There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.312 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

JOSHUA UN ALTRO CAMPIONE INGLESE DA SEGUIRE

 

 

Conferme per Eubank Jr, Bellew, Chisora e Malignaggi

Mitchell al capolinea; rimandato Campbell

Londra, Inghilterra, 12 dicembre 2015 – La più prestigiosa medaglia olimpica londinese ha continuato la sua marcia trionfale nel mondo professionistico passando il test più probante della sua giovane carriera.

Anthony Joshua colpisce Dillian Whyte

Il peso massimo inglese Anthony Joshua di origine anglo-nigeriana si è messo in discussione accettando il confronto con l’imbattuto connazionale Dillian Whyte, nato in Giamaica, suo vincitore ai tempi del dilettantismo, che vantava anche il singolare primato di averlo spedito al tappeto, per affermare la sua credibilità di pugile di valore e di sicuro avvenire. Joshua ha superato la prova con ampio successo: è rimato invitto, riportando la vittoria prima del limite numero 15 su altrettanti confronti sostenuti dal suo debutto avvenuto 26 mesi prima; ha riscattato con il massimo degli onori una sconfitta ai punti in 3 riprese che risaliva a 6 anni prima; ha fatto conoscere al granitico Whyte il primo doloroso insuccesso dopo 16 trionfi (13 anzitempo), facendolo capitolare con un pesante fuori combattimento a 1:27 della settima ripresa.
Joshua, 26 anni compiuti da due mesi, per la prima volta è andato oltre le tre riprese, cosa che gli ha permesso di mettere alla prova tutto il lavoro svolto durante la preparazione. In questo confronto Joshua ha verificato anche la tenuta ai colpi pesanti dell’avversario. Dopo una prima ripresa condotta allo spasimo con l’intento di chiudere il match prima del limite, Joshua ha dovuto accusare il ritorno offensivo di Whyte nel secondo round, rimanendo colpito al tronco ed al volto da pugni poderosi, che avrebbero potuto stendere, ma che ha assorbito con spontaneità. Poi, superato il calo fisico dovuto all’azione incessante dell’avvio, ha ritrovato il suo smalto migliore, la naturalezza nel lanciare i colpi lunghi, con lucida scioltezza e l’utilizzo della potenza che lo caratterizza.
Il resto, inframmezzato da squarci aggressivi di Whyte, è stato un crescendo di Joshua, impegnato a non fallire dinanzi ad un roccioso avversario che di tanto in tanto schizzava in avanti con i suoi macigni.
Joshua ha continuato a combattere con nitidezza tattica nella quale ha mostrato di saper dosare le energie e raccogliere i frutti necessari per controllare il match e non dare scampo all’avversario.
Nella settima frazione ha colpito al capo Whyte che, come Peter Quillin una settimana prima a Brooklyn sotto il destro di Daniel Jacobs, lo ha fatto barcollare vistosamente. Da quel momento il vigore di Joshua non ha dato scampo allo scosso avversario, il quale cercava nell’abbraccio la soluzione per non affondare sotto i suoi colpi; Joshua sapeva divincolarsi per ritornare a colpire con lucida violenza, una, due, tre volte, fino a farlo sprofondare sotto la prima corda. A quel punto all’arbitro non è rimasto altro da fare che togliere il paradenti dalla bocca di Whyte mentre Joshua levava le braccia verso il pubblico delirante.
Il match aveva avuto un fuori programma al termine del primo round quando i due pugili si sono scambiati alcuni pugni di troppo dopo il suono della campana: sul quadrato si sono catapultati i loro  secondi e le guardie del servizio d’ordine per sedare gli animi e riportare la calma. Il fattaccio aveva dato il segno della tensione nervosa che valicava i due pugili ed i loro clan. Fortunatamente l’increscioso episodio è rimasto circoscritto a quella fase del match. All’inizio del secondo tempo l’arbitro ha fatto riprendere il match dopo alcune salde raccomandazioni sulle regole da rispettare.
Con il successo Joshua ha conquistato la vacante cintura Britannica ed ha mantenuto il titolo di campione Commonwealth.

Non è andata bene all’altra medaglia olimpica di Londra 2012, il peso leggero inglese Luke Campbell che ha dovuto cedere al francese Yvan Mendy la cintura WBC International delle 135-libbre. Il guardia destra Campbell ha toccato il tappeto nella quinta ripresa ed ha conosciuto la prima sconfitta dopo 12 successi consecutivi (10 prima del limite).

Luke Campbell subisce l'incalzare di Yves Mendy

La decisione a favore di Mendy (33-4-1, 16) è stata divisa: due cartellini per lui con 115-112 e 115-113 contro 115-113 per il suo avversario.
Mendy è lo sfidante obbligatorio del campione dell’Unione europea Manuel Lancia

L’eliminatoria mondiale WBA dei pesi medi è stata vinta dall’inglese Chris Eubank Jr, già campione interim della stessa versione iridata, che si è imposto all’irlandese Gary O'Sullivan (22-2-0, 14) per abbandono al termine della settima ripresa. Lo sconfitto è tornato all’angolo dopo aver combattuto il settimo round ed ha informato il suo angolo di non voler proseguire il match.
Fino a quel momento Eubank Jr (21-1-0, 16) conduceva il confronto con ampio punteggio come dimostrano i cartellini dei tre giudici: due 69-64 e 70-62.


La vacante cintura mondiale WBA interim dei pesi leggeri ha preso il volo per il Venezuela dopo che l’indigeno Ismael Barroso ha piegato in 5 tempi l’inglese Kevin Mitchell.
L’imbattuto sudamericano ha imposto la sua migliore scelta di tempo che, insieme alla straordinaria potenza, hanno costretto l’avversario al tappeto in più di una occasione: una volta nella quarta ripresa e due nella quinta, quando il britannico è stato dichiarato out a 2:40.
Barroso (19-0-0, 18) dovrebbe trovarsi di fronte un altro inglese, il campione mondiale WBA regolare della categoria Anthony Crolla.
Mitchell (39-4-0, 29) era reduce dalla sconfitta contro un altro venezuelano, il campione mondiale WBC dei pesi leggeri Jorge Linares, sofferta lo scorso maggio.


L’inglese Tony Bellew è il nuovo campione EBU dei pesi massimi-leggeri. Nel confronto con il polacco Mateusz Masternak, valevole per il vacante campionato, ha vinto con decisione unanime al termine di 12 riprese molto combattute. Questi i cartellini: due 115-112 e 115-113.
Bellew (26-2-2, 16) dovrà difendere il titolo contro lo sfidante ufficiale Dmytro Kucher dell’Ucraina.
Masternak (36-4-0, 26) vanta la cintura EBU cruiser per averla vinta nel dicembre 2012 contro il finlandese Juho Haapoja, ceduta dieci mesi dopo al russo Grigory Drozd.


Antonio Moscatiello e Paulie Malignaggi al termine del confronto

L’italo-americano Paulie Malignaggi ha conquistato la vacante cintura dell’Unione europea dei pesi welter superando l’italiano Antonio Moscatiello (20-3-1, 14) con verdetto unanime in 12 riprese. Questi i cartellini: due 119-110 e 120-109.
Il tecnico Malignaggi (35-7-0, 7), due volte campione del mondo, IBF superleggeri e WBA welter, ha nel mirino il titolo EBU delle 147-libbre.


Il massimo inglese Dereck Chisora (24-5-0, 16) è tornato in azione dopo appena una settimana dal suo debutto con la sua nuova organizzazione tedesca: chiamato ad esibirsi tre giorni prima dell’evento ha polverizzato in tre riprese il croato Jakov Gospic (16-14-0, 12), ingaggiato all’ultimo momento.

Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 OTTOBRE DEL 1979

John Tate vincitore di Gerrie Coetzee di Priminao Michele Schiavone Il primo campionato del mondo disputato in Sudafrica da pesi massimi fu ospitato a Pretoria il 20 ottobre 1979, combattuto tra il pu...

20/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS