There are 56.654 boxer records, at least 538.580 bouts and 10.941 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB ITALIA THUNDER, TASSATIVO BATTERE I CONDORS

 

 

Debuttano Barriga, Crudetti e De Donato

Risolto il mistero del cubano La Cruz, inserito e poi sostituito.

di Giuliano Orlando

Osservando la classifica e mettendola in relazione ai protagonisti dell’altro girone, ci si chiede se sia più conveniente puntare al secondo o al terzo posto, oppure tentare l’impresa di scavalcare l’Ucraina che al momento veleggia a punteggio pieno e non sembra intenzionata a concedere nulla, ben sapendo che solo il primo posto consente di affrontare la quarta del girone B, indicativamente l’Azerbajan, che pure non è certo da sottovalutare. Tutto questo per far capire che i promossi ai quarti del Girone A, troveranno avversarie da brividi. La troppa disparità di valori tra i due gironi ha creato questo squilibrio. Ci si chiede: meglio il Kazakistan o la Russia? Difficile rispondere, visto che entrambe sono fortissime e mai come in questa edizione i russi dimostrano di fare sul serio. Con questi presupposti scatta il ritorno della quarta edizione delle World Series Boxing tra domani notte e sabato. l Dolce & Gabbana Thunder Italia sono ospiti a Porto Torres provincia di Sassari, opposti ai Condors argentini,  già superati il 15 novembre 2013 a Mar del Plata, località balneare platense. In quell’occasione la franchigia  di Damiani, si impose con Selby (52), Conceicao (60), Mullenberg (81) e Nistor (+91), mentre il welter Pintaudi, cedette con tutti gli onori al quotato  professionista Brian Castano. Stavolta salgono sul ring il filippino Barriga (49), il gallo Crudetti, il superleggero De Donato, tutti e tre al debutto, mentre il medio Tavares e il massimo Szello, francese il primo, ungherese il secondo, hanno alle spalle esperienza da vendere, sia pure con risultati diversi. La scelta del tecnico deriva da situazioni contingenti. La difficoltà di avere disponibili alcuni atleti di sicuro rendimento, dagli irlandesi Barnes (49) e Quigley europeo e vice campione del mondo dei medi, oltre a Stankovic (64) e Russo (91), che dovrebbero essere pronti per l’8 febbraio in occasione della trasferta in Germania, dove il risultato sarà determinante per accadere al secondo posto ed eventualmente capire se l’Ucraina è imprendibile in vetta. Questo in prospettiva. L’impegno di sabato in Sardegna, consente di far combattere elementi al battesimo della rassegna come il laziale Michele Crudetti, campione italiano professionisti supergallo e l’ex tricolore superleggeri Renato De Donato, l’elegante mancino di Milano. Il primo trova l’argentino Alberto Melian, reduce dai mondiali che vanta cinque vittorie e una solo sconfitta nelle WSB. Da scoprire Carlos Aquino, 25 anni, professionista dal 2012, ruolino di tutto rispetto con 12 vittorie, nove prima del limite e una sola sconfitta. Lo chiamano “El Terrible”, il che deve mettere in guardia l’italiano che non ha la mascella d’acciaio. Il terzo debuttante, il filippino Barriga, che a Londra battè il nostro Cappai, titolare ai mondiali di Almaty, dovrebbe far valere la velocità di esecuzione contro il non disprezzabile Leandro Blanc che vanta un successo stagionale. Nelle due categorie più pesanti, il medio Michel Tavares e il massimo Imre Szello, debbono assolutamente portare punti all’Italia. Gli avversari Carlos Ozan e Gabriel Richards, argentino l’uno, svedese il massimo, sono alla loro portata.  Per Tavares si tratta dell’esame fondamentale per mantenere il ruolo nella squadra, in pericolo con l’arrivo del romeno Bogdan Juratoni, argento europeo e in particolare da Quigley se metterà a posto la situazione con la federboxe irlandese. Il mancino francese ha talento ma poco temperamento, forte con i deboli, debole con in forti. Stavolta deve solo vincere. Ben diverso il discorso su Szello, sempre generoso e affidabile. L’interrogativo è valutare se da massimo avrà lo stesso rendimento  assicurato nella categoria inferiore. Skysport 3, trasmette in diretta dalle 20.40 la serata con Mario Giambuzzi e Patrizio Oliva al microfono. Sulla carta le trasferte della Germania in Algeria e dell’Ucraina a Miami in Florida (venerdì notte), non sono certo proibitive. Per entrambe previste vittorie larghe. I tedeschi hanno quattro atleti di casa e un solo straniero, il romeno Berceanu nei 49 kg. 25 anni, dominatore in patria da alcuni anni, presente ai mondiali 2013. Non da meno gli ucraini, con Kudriakov (49), Butsenko (56), Kyslytsyn (64), Mytrofanov (75) tutti titolari ai mondiali in Kazakistan e il bielorusso Karneyeu, a sua volta presente ad Almaty, ex Los Angeles e subito vincente nel debutto con la nuova franchigia e un record di 4 vittorie su altrettanti confronti, a conferma che non intendono rischiare nulla. A sua volta l’Italia deve mantenere il trend delle gare casalinghe, oltre che approfittare del calendario che prevede una sola trasferta, come detto sopra, con la Germania l’8 febbraio. Delle gare casalinghe la più difficile il 22 febbraio a Gela, provincia di Caltanissetta in Sicilia, di fronte agli Otamans ucraini. Ci vorrà l’impresa, e il ct. Francesco Damiani dovrà mettere sul ring il meglio, orientativamente: Selby (52), Conceicao o Valentino (60), un Mangiacapre più motivato (69), Benchabla o Mullenberg (81) e Nistor o Joyce (+91) e non è detto che basti. Anche se privi dei fenomeni Lomachenko e Usyk, contano su elementi di spicco quali Shepeliuk, Ishchenko, Barabanov, Gvozdyk e Plevako.
Nel girone B, ha destato curiosità l’iscrizione da parte di Cuba, che ospita il Messico venerdì notte, del massimo Julio La Cruz, mondiale 2011-2013, ferito meno di un mese addietro all’anca. Sarebbe stato un recupero, da vero fenomeno. In serata la prevista sostituzione con Emmanuel Reyes, bronzo in carica, dopo diverse partecipazioni senza podio. Nel 2011 tentò addirittura nei massimi, uscendo nei quarti. E’ stato preferito al veterano Emilio Correa, classe ’85, argento olimpico 2008 nei medi, tormentato da problemi alla mano destra per anni, iscritto alle WSB per raccogliere i primi dollari di una carriera iniziata diciottenne nel 2003, campione cubano 2005, 2007 e 2008, argento 2006 e 2011, terzo nel 2004 nei 69 kg. Una sola presenza ai mondiali nel 2011 a Baku, battuto negli ottavi dal romeno Juratoni, entrato a far parte dei Thunder Italia.  Per Cuba, che a differenza degli altri team, è stata invitata dall’AIBA, per incrementare la credibilità del torneo, l’imperativo è vincere l’edizione, considerato che ha messo in squadra tutti i migliori. Debutta nei welter l’oro di Londra nei 64 kg., Iglesias Sotolongo messo in castigo per un non ben chiaro atto di indisciplina. Gli altri tre sono campioni nazionali in carica:  Cervantes (52), Alvarez (60) e Larduet (+91) che al Playa Giron di dicembre, le prime notizie davano sconfitto in finale dal giovane Toirac, per capovolgere il risultato dopo una settimana. Altro mistero cubano.  Gli altri due confronti  mettono di fronte Azerbajan e Kazakistan, con i padroni di casa decisi a vincere, infine la Polonia, squadra materasso, deve mettere in conto l’ennesima sconfitta contro la Russia che arriva a Varsavia con Aloian (52) doppio campione del mondo, Bogomazov (60), Besputin (69) campione d’Europa, Khotyantsev (81) e il ventenne mancino Veriasov (+91) considerato l’antagonista di Gimbatov, il campione nazionale in carica, per i Giochi di Rio.

Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 GENNAIO DEL 1963

Pari tra Michele Gullotti e Willy Quatuor di Alfredo Bruno Il 26 gennaio 1963 a Dortmund andava di scena una grossa riunione dove il match clou era rappresentato dalla sfida tra Erich Schoeppner, ex campione europe...

26/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 GENNAIO DEL 1966

Renato Galli battuto da Felix Brami di Alfredo Bruno Il 9 gennaio 1966 al Central Sporting Club di Parigi Renato Galli doveva affrontare il tunisino Felix Brami che molti pronosticavano come futuro campione europeo...

09/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 GENNAIO DEL 1956

Altidoro Polidori batte Boby Ros di Alfredo Bruno Il 6 gennaio 1956 a Grosseto Altidoro Polidori, campione italiano dei piuma, superava dopo un entusiasmante match lo spagnolo Boby Ros. Polidori campione dal 1953 c...

06/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 GENNAIO DEL 1966

Pari tra Melissano e De Jesus di Alfredo Bruno Il 5 gennaio 1966 la Polisportiva Comunale Riccionese in collaborazione con il Moto-Club "Berardi" organizzava al cinema teatro di Riccione una mista accolta con ent...

05/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 2 GENNAIO DEL 1964

Ciro Patronelli batte Marcello Santucci di Alfredo Bruno l 2 gennaio 1964 il Palasport di Pesaro aprì i battenti per un’ambiziosa mista organizzata dalla Moto Benelli. La riunione in prati...

02/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 30 DICEMBRE DEL 1961

Felice Becco batte Louis Oberto di Alfredo Bruno Il 30 dicembre 1961 la boxe sembra non voler andare in ferie presentando a Genova un’interessante riunione mista. La giornata piovosa non impedirà ad un...

30/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 29 DICEMBRE DEL 1955

Angelo Brisci batte Alvaro Strina di Alfredo Bruno Il 29 dicembre 1955 al Monteverdi di La Spezia, alla presenza di circa 5mila spettatori come contorno al clou che vedeva di fronte Bruno Visintin e Franco Antonini in un m...

29/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 28 DICEMBRE DEL 1986

Guido Trane batte Cesare Di Benedetto di Alfredo Bruno Il 28 dicembre 1986 a Capo d’Orlando Guido Trane, fresco campione dei massimi, concedeva la rivincita a Cesare Di Benedetto, un gigante di oltre due metr...

28/12/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS