There are 56.692 boxer records, at least 538.806 bouts and 11.008 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ANTONIO ZONFRILLO: VITA DA MAESTRO

 

 

A costo degli affetti familiari

di Alfredo Bruno

Antonio Zonfrillo, 63 anni, capelli corti sale e pepe porta con disinvoltura la sua età, dotato ancora di un buono scatto e la capacità di capire i ragazzi a cui insegna. Lui è tesserato con la Boxe Roma Casalbruciato e fa parte di una schiera che aumenta anno dopo anno, esame dopo esame. Facile capire chi è il pugile, più complicato invece capire chi è il maestro, un ruolo versatile e multifunzionale. Logicamente come molti altri ha cominciato dalla pratica, dal combattimento vero e proprio sul ring, senz’altro la scuola migliore: "Nel 1970-71 ero un buon peso mosca che si allenava all’Indomita, ma non sono stato fortunato per via della vista, mi mancava qualche decimo. Peccato perché dovevo fare la preolimpica con la Nazionale e giocarmi la possibilità di andare a Monaco nel 1972. Ma non c’è stato niente da fare, allora erano più severi e non c’erano le possibilità di oggi a cominciare dalle lenti a contatto. Comunque sono rimasto nell’ambiente del pugilato e continuavo ad allenarmi in palestra. Poi nel ’89 è arrivata una chiamata. All’Indomita c’era come insegnante Evergisto Stocco, figura molto nota, che mi chiese perché non facevo l’insegnante. E da quel momento è iniziata la mia avventura. All’Indomita prima c’era Carlo Massoli, poi è subentrato Carmelo Farris, e lì è iniziato il mio nuovo corso come insegnante. In poco tempo abbiamo formato un bel gruppo".

Sei rimasto molto tempo nell’Indomita?
"Dopo le vicissitudini della Società ho aperto una mia palestra. Poi ho chiuso e sono venuto alla Casalbruciato dove ho iniziato con Cesare Rossi. Un buon periodo dove abbiamo svolto anche parecchi impegni nel sociale. Avevamo un Protocollo con il Ministero di Grazia e Giustizia. I ragazzi che uscivano dal Riformatorio venivano ad allenarsi in palestra e qualcuno lo abbiamo salvato dalla strada. Un buon periodo in cui ho avuto la possibilità di far disputare titoli italiani professionisti a Davide Ciarlante, Marco Dell’Uomo, Emanuele Blandamura (con il quale sono stato all’angolo una ventina di volte tra i dilettanti e i professionisti)".


Come deve essere, dal tuo punto di vita, la funzione del maestro?
"Il maestro dovrebbe essere una guida sia per quanto riguarda l’aspetto tecnico, ma anche per l’attitudine nella vita. Bisogna inculcare una mentalità giusta sia in palestra che fuori nella vita; una mentalità coerente, perchè in palestra si lavora, sono i sacrifici la compensazione anche nel resto della giornata. L’atleta che in palestra fa sacrifici e fuori fa il traviato non metterà mai a punto gli insegnamenti della palestra. L’insegnante deve guidare l’allievo a 360°".


In questo tuo modo di pensare hai avuto più successi o insuccessi?
"Devo dire che il bilancio può essere definito positivo, perché i ragazzi, che si sono impegnati in palestra, hanno riconosciuto anche il mio impegno, quello che ho fatto per loro, quindi sono stato molto gratificato. Quando in palestra c’è un elemento negativo non trova terreno fertile, perché prima o poi esce il buco nero, poi a un certo punto non riesce più a sopportare, anzi a sottostare alle regole".


Che ruolo ha avuto il pugilato nella tua vita privata?
"Qui purtroppo c’è stato il negativo perché ho dedicato gran parte del tempo alla boxe, allontanandomi dagli impegni familiari e questo mi ha portato alla separazione. Il pugilato è uno sport a cui devi dare anima e corpo, per questo incide nella vita privata. Io per 15 anni ho avuto anche impegni a livello di Comitato e Federazione che hanno contribuito ancora di più a sacrificare l’area riservata e privata della mia vita. Ho tirato e resistito fino a che ho portato alla sistemazione le mie figlie, poi purtroppo è stato inevitabile la separazione. Però ho cercato per quanto riguarda il pugilato di dare il massimo ai ragazzi".

Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 7 APRILE DEL 1961

Franco Brondi batte Nedo Stampi di Alfredo Bruno Il 7 aprile 1961 lo Sferisterio "Alhambra" di Firenze era stracolmo coi suoi 3mila spettatori accorsi per assistere alla riunione mista organizzata da Rena...

07/04/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 APRILE DEL 1984

Aristide Pizzo batte Fabio Tavarnelli di Alfredo Bruno Il 6 aprile 1984 il Palazzetto di viale Tiziano a Roma presentava una mista interessante. Oltre ai migliori dilettanti del Lazio tra i protagonisti c’era...

06/04/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 APRILE DEL 1995

Vincenzo Belcastro è il primo campione europeo dei supergallo di Alfredo Bruno Il 5 aprile 1995 ad Alassio si disputava il titolo europeo dei supergallo tra Vincnzo Belcastro, il piccolo "grande" uomo d Fu...

05/04/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 4 APRILE DEL 1975

Franco Udella conquista il mondiale di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno Siamo a Milano dove si disputa il primo mondiale dei minimosca fra il nostro Franco Udella ed...

04/04/2020

IL RICORDO DI ANDREA SILANOS

Fu campione italiano e sfidante europeo di Primiano Michele Schiavone È giunta notizia della morte di Andrea Silanos, ex campione italiano dei pesi piuma, deceduto nella sua Alghero, citt&agrav...

04/04/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 3 APRILE DEL 1976

Pari tra Bruno Arcari e Rocky Mattioli di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno Siamo al Palasport di San Siro a Milano gremito fino all’inverosimile per una delle ...

03/04/2020

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA: MALIGNAGGI

PAUL MALIGNAGGI di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Paul Malignaggi -L’ultimo di questa lunga serie di campioni è anche quello che più sbandiera, in ogni occasione la s...

31/03/2020

ADDIO AD ANGELO ROTTOLI, L'ALI ITALIANO

vittima illustre del coronavirus di Alfredo Bruno Il Corona Virus fa una vittima illustre nel mondo della boxe, a Bergamo è deceduto Angelo Rottoli, aveva appena 61 anni. Era soprannominato "Alì&...

29/03/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS