There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.444 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

IL 12MO LIBRO DI TORROMEO: NON FARE IL FURBO, COMBATTI

 

"Non fare il furbo, combatti", di Dario Torromeo, il suo 9° libro di pugilato

Edito da Absolutely Free – 260 pagine, 15,00 euro

di  Alfredo Bruno

Dario Torromeo mette nella sua particolare bacheca il 12mo libro, ma quello che più ci interessa il 9° di pugilato, una Top Ten in materia che non trova eguali. Ultimo nato e ultimo presentato si intitola “Non fare il furbo combatti”, accattivante nella sua copertina, dove sembra che la boxe non sempre ne esca bene. Ci pensa l’autore in maniera laconica a spiegare “La boxe è nobile, gli uomini non sempre lo sono”. Seguo Dario da lungo tempo, collegato da un’amicizia più che trentennale, da quando era un rampante collaboratore del Messaggero, prima di entrare e diventare famoso nel “Corriere dello Sport”. La boxe in pratica gli fu imposta da un maestro come Franco Dominici e mai imposizione fu più dolce e azzeccata. Ogni presentazione dei libri di Torromeo abbraccia un quartiere particolare, si passa da piazza Colonna, per arrivare alla Garbatella, dove è nato, da via Cavour a Testaccio dove da “Flavio al Velavevodetto” è apparso “Non fare il furbo, combatti”. L’autore da buon primattore ha con sè due non protagonisti non meno importanti come Federico Zamboni e Giuseppe Ippoliti. Il primo scrittore e giornalista, esperto in musica leggera, dove tratta con indifferenza blues, reggae e rock, si cimenta con consumata abilità in un mondo che non è il suo. Lo fa con disinvoltura e con dialettica fluida che diventa per la platea il filo d’Arianna per trovare la strada giusta di un mondo che Torromeo si diverte a mischiare senza ordine di tempo, di luogo e di importanza. A Giuseppe Ippoliti invece tocca il compito di risvegliare il nostro interesse aggredendo con la sua lettura il personaggio stabilito da Torromeo regista-scrittore.
La sala neanche a dirlo è stracolma, incontro colleghi della carta stampata, della televisione, vedi Fusco e Mattioli. Logicamente ci sono molti appassionati, amici dell’autore, ex campioni, da Sergio Jannilli a Mario Romersi, un habituè dopo la sua testimonianza su Carlos Monzon. L’arbitro De Camillis protagonista in una delle 10 Olimpiadi seguite da Torromeo fa bella mostra insieme a seminuovi e vecchi organizzatori, parliamo di Renzo Frisardi, di Giulio Spagnoli, di Roberto Sabbatini. Un mondo variegato che lancia il classico segnale che la boxe c’è sempre, solida e incrollabile. Al tavolo dei relatori c’è una figura che tutti conosciamo e abbiamo imparato ad amare: Leonard Bundu, nato nella Sierra Leone e cittadino del mondo con la sua sua parlantina allegra e sorniona da toscano. Lui è uno dei protagonisti del libro insieme a Giacobbe Fragomeni, un destino quasi comune a livello mondiale dopo una gioventù vicina al baratro prima di risalire la corrente grazie al ring. Quelle di Leo e Giacobbe sono storie a lieto fine, così come quella di un guerriero del calibro di Luigi Minchillo, che ha fatto tremare fior fiore di campioni del mondo. Sono storie alla Franck Capra dove tutto si aggiusta nel migliore dei modi. Nel libro ci sono anche storie un po’ noir di personaggi più o meno conosciuti che sembrano dipinti dalla penna graffiante di Raymond Carver. Non è un caso che Torromeo inizia la presentazione del suo libro con il filmato del match tra La Motta e Mitri. Il triestino per certi versi è l’antesignano di quest’opera. La sua morte lascia ancora oggi sconcertati: “Disgrazia o suicidio?”. Eppure il bel Tiberio che rappresentava insieme all’ affascinante Fulvia Franco il volto di Trieste, ritornata all’Italia, aveva tutto per diventare ricco e famoso. Un po’ è la storia di Loris Stecca, un guerriero sul ring, campione del mondo inaspettato, costretto a dover sempre lottare per risorgere. La vita sfortunata di Giovanni Parisi, grande campione dal carattere difficile, morto in un incidente stradale fa da contraltare alle vite più lineari di Patrizio Kalambay, Stefano Zoff, i Duran. Le vite tragiche di Rubin Carter e Iwao Hakamada condannati per crimini che non avevamo commesso sono setacciate con prosa scarna ed efficace per farci capire che forse la giustizia in molte occasioni si volta dall’altra parte. Ci sono i perdenti di professione e i vincitori di professione: Eric Crumble (31 match disputati, 31 ko subiti) e LaMar Clark, vincitore con 41 ko consecutivi, al quale spetta il record di non essere mai arrivato a un titolo neppure lontanamente.
Il libro comprende 32 capitoli, sono 32 racconti, data la loro lunghezza sembrano 32 novelle completamente diverse una dall’altra. Torromeo sembra quasi essersi divertito nello scrivere e mischiare le carte. Molti racconti li conoscevo attraverso il suo blog, ma visti tutti insieme racchiusi in un libro fanno tutto un altro effetto, sembra di leggerli per la prima volta per arrivare a un finale imprevisto. Internet è una gran bella invenzione, ma il libro, grazie anche a Dario ha segnato un altro punto a suo favore.
 
Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 GENNAIO DEL 1954

Luigi Fasulo sfida Mario D'Agata di Priminao Michele Schiavone Un altro boxeur nato pugilisticamente in un’era sbagliata fu Luigi Fasulo. Questi il 23 gennaio 1954 sfidò a Napoli il campi...

23/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 GENNAIO DEL 1977

Onelio Grando alla seconda sfida italiana di Priminao Michele Schiavone Per alcuni atleti a volte si dice che sono nati in epoca sbagliata. In quel gruppo si può annoverare il friulano Onelio G...

22/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS