There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.353 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

HERNANDEZ CHIARO VINCITORE DI CUNNINGHAM

 

HERNANDEZ SUPERA ANCORA UNA VOLTA CUNNINGHAM

La difesa obbligatoria imposta dall’IBF al cubano Yoan Pablo Hernandez, celebata nella notte di sabato 4 febbraio, è stata assolta con merito e gloria dinanzi al più decantato statunitense Steve Cunningham, due volte campione mondiale per la sigla statunitense.


Hernandez e Cunningham si erano affrontati lo scorso ottobre. In quella occasione l’americano aveva ceduto la corona IBF delle 200 libbre per decisione tecnica, deliberata nel sesto round per una ferita che aveva imposto l’alt al confronto.
Questa volta nella Fraport Arena di Francoforte, nella regione tedesca dell’Hessen, il 27enne Hernandez non ha lasciato dubbi sulla sua preminenza.
Il campione, radicato in Germania dal suo debutto del 2005, ha imposto al suo provetto avversario due conteggi nel quarto round, marcando con questo gesto la superiorità evidente trasfusa nei cartellini dei tre giudici.
Al termine delle 12 riprese dirette dall’arbitro Eddie Cotton il verdetto è stato unanime come recitano i giudizi della terna giudicante:  116-110 espressi sia dal messicano Alejandro Lopez Cid che dall’italo-canadese Pasquale Procopio e 115-111 registrati dall’italiano Massimiliano Bianco.
Hernandez ha attacco l’avversario con decisione e forza, preferendo il bersaglio grosso per aggravargli la condotta nelle riprese successive.
Il fervore di quelle azioni gli ha dato ragione quando Cunningham è crollato nel quarto round. Il mancino cubano non ha saputo andare oltre ed ha permesso all’americano di recuperare, ripresa dopo ripresa, dando sfogo soprattutto alla sua migliore velocità.
L’accumulo del punteggio iniziale guadagnato da Hernandez lo metteva al riparo da sorprese sul computo dei numeri.
Il campione è tornato all’attacco nelle frazioni finali del confronto, mettendo a dura prova la resistenza dello sfidante.
Hernandez, già campione WBA interim della categoria, ha così concluso vittoriosamente la prima difesa della cintura IBF dei massimi-leggeri ed ha portato il numero delle vittorie a quota 26 (13 prima del limite), lamentando un solo insuccesso contro Wayne Braithwaite, terribile picchiatore della Guayana.
“U.S.S.” Cunningham ha scritto sul suo record il quarto fallimento della carriera contro 24 trionfi (12 prima del limite).

ALEKSEEV FINALMENTE CAMPIONE

Il russo Aleksander Alekseev, approdato in Germania nel 2006 con un brillante pedigree amatoriale, infine è riuscito a conquistare quello che anelava dal suo debutto a torso nudo, o parte di quella passione che lo ha portato a seguire tutte le iniziative proposte dal suo entourage, appropriate o azzardate che fossero. Il suo coraggio e la potenza nei colpi sono state a volte tradite dalla smisurata fiducia nei suoi mezzi. Chi ha pagato è stato solo lui, comunque ancora pronto a riscattare quegli improvvidi confronti che lo hanno visto soccombere al momento ma non spacciato per sempre.
Questa volta il 30enne Alekseev ha portato a casa la sua prima cintura che conta, appropriandosi del vacante titolo europeo dei pesi massimi-leggeri.
L’impresa l’ha condotta contro il 32enne Enad Licina, serbo che esercita la professione di pugile in Germania, già avversario di Yoan Pablo Hernandez e Steve Cunningham contro i quali ha combattuto con onore per 12 riprese.
Alekseev non ha potuto fare leva sulla sua innata potenza contro l’abile e granitico Licina. Così il match è andato al limite delle riprese programmate sotto la direzione dall’arbitro Daniel Van de Wiele.
Il successo è stato ampio come hanno espresso la valutazione dei giudici; 112-118 (Jean-Francois Toupin), 112-116 (Terry O'Connor) e 110-118 (Erkki Meronen).
Il mancino Alekseev ha migliorato il record con 22 trionfi (19 prima del limite) contro 2 sconfitte.
Il record di Licina mostra 4 insuccessi e 21 vittotie (11 anzitempo).

GUTKNECHT SI RICONFERMA

La cintura europea dei pesi mediomassimi è rimasta nelle mani di Eduard Gutknecht, tedesco di origine kazaca, quando ha respinto con fermezza la chance dell’ucraino Vyacheslav Uzelkov, al suo primo appuntamento europeo .
Gutknecht, prossimo a compiere 30 anni, ha staccato di diverse lunghezze il suo consumato opponente. Al termine delle 12 riprese combattute sotto lo sguardo dell’arbitro Terry O'Connor sono stati letti questi cartellini: 117-111 (Daniel Van de Wiele), 116-112 (Jean-Francois Toupin) e 115-113 (Erkki Meronen).
Uzelkov, 33 anni in aprile, è stato sfidante di Beibut Shumenov per la corona WBA delle 175 libbre ed ha ceduto ai punti.
Gutknecht, sconfitto solo da Robert Stieglitz per la corona WBO dei pesi supermedi, ha sommato la vittoria numero 23 (9 prima del limite) in occasione della seconda difesa del titolo EBU delle 175 libbre.
Il verdetto ha segnato il secondo fiasco di Uzelkov che può vantare 25 successi (16 anzitempo).

Il 24enne massimo-leggero polacco Mateusz Masternak, EBU # 6, ha colto un apprezzabile successo prima del limite sull’americano Michael Simms, reduce da una vittoria sbrigativa.
L’europeo, classificato da tutti gli enti mondiali, ha vinto per knockout tecnico ad 1:16 della quarta ripresa.
Masternak è rimasto imbattuto con 25 vittorie (19 prima del limite).
L’ex campione mondiale dilettanti Simms, 22-16-2 (14), ha conosciuto la seconda sconfitta anzitempo.

Il resto del programma ha proposto il ritorno sul ring del 36enne massimo-leggero Troy Ross, guardia destra canadese originario della Guyana, sconfitto per ferita da Steve Cunningham nel 2010 per la vacante cintura IBF delle 200 libbre.
Ross, 25-2-0 (16), ha vinto agevolmente il confronto con il 30enne polacco Lukasz Rusiewicz, 9-12-0 (2), sulla distanza delle 8 riprese.

Primiano Michele Schiavone
 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'11 NOVEMBRE DEL 1967

Mirko Rossi supera Armando Pellarin di Priminao Michele Schiavone Il miglior anno professionistico di Mirko Rossi, veneziano di nascita cresciuto a Genova, fu l’ultimo della sua carriera, quando...

11/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 NOVEMBRE DEL 1956

Aristide Pozzali, verifica continentale di Priminao Michele Schiavone Il peso mosca cremonese Aristide Pozzali lasciò il titolo italiano dei professionisti per indirizzare tutti i suoi sforzi v...

10/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS