There are 55.051 boxer records, at least 536.133 bouts and 10.671 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

PISANTI CONSERVA LA CINTURA ITALIANA

 

Pisanti mantiene il titolo dei pesi piuma

di Alfredo Bruno

Si può ben dire che la prima riunione di questo mese organizzata dalla Round Zero sia andata a buon fine con indicazioni interessanti per Luca Ferrara e Giulio Spagnoli. Riunione low cost considerando il numero dei match, ma ugualmente positiva per la location, l’Expo Latina che presentava Sport Estate 2013. Parliamo subito del match clou che ha visto Mario Pisanti difendere il titolo dall’assalto di Antonio Cossu con un’ imprevista riduzione di riprese a causa di un tremendo quanto accidentale scontro di teste nella prima ripresa. Non ci voleva molto a capire che le ferite dei due pugili erano piuttosto serie, il sangue che fuoriusciva dal confine tra cuoio capelluto e fronte di Cossu e dallo zigomo sinistro di Pisanti erano una spia accesa che allertava arbitro, l’ottimo Luigi Boscarelli, e il medico. Un incidente che rischiava di diventare il protagonista assoluto del match, ma per fortuna non è stato così perché Pisanti e Cossu hanno svolto il loro compito nel meglio.
 
Mario Pisanti ed Antonio Cossu divisi dall'arbitro Boscarelli  /  foto di Renata Romagnoli
 
La velocità di Pisanti nel colpire e tirarsi fuori è da manuale così come l’aggressività e la solidità del sardo fanno parte del suo dna. Il match, carico di tensione, veniva seguito con grande interesse dal numeroso pubblico. Una partita a scacchi dove chi sbaglia perde. Pisanti, in guardia destra, trova spazio per il suo gancio sinistro, preparato in più di un’ occasione con la finta di destro. Cossu cerca di chiudere la strada al campione per costringerlo allo scambio ravvicinato. Il pugile di Cisterna non concede niente al pur valido avversario e guadagna ripresa dopo ripresa il passaporto per la vittoria.
Alla sesta ripresa si materializza una conclusione, ormai nell’aria: scambio ravvicinato tra i due dove Cossu colpisce con la testa Pisanti, una botta dolorosa che l’arbitro castiga con un richiamo e richiede un nuovo intervento del dottor Bonanni, che viste le condizioni dei due dà “luogo a non procedere”, prendendo il termine in prestito dal manuale giuridico. Giudizio tecnico quindi, si tratta solo di aspettare il responso dei cartellini, che non tarda ad arrivare con verdetto unanime a favore di Pisanti: Gaetano Caso segna sul suo taccuino 59 a 54, mentre in fotocopia vanno Francesco Randaccio e Antonio Ciafrone con 58 a 55. Vittoria indiscutibile quella di Pisanti (nella foto di Renata Romagnoli) ottenuta oltretutto contro un avversario valido sotto tutti i punti di vista. Il pugile di Cisterna ha ormai fugato decisamente tutti i dubbi apparsi dopo il brutto incidente stradale che lo ha tenuto fuori dal ring per diversi anni. Il titolo italiano dopo le belle vittorie su Salvini e Cossu, comincia ad andargli stretto e diventa l’antipasto per quello dell’ Unione Europea che dovrà disputare con il cosfidante spagnolo Ivan Ruiz Morote.
 
La serata veniva inaugurata dai dilettanti Balanenko e Quaranta: match vivace combattuto a 360° a corta e media distanze. Il primo ha avuto il merito di aver trovato con maggior successo la strada al gancio destro accompagnata dal montante ravvicinato: una boxe essenziale alla quale Quaranta, guardia destra, rispondeva per linee interne. Il verdetto andava giustamente a Balanenko più continuo nella sua azione di attacco.
 
Antonio Cossu e Mario Pisanti tra Luca Ferrara e Giulio Spagnoli  /  foto di Renata Romagnoli
 
Tra i professionisti il primo a salire sul ring è Davide Latini, pugile di casa, che deve tastare le qualità del peruviano Eder Barreto all’esordio in Italia. Latini, al rientro dopo circa un anno, per certi versi è un caso da croce e delizia per i suoi sostenitori, alterna cose buone ad inspiegabili errori. Una boxe la sua fatta in perfetta autonomia, fuori dagli schemi tradizionali. Barreto dal canto suo con una boxe in linea ha approfittato dei varchi scoperti lasciati dal pugile pontino. Nella quinta e sesta ripresa il ritorno di fiamma di Latini con attacchi non precisi ma continui faceva sperare e illudere in un capovolgimento per il verdetto ormai in mano al peruviano.
 
E’ la volta quindi di quello che può essere tranquillamente definito il match più atteso della serata, quello che stimola l’interesse degli esperti con l’esordio di Luca Podda, per due anni vincitore agli Assoluti, per un buon periodo pedina inamovibile nella Nazionale con esperienza anche nelle World Series Boxing. A 25 anni Luca varca il Rubicone e getta la maglietta alle ortiche: Giulio Spagnoli non ha dubbi sul talento di questo ragazzo e lo propone contro Daniele Salvestri, pugile difficile da inquadrare. Il match non delude le aspettative: Luca mette in vetrina un sinistro che lavora in offesa e difesa prima di essere doppiato da un destro che non è certo una carezza. Il match s’incattivisce con un Salvestri che non dà la possibilità di esprimersi anche se alla fine del round Podda si esibisce in una serie di schivate da applausi. Match nervoso e la soluzione per Podda diventa il colpo isolato. Il richiamo per Salvestri è inevitabile, mentre l’etrusco cambia guardia spiazzando l’avversario che deve incassare prima il diretto sinistro e poi il gancio destro. La soluzione arriva a una manciata di secondi dalla fine del round: Salvestri si distrae un attimo e fulmineo scatta il gancio destro di Podda. Un colpo perfetto che manda il romano al tappeto e quando si rialza l’arbitro Di Mario lo rimanda all’angolo: vince Podda per kot.
 
E’ stata una bella serata di boxe dove sul ring si sono avvicendati anche alcuni personaggi come il sindaco di Latina l’ avv. Giovanni Di Giorgi, quasi sempre presente nelle manifestazioni di boxe che avvengono nel capoluogo pontino. C’è spazio anche per una targa consegnata da Giulio Spagnoli a Mario Libertini per la sua carriera nel mondo della boxe, carriera che lo ha visto protagonista da pugile professionista, organizzatore e dirigente di società.
 
RISULTATI
 
Dilettanti
E- Kg. 64 Dmytro Balanenko (New Boxe) b. Daniele Quaranta (Co.Na. Boxe).
 
Professionisti
Piuma: Eder Barreto (Perù) b. Davide Latini (De Clemente) a.p. 6.
Supermedi: Luca Podda (Spagnoli) b. Daniele Salvestri (Spagnoli) kot 2.
Piuma: Mario Pisanti (Spagnoli) b. Antonio Cossu (Spagnoli) verdetto tecnico al 6°.
 
Commissario di Riunione: Rolando Barrovecchio.
Supervisore FPI: Massimo Barrovecchio.
Arbitro del Titolo: Luigi Boscarelli.
Giudici del Titolo: Gaetano Caso, Francesco Randaccio, Antonio Ciafrone.
Arbitri/Giudici: Roberto Di Mario, Marzia Simili.
Medico: dott. Oreste Candelori, dott. Emiliano Bonanni.
Ringannouncer: Valerio Lamanna.

 

 

 

Archive

L'ULTIMO SALUTO A MANZARO

Morto dopo lunga malattia di Primiano Michele Schiavone Luglio 2018 – L’ex pugile professionista Antonio Manzaro, deceduto nella mattina del 3 luglio dopo molte sofferenze, ha avuto l’estremo omag...

18/07/2018

ADDIO A GIANCARLO DI MANNO

Terracina in lutto per la scomparsa di Giancarlo Di Manno di Alfredo Bruno La boxe di Terracina perde un altro dei suoi grandi protagonisti. Giancarlo Di Manno se ne è andato all’et&agrav...

07/07/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE ROSSMANN

Al secolo Alberto Del Piano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Nato a Turnesville nel New Jersey l’1 Luglio 1955 da padre calabrese, che gli fece anche da manager, e da madre ebrea dalla ...

23/06/2018

ADDIO A FRANCO ZURLO

Morto a 77 anni compiuti di Primiano Michele Schiavone Lunedì 18 giugno 2018 – Dopo una breve malattia è venuto a mancare il più rappresentativo esponente del pugilato brindisino, F...

18/06/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, WILLIE PASTRANO

Al secolo William Raleigh Pastrano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Era nato il 27 novembre 1935 a Miami in Florida, dove trascorse gran parte della sua vita. Era poco più che un bam...

10/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, L'1 GIUGNO DEL 1974

Emili batte Masala sulla via del tricolore di Priminao Michele Schiavone Il segno dei tempi che il pugilato italiano sta vivendo, connesso ai suoi mutamenti, fornisce la stima del suo valore intrinsec...

01/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 31 MAGGIO DEL 1961

Angelo Favari, aspettative senza fiducia di Priminao Michele Schiavone ono stati tanti i pugili che non hanno creduto fino in fondo nei propri mezzi ed hanno lasciato l’attività senza spe...

31/05/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 30 MAGGIO DEL 1956

Umberto Vernaglione alla vigilia del titolo italiano di Priminao Michele Schiavone Il pugilato di Taranto è stato sempre un valido serbatoio per la boxe nazionale. Negli anni '50 si fece largo ...

30/05/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS