There are 54.965 boxer records, at least 535.524 bouts and 10.270 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

CONTO ALLA ROVESCIA PER GIOVANNI DE CAROLIS

 

 

La sera del 5 novembre sarà ancora in Germania, dentro la MBS Arena di Potsdam

Concederà la rivincita al tedesco Tyron Zeuge

di Alfredo Bruno

Roma, 30 ottobre 2016 -- Giovanni De Carolis (+ 24, - 6, =1) si appresta a partire per una nuova puntata in Germania dove ha numerosi fans a cominciare dalla colonia italiana. La sera del 5 novembre dentro la MBS Arena di Potsdam farà molto caldo per vari motivi oltre al prevedibile pienone. E’ la quinta volta che insieme ai suoi maestri di sempre, Italo Mattioli e Luigi Ascani, si presenta davanti al pubblico teutonico che già ha avuto modo di apprezzarlo prima contro Arthur Abraham, poi con Vincent Feigenbutz 2 volte, e adesso se la dovrà rivedere con Tyron Zeuge (+ 18, = 1) che nel precedente match lo aveva costretto al pari dopo 12 accese riprese, anche se il verdetto aveva penalizzato l’italiano. Una trasferta insidiosa che il romano sembra affrontare con il piglio giusto, consapevole di non concedere niente al suo avversario magari accarezzando una soluzione prima del limite, anche se non facile da attuare. Sauerland, l’organizzatore, confida che il suo pupillo stavolta riporterà a casa quel titolo Wba dei supermedi senza tentennamenti. Non sembra sfiorargli minimamente l’idea  che "l’architetto" romano gli costruisca in casa un altro dispiacere. Zeuge è preparatissimo e scalpitante, ma la stessa cosa vale anche per De Carolis, atleta serio e intelligente. Gli esperti tedeschi fanno leva sul fatto che il giovane Tyron ha combattuto per sei riprese con un braccio in disordine, la cosa lascia un po’ perplessi visto che le ultime due riprese sono state le migliori disputate dal tedesco. Logicamente si gioca una partita a scacchi dialettica come fa il rappresentante per vendere il suo prodotto. Resta comunque il fatto che Zeuge è un ottimo elemento, molto veloce e bene impostato. Ha appena 24 anni e ha tutto il tempo per migliorare, mentre da parte del romano i 32 anni segnano la maturità raggiunta, ma pure qui siamo in zona congetture, perchè il nostro ha messo in evidenza miglioramenti non indifferenti di cui ne ha fatto le spese Feigenbutz maltrattato nel 10mo e 11mo round quando l’arbitro Padilla ha detto basta, liberando il tedesco da un incubo. Dicono che Feigenbutz ha più potenza di Zeuge, ma è meno veloce. Sauerland crede molto in questi due ragazzi, peccato che mister “spaghetti” gli ha rovinato le uova nel paniere. Dal canto suo De Carolis ha accettato di buon grado la trasferta e pare con un accordo di altri tre match. Una saga Italia-Germania dove ci si potrebbe infilare Arthur Abraham vincitore di Giovanni tre anni fa, solo che da allora molta acqua è passata tra il Tevere e il Reno. E a Roma che si fa? Praticamente tutto tace con la stampa che aspetta la vigilia per mettere nero sul bianco dei giornali in una sorta di dovere giornalistico, mentre avrebbe dovuto essere un onore come avviene in altre parti. La boxe è in crisi da noi, ma è una crisi fittizia visto che De Carolis, che tra l’altro non è stato mai campione d’Italia e d’Europa, ha rimescolato le carte con una scala reale di bravura. Tutto si può con i nostri atleti, basterebbe il guadagno mensile di un giocatore medio per poter imbastire una o più riunioni con i fiocchi e soprattutto con il mondiale in palio. Tutto utopia, ma non impossibile. Ricordo una riunione di carattere mondiale, organizzata in quattro e quattr’otto dai soci di un club romano sul Tevere. Purtroppo parliamo di una ventina d’anni fa.
Intanto rimaniamo aggrappati al carro di Giovanni De Carolis, ma soprattutto alla sua tranquillità, segno inconfondibile di temperamento da primattore.

Alfredo Bruno






 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 SETTEMBRE DEL 1964

Brandi batte Lopopolo di Priminao Michele Schiavone L’aretino Piero Brandi realizzò la sua sagace e penetrante prestazione della carriera professionistica la sera del 24 settembre 1964, q...

24/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 SETTEMBRE DEL 1958

Baccheschi sconfigge Mazzola di Priminao Michele Schiavone Il terzo appuntamento sul ring tra il toscano Domenico Baccheschi ed il lucano Rocco Mazzola ebbe luogo a Civitavecchia il 23 settembre 1958,...

23/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 SETTEMBRE DEL 1935

Magnolfi vincitore di Negri di Priminao Michele Schiavone Il fiorentino Alfredo Magnolfi divenne campione italiano dei pesi gallo la seconda volta il 22 settembre 1935, nella sua città, quando ...

22/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 SETTEMBRE DEL 1962

Fabio Bettini, romano campione di Francia di Priminao Michele Schiavone Il pugile Fabio Bettini godette di due cittadinanze, prima quella italiana per la sua nascita a Roma, poi la francese per scelta...

21/09/2017

'TORO SCATENATO' HA PERSO L'ULTIMA BATTAGLIA

LaMOTTA MORTO A 96 ANNI DOPO BREVE MALATTIA di Primiano Michele Schiavone Mercoledì 20 settembre 2017 – Dagli Stati Uniti è rimbalzata la notizia della morte dell’ex ca...

20/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 SETTEMBRE DEL 1942

Roberto Proietti, tre volte europeo di Priminao Michele Schiavone In un passato alquanto lontano capitò più volte che due italiani si affrontarono per la disputa di due campionati, cosa ...

20/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 SETTEMBRE DEL 1970

Zampieri su Proietti per ferita di Priminao Michele Schiavone Sono molti i casi in cui un pugile si afferma su un altro con il medesimo risultato prima del limite, nella stessa ripresa. Uno di questi ...

19/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 SETTEMBRE DEL 1951

Luigi Valentini batte Michele Palermo di Priminao Michele Schiavone L’undicesimo campione italiano dei pesi welter fu il romano Luigi Valentini che il 18 settembre 1951, nella capitale, spodest&...

18/09/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS