There are 55.027 boxer records, at least 535.984 bouts and 10.490 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 FEBBRAIO DEL 1962

 

 

La natalità di Bobby Czyz

di Priminao Michele Schiavone

Il pugile statunitense Bobby Czyz nacque il 10 febbraio 1962 a Orange, New Jersey, da genitori di origine polacca e italiana, e registrato all’anagrafe con il nome di Robert Edward Czyz. Si stabilì con la famiglia a Wanaque, New Jersey, dove si affermò come dilettante di livello nazionale. Il 14 marzo 1980 scampò al disastro aereo avutosi a Varsavia, Polonia, dove perirono tutti gli occupanti del velivolo, compresi i suoi compagni della nazionale statunitense e i tecnici del team americano, perché un incidente stradale occorsogli pochi giorni prima di quella data lo aveva costretto a disertare gli allenamenti e la conseguente trasferta polacca. Il 24 aprile di quell’anno si mostrò per la prima volta a torso nudo, sbarazzandosi dell’avversario al primo round. Continuò a mietere successi e quattordici mesi dopo conquistò la vacante cintura del New Jersey al limite dei pesi medi. Aggiunse altre vittorie, due delle quali sull’ex campione mondiale Elisha Obed e l’allora imbattuto guardia destra Robbie Sims, in seguito sfidante mondiale di Kalambay e DeWitt. Nel novembre 1982 incappò nel primo rovescio ai punti per mani di Mustafa Hamsho, mancino siriano domiciliato a Brooklyn, già sfidante mondiale di Marvin Hagler. Nel settembre dell’anno seguente Czyz riprese la via del ring con esito positivo e con qualche chilo in più, arricchendo la collana dei risultati per arrivare alla chance mondiale. L’occasione gli arrivò il 6 settembre 1986 a Las Vegas, Nevada, dove sfidò il titolare IBF mediomassimi Slobodan Kacar, imbattuto jugoslavo che vantava anche la medaglia d’oro olimpica degli 81 kg ai giochi di Mosca del 1980. In quella occasione Czyz si mostrò più spietato del solito e fece capitolare il più alto slavo nel quinto round. Czyz portò a termine due vittoriose difese della cintura iridata contro i connazionali Willie Edwards e Jim MacDonald prima di cederla il 29 ottobre 1987 all’altro americano Charles Williams, soprannominato il principe, che la custodì otto volte in quattro anni. Il ritorno al ring di Czyz di fronte all’inglese Dennis Andries non fu facile, perdendo si punti. Dopo altri due successi ottenne la chance iridata dal campione WBA mediomassimi Virgill Hill, che lo sconfisse in 12 tempi il 4 marzo 1989; tre mesi dopo, il 15 giugno, conseguì un’altra opportunità mondiale, da “Prince” Williams per la sigla IBF, che lo eliminò nel decimo round. Nonostante le ultime deludenti prestazioni Czyz non si perse d’animo e provò a risalire la china tra i pesi massimi-leggeri. Dopo tre confortanti risultati ottenuti nella nuova divisione di peso, l’8 marzo 1991 divenne campione iridato per la seconda volta, togliendo al connazionale Robert Daniels la cintura WBA dei cruiserweight. Il suo nuovo regno fu insidiato dal nigeriano Bashiru Ali e dal canadese Donny Lalonde, entrambi respinti sulla distanza delle 12 riprese. Czyz si riposò per oltre un anno, poi ritorno vittorioso e sfidò inutilmente il nigeriano David Izeqwire per la cintura IBO, cedendogli nel quarto round. Aumentò ancora di peso per conquistare l’inaugurale titolo WBU super-cruiserweight, chiudendo la partita con l’invitto texano Richard Jackson nel quarto tempo. Il 16 maggio 1996 debuttò come peso massimo contro Evander Holyfield, finendo la corsa nella quinta sessione. Dopo molti mesi di  inattività tornò tra le corde per l’ultimo match, il 12 giugno 1998 a Uncasville, Connecticut, dove cedette nel secondo round al sudafricano Corrie Sanders, difensore WBU dei pesi massimi. Quella sera Czyz riportò la sconfitta numero 8 a fronte di 44 successi, per un totale di 52 combattimenti. Il suo nome figura nella lista degli Italian American Sports Hall of Fame.

Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 FEBBRAIO DEL 1958

Stefano Bellotti, terza sfida al campionato di Priminao Michele Schiavone Il pugile romano Stefano Bellotti ottenne la terza e ultima occasione tricolore della sua carriera dal milanese Giancarlo Garb...

19/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 FEBBRAIO DEL 1935

Innocente Baiguera, due volte campione d'Italia di Priminao Michele Schiavone Il ligure Innocente Baiguera fu uno dei primi pugili italiani ad aver vinto due volte il campionato italiano dei professio...

18/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 FEBBRAIO DEL 1941

Joe Louis abbatte Gus Dorazio di Priminao Michele Schiavone La sera del 17 febbraio 1941 la Convention Hall di Philadelphia, Pennsylvania, ospitò la quindicesima difesa del titolo mondiale dei ...

17/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 FEBBRAIO DEL 1992

Robert Quiroga, un mondiale a Salerno di Priminao Michele Schiavone Lo statunitense Robert Quiroga tornò per la terza volta in Italia nelle vesti di campione del mondo il 16 febbraio 1992, quan...

16/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 FEBBRAIO DEL 1978

Leon Spinks batte Muhammad Ali di Priminao Michele Schiavone Uno degli eventi di maggiore stupore nel pugilato fu l’esito del primo combattimento tra Muhammad Ali e Leon Spinks, tenutosi a Las V...

15/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 FEBBRAIO DEL 1959

Germano Cavalieri sfidante al titolo italiano di Priminao Michele Schiavone Il veneziano Germano Cavalieri arrivò al suo unico appuntamento tricolore il 14 febbraio 1959, quando a Udine sfid&o...

14/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 FEBBRAIO DEL 1993

James Toney, da medio a massimo con disinvoltura di Priminao Michele Schiavone Lo statunitense James Toney ha conquistato il titolo mondiale nella seconda divisione di peso dei supermedi il 13 febbrai...

13/02/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 FEBBRAIO DEL 1966

Vicente Saldivar, Zurdo de Oro di Priminao Michele Schiavone Il messicano Vicente Saldivar fece la sua più breve difesa del titolo mondiale dei pesi piuma il 12 febbraio 1966 a Città del...

12/02/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS