfetta esecuzione. Si è visto un Fiordigiglio più mobile anche sul tronco, capace di costruire attacchi coordinati con le serie, confermando che le speranze per l’assalto all’europeo rappresenta un traguardo alla sua portata.
Al momento il campione europeo in carica è il tedesco, nato in Ecuador, Jack Culcay pugile di ottima qualità, ma non insuperabile. Lo sfidante ufficiale è il francese Cedric Vitu, dal pugno pesante, al secondo tentativo. A fine mese sapremo chi ha vinto l’asta e il vincitore dovrà vedersela con Fiordigiglio. I tempi sono abbastanza lunghi, ma potrebbero abbreviarsi, visto che corrono voci di sfida improbabile, anche se è tutto da verificare. I sussurri giungono da entrambi i fronti. Il campione potrebbe lasciare se avrà l’opportunità di un confronto mondiale, passando da una semifinale. Il transalpino potrebbe aver problemi di allenamento, mettendo a rischio l’opportunità.
Mario Loreni, segue con molta attenzione la situazione: “Le voci ci sono, anche se nulla è ufficiale. Comunque noi siamo pronti e visto la grande partecipazione di pubblico, col Palasport Mario D’Agata esaurito, farò il possibile per dare a Orlando l’opportunità europea davanti al suo pubblico”.
 
Altra domanda: il futuro di Bundu?
Leo si gode giustamente il riposo dopo una battaglia impegnativa. Abbiamo possibilità per un ritorno negli Usa, ma se la faccenda andasse troppo per le lunghe, vedrò di farlo combattere per una cintura e magari con un rientro al vertice europeo. Il pugile è deciso a tornare sul ring con più entusiasmo di prima. Ha dimostrato a tutto il mondo di essere una dei migliori welter proprio nel giorno della sconfitta, costringendo un campione come Thurman a snaturare la sua boxe, per evitare un confronto all’arma bianca. Il segno che Bundu resta uno dei migliori al mondo”.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 GENNAIO DEL 1954

Antonini debutta a Ginevra di Priminao Michele Schiavone Il pugile umbro Franco Antonini compì la prima trasferta estera il 15 gennaio 1954, affrontando a Ginevra, Svizzera, il francese Simon P...

15/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 GENNAIO DEL 1961

Paul Pender piega Terry Downes di Priminao Michele Schiavone Come campione mondiale dei pesi medi l’americano di origine irlandese Paul Pender si trovò ad affrontare il 14 gennaio 1961 a ...

14/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 GENNAIO DEL 1950

Ivano Fontana si affaccia al professionismo di Priminao Michele Schiavone Il 13 gennaio 1950 segnò l'avvio della carriera a torso nudo di Ivano Fontana, teramano di Mutignano trasferitosi a Luc...

13/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 GENNAIO DEL 1955

Gavino Furesi sfidante al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone Un altro pugile sardo che lottò strenuamente prima di avere l’occasionee di competere per un titolo nazionale p...

12/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS