There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.441 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

GIUSEPPE SCORDO, PUGILE SPETTACOLARE

 

 

Giuseppe Scordo con la boxe nel dna

di  Alfredo Bruno

Giuseppe Scordo (+ 37, - 14, = 8), 24 anni, è il pugile che tutte le organizzazioni vorrebbero mettere nel programma per il suo modo di combattere a volte scriteriato, ma sempre spettacolare. La sua boxe aggressiva è diventata un marchio indelebile, per cui ogni avversario sa che averlo di fronte è un rischio, ma nello stesso tempo è una garanzia per far capire il proprio valore. Combatte tra i 64 kg., secondo i tecnici la categoria più difficile, dove abbondano i campioni e gente abituata a non mollare mai. Giuseppe, soprannominato “muscoletto”, rende qualche cm in altezza ai suoi avversari, non è un problema perché l’allievo di Vagni e Carice spara bordate micidiali, non facili da digerire.
 
 
Il tuo percorso per arrivare alla boxe?
Ho cominciato per caso. Un amico mi chiese di venirlo a vedere in allenamento. Ci sono andato e quando ho visto i pugili sul ring ho sentito subito un’emozione particolare, come se in quel momento la sopra ci fossi io. Quando sono tornato a casa ho detto di voler fare il pugilato. I miei genitori non erano convinti di questa scelta, mentre mio nonno invece l’approvava. Alla fine soprattutto mia madre si lasciò convincere e così andai subito a iscrivermi. Sentivo di aver fatto la cosa giusta, perché il pugilato è una lezione di vita, e non tutti lo capiscono. A me ha fatto crescere come persona, mi ha aperto gli occhi su tante cose. Sono diventato più responsabile nella vita di tutti i giorni”.
 
Dove hai iniziato?
Ho fatto un breve periodo all’Action Boxe di Ostia, poi sono arrivato alla New Boxe, dove mi sono allenato per qualche anno con Emiliano Rotondi. Adesso sto alla Boxe Academy”.
 
Un giorno bello e uno amaro...
Il giorno più bello per me è stato quando ho disputato la finale del Guanto d’ Oro a Marcianise. Il mio avversario era Davide Festosi. Avevo disputato una quarantina di matches, mentre lui ne aveva fatti circa 150. Una differenza di esperienza notevole. Ne è uscito un match entusiasmante, finito con molti applausi per Festosi, il vincitore, ma anche per me. Lui è stato un avversario leale, una brava persona. I veri pugili sono questi, quelli che non si fermano alle prime difficoltà. Io posso fermarmi per vari motivi, ma quando ce l’hai dentro, dopo una sosta riprendi più deciso di prima, perché dentro di te c’è qualcosa che devi fare, devi allenarti, salire sul ring e combattere. Questo è il pugilato”.
 
Hai intenzione di passare professionista?
Il professionismo fa parte di questo mondo e senz’altro fra non molto effettuerò il passaggio. Oltretutto il mio tipo di boxe sembra più adatto al professionismo”.
 
L’avversario che ti ha dato più fastidio?
Mazzali è stato un buon avversario, però ci voglio rifare. Io sono uno testardo. La mia categoria nel Lazio contiene gente valida come Mazzali, Mendizabal, Zingaro, Ambrosi. Gente dura che ti forgia. Chi vince un Torneo con simili elementi può ben dire di avere buone chances agli Assoluti. Sento dentro di me di poter fare quel salto di qualità. Non so quando arriverà, ma prima o poi arriverà”.
 
Hai qualche altro interesse?
A me è sempre piaciuto il mondo della boxe, mi riempie. Ma non mi dispiacerebbe allargare i miei orizzonti, magari andando all’ Università per laurearmi in Scienze Motorie”.
 
Il tuo pugile preferito?
Io fin da piccolo ho fatto il tifo per Mike Tyson. Mi ha affascinato: era forte fisicamente, ma sapeva anche schivare. Col tempo ho apprezzato la boxe dei vari Gamboa, Rigondeaux, la scuola cubana. A Mayweather poi che gli vuoi dire?”.
 
In Italia?
Roberto Cammarelle e Leonard Bundu, bravi tecnicamente, gente con la testa a posto. Grandi personaggi”. 
 
Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 GENNAIO DEL 1954

Antonini debutta a Ginevra di Priminao Michele Schiavone Il pugile umbro Franco Antonini compì la prima trasferta estera il 15 gennaio 1954, affrontando a Ginevra, Svizzera, il francese Simon P...

15/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 GENNAIO DEL 1961

Paul Pender piega Terry Downes di Priminao Michele Schiavone Come campione mondiale dei pesi medi l’americano di origine irlandese Paul Pender si trovò ad affrontare il 14 gennaio 1961 a ...

14/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS