There are 55.051 boxer records, at least 536.133 bouts and 10.686 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

UNA SERATA DI GIUGNO A PIACENZA

 

UNA SERATA DI GIUGNO A PIACENZA

Piacenza-15/06/12. Dopo 15 vittorie il torinese 27enne Massimiliqno Ballisai perde l’imbattibilità e la possibilità di conquistare il titolo Intercontinentale WBA pesi leggeri. Il 28enne domenicano, residente a Barcellona, Felix Lora (14v.di cui 8 prima del limite – 9 s. di cui 1 per k.o. e 5 pari), gli infligge un terribile k.o. dopo 1’56” della 4^ripresa.
Questo l’ersito sorprendente del clou della splendida riunione che Salus et Virtus e la Loreni srl Di.Po. hanno presentato al palazzetto dello sport in una calda serata d’estate davanti ad un buon pubblico, tuttavia non adeguato ad un avvenimento pugilistico così importante che vedeva la disputa di 5 incontri professionistici e 3 dilettantistici. Le emozioni e lo spettacolo non sono mancati anche se il livello tecnico dei match non ha raggiunto livelli eccezionali.
Ballisai, dunque, non ce l’ha fatta a continuare nella sua strepitosa ascesa e a conquistare un titolo di una certa importanza. Lora si è confermato avversario estremamente pericoloso per l’esperienza conseguita su tutti i rings del mondo che ha calcato con alterna fortuna con la valigia sempre pronta per ogni chiamata e con un maglio nei guantoni che usa come arma letale, Chiamato pochi giorni prima a sostituire lo sfidante ufficiale, l’argentino, Ponce, lo spagnolo è arrivato un po’ soprapeso che è riuscito a smaltire nelle ore precedenti il match con non pochi sacrifici.. Ballisai ha una strana impostazione pugilistica che risente ancora della provenienza dei tai boxe. I suoi colpi hanno una velocità felina e l’efficacia di una mangusta. Seguono strane traiettorie che spesso trovano l’avversario impreparato. Proprio uno di questi aveva raggiunto il mento di Lora proprio pochi attimi prima del suono del primo gong. Lora piegava le ginocchia e l’arbitro, l’ottimo Quartarone, giustamente lo contava tra le proteste dell’angolo di Lora che sosteneva di esser stato colpito dopo il gong. L’incontro entrava subito nel vivo. Ballisai , probabilmente galvanizzato per il parziale successo ottenuto, insisteva nei suoi attacchi alla ricerca di una clamorosa affermazione. Mai suoi colpi, pur precisi e potenti, non procuravano più problemi a Lora che coglieva il momento propizio trovando l’avversario impreparato e mal equilibrato sulle gambe e scaricava sulla mascella del torinese un un-duo devastante. Per Ballisai era la fine. Senza appello. Probabilmente una sconfitta destinata a lasciare il segno in un ragazzo sicuramente dotato ma ancora acerbo per i grandi appuntamenti.
C’era gloria, invece, per gli altri piemontesi Lovaglio e Limone e per i due piacentini Sabau e Lazzari. Il cruiser Lovaglio, 11(7)+ 8(2)-,superava con merito il bresciano Cristian Dolzanelli, 16(10)+3(1)-1=, che rientrava dopo un lungo periodo di riposo. da quest’ultimo ci attendevamo qualcosa di più. Se era scontata una certa ruggine dovuta all’inattività, non si capisce,invece, l’ostinazione di Dolzanelli di andare continuamente alla ricerca del colpo risolutore con schemi prevedibili e troppo spesso fuori misura. Nel 2° round si è visto il miglior Dolzanelli, ma si è trattato di un fuoco di paglia perché il buon Lovaglio riprendeva le redini dell’incontro tenendo agevolmente a distanza l’avversario con una buona mobilità e piazzando molti colpi di sbarramento che, pur non producendo catastrofici effetti, gli servivano per aggiudicarsi giustamente il verdetto.
Il supergallo Daniele Limone, 8+1-, superava un attendibile test a pieni voti. Il bulgaro Valentin Marinov, 4(2)+1=, confermava la sua integrità, una buona impostazione tecnica ed un sinistro niente male uniti ad apprezzabile spirito agonistico che lo porterà a terminare in piedi un match che nel finale, è stato per lui particolarmente duro e difficile. Merito di un Limone che lo ha splendidamente lavorato per tutte le riprese anticipandolo costantemente con buone combinazioni di colpi togliendogli spazi e misura nelle reazioni. Match di ottima fattura ed un Limone convincente e costantemente alla ricerca di una vittoria prima del limite, ma Marinov soltanto nella ripresa conclusiva andava in grave difficoltà, ma, non ostante due conteggi riusciva a terminare in piedi l’incontro.
Il suo connazionale Barislav Zankov(1+,3-), invece, resisteva soltanto 19” davanti allo scatenato debuttante George Sabau, un giovanissimo romeno, 20anni, cresciuto nella Salus sotto le cure dei maestri Alberti e Mosconi. Saabau ha fretta d’arrivare, Lo si è capito subito al suo debutto quando al suono del gong si è subito gettato sull’avversario portandogli una serie di colpi. Uno di questi, un montante gancio sinistro raggiungeva il fegato di Zankov che, dopo aver vacillato per un istante, crollava al tappeto rimanendogli per il conto totale. In questi casi ogni giudizio sarebbe velleitario, Non rimane che rimandarlo alle prossime prestazioni di questo ragazzo (Sabau) indubbiamente dotato di potenza e determinazione.
Nei welter il piacentino Paolo Lazzari (12v-2k.o e 1 pari) ed il parmense Alfredo Di Feto, 19(8)*11(1)-1=, davano vita ad un fantastico ed incandescente derby del Ducato sanzionato da un verdetto di parità dopo 6 riprese di continui ed avvincenti scambi sempre su di una linea di ammirevole correttezza. Il verdetto ha fatto discutere. Specie nel clan di Lazzari si reclamava una vittoria che avrebbe potuto starci. La lettura del match in questi casi non è facile in quanto da una parte (Lazzari) ci stanno i colpi più precisi, efficaci e tecnicamente pregevoli, dall’altra (Di Feto) ci sta la quantità di colpi. Sicuramente meglio Lazzari nella prima parte con alcuni pregevoli destri che si stampavano sulla mascella di un irriducibile Di Fetto; recupero del pugliese di Parma nella seconda parte con la 5^ r. sicuramente a suo favore. Due giudici alla fine avevano la parità (57-57), uno, invece, la vittoria del piacentino per 58-56. Al di là del verdetto la prova di Lazzari è da considerarsi positiva. Il ragazzo deve essere più mobile sulle gambe e deve dare più incisività al sinistro, ma i suoi progressi sono evidenti e vanno verso una maturità ricca di prospettive. per ora gli obiettivi sono rivolti ad una sfida al titolo italiano. Chance che il buon Paolo meriterebbe. Di feto, al rientro dopo una lunga pausa…rigeneratrice, ha ritrovato l’antico smalto: un guerriero
che non conosce la parola indietreggiare e dalle risorse tecnico-fisiche che a volte hanno del miracoloso. Nella sua categoria sarà ancora uno dei protagonisti.
Nel contorno dilettantistico en plein dei pugili piacentini su quelli ferraresi. In evidenza Velcov e Szmecskas e netta affermazione anche di Micevski al termine di un incontro piuttosto confuso.
hanno contribuito alla riuscita della manifestazione le ottime direzioni arbitrali dei vari Quartarone, Giubelli, Roda e Giovanni Poggi e l’esperta e coinvolgente conduzione dello speaker Mimmo Zambrana.
Questi i risultati:
Dilettanti:
Elite pesi medi: Velcov (Salus) b. Cazacu (Amici del pug. Ferrara) ai p.
Elite pesi S.welter: Szmecskas (Salus) b. Tatangmo (Amici del pug. Ferrara) ai p.
Elite pesi Mediomassimi: Micevski (Salus) b. Tiganas (Amici del pug. Ferrara) ai p.
Professionisti.
Cruiser; Maurizio Lovaglio (Torino-col.Loreni) b. Cristian Dolzanelli (Brescia-col. Loreni) ai p. 6r.
S.welter: Gheorghe Sabau (Piacenza-col.Loreni-kg.70,700) b. Barislav Zankov (Bulgaria – team Alexeev) per k.o. a 19” della 1^r.
Supergallo: Daniele Limone (Torino-Col.Loreni-kg.56,800) b. Valentin Marinov (Bulgaria-team Alexeev-kg.55,500) ai p. 6r.
Welter: Paolo Lazzari (Piacenza-col. Loreni –kg.69) e Alfredo Di Feto (Parma-col.Loreni-kg.67,800) pari in 6r,
Campionato Intercontinentale WBA Pesi Leggeri
Felix Lora (Rep.Domenicana-team Gallego – kg. 61) b. Massimiliano Ballisai (Torino-col. Loreni – kg.60,600) per k.o. 4^r.
Supervisor: Guatltiero Becchetti – Arbitro: Giuseppe Quartarone – Giudici: Jean Luis Legland (Francia), Stefano Carrozza e Antonio Giubelli – Medico: prof. Mario Ireneo Sturla.
 
Luigi Carini
 
FonteAda ApaAlfredo Bruno
 

 

 

 

Archive

IL RICORDO DI GIANCARLO USAI

Scomparso a 68 anni compiuti di Primiano Michele Schiavone Mercoledì 1 agosto 2018 – Nella giornata di ieri è venuto a mancare, a 68 anni di età, l’ex pugile Giancarlo Usai, ...

01/08/2018

L'ULTIMO SALUTO A MANZARO

Morto dopo lunga malattia di Primiano Michele Schiavone Luglio 2018 – L’ex pugile professionista Antonio Manzaro, deceduto nella mattina del 3 luglio dopo molte sofferenze, ha avuto l’estremo omag...

18/07/2018

ADDIO A GIANCARLO DI MANNO

Terracina in lutto per la scomparsa di Giancarlo Di Manno di Alfredo Bruno La boxe di Terracina perde un altro dei suoi grandi protagonisti. Giancarlo Di Manno se ne è andato all’et&agrav...

07/07/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE ROSSMANN

Al secolo Alberto Del Piano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Nato a Turnesville nel New Jersey l’1 Luglio 1955 da padre calabrese, che gli fece anche da manager, e da madre ebrea dalla ...

23/06/2018

ADDIO A FRANCO ZURLO

Morto a 77 anni compiuti di Primiano Michele Schiavone Lunedì 18 giugno 2018 – Dopo una breve malattia è venuto a mancare il più rappresentativo esponente del pugilato brindisino, F...

18/06/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, WILLIE PASTRANO

Al secolo William Raleigh Pastrano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Era nato il 27 novembre 1935 a Miami in Florida, dove trascorse gran parte della sua vita. Era poco più che un bam...

10/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, L'1 GIUGNO DEL 1974

Emili batte Masala sulla via del tricolore di Priminao Michele Schiavone Il segno dei tempi che il pugilato italiano sta vivendo, connesso ai suoi mutamenti, fornisce la stima del suo valore intrinsec...

01/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 31 MAGGIO DEL 1961

Angelo Favari, aspettative senza fiducia di Priminao Michele Schiavone ono stati tanti i pugili che non hanno creduto fino in fondo nei propri mezzi ed hanno lasciato l’attività senza spe...

31/05/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS