There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.312 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ZAMORA CEDE A MIZSEI, ADDIO AI SOGNI DI GLORIA

 

 

Il verdetto ai punti contro il modesto Mizsei pregiudica un passato brillante

Solofra, Avellino, 25 aprile 2015 – Sul ring campano la cintura dell’Unione europea dei pesi leggeri è passata dalle capaci mani dell’italiano Brunet Zamora alla cintola del giovane ungherese Gyorgy Mizsei Jr. Al termine delle 12 riprese combattute senza sussulti né emozioni il verdetto a favore del magiaro è stato determinato con decisione divisa. Due giudici hanno preferito lo sfidante con 118-110 del polacco Grzegorz Molendaudge e 116-112 dello spagnolo Francisco Vazquez Marcos; il terzo ufficiale, il belga Daniel Van de Wiele, ha valutato superiore la boxe del difensore con 117-111. Arbitro l’inglese Ian John-Lewis.
Il più basso Zamora, kg 60.600, ha condotto il match con il suo pugilato tecnico ma sempre proteso all’attacco nel tentativo di accorciare la distanza. L’allampanato Miszei Jr, kg 60.800, ha contrastato l’avanzata dell’italiano con il suo pugilato remissivo, fondato sugli spostamenti all’indietro; di tanto in tanto allungava i suoi lunghi tentacoli per sbarrare la strada al campione e, quando non ci riusciva, sapeva come chiudersi sulle corde in fase di clinch.
Zamora è apparso poco mobile sul tronco, favorendo il destro di rimessa dell’avversario. Ha ostentato troppa calma, dall’inizio alle fine, senza mostrare la tenacia necessaria per avere il sopravvento decisivo. (i due pugili ritratti dopo la cerimonia del peso)
Mizsei ha saputo contenere la tattica dell’italiano senza strafare per mettere a segno i suoi colpi, tutti scagliati all’indirizzo della testa avversaria. Di contro Zamora ha saputo alternare le sue combinazioni ai fianchi ed al capo dell’ungherese, alimentando costantemente il confronto.
L’italiano ha sottovalutato l’inefficacia dei colpi portati dal magiaro pensando che il suo pugilato potesse essere meglio apprezzato dalla giuria. Forse il match troppo soft per le attitudini combattive di Zamora ha inciso negativamente sul suo rendimento. Le sue recriminazioni rese dopo il verdetto lo devono far riflettere sulla strategia da applicare per conseguire il risultato finale. Il suo pedigree lo ha indotto in errore; ha disatteso molti stimoli che il suo trainer gli ha sollecitato durante gli intervalli. Una pressione più calcolata ed affondi più decisivi avrebbero convinto diversamente i giudici che lo hanno visto perdente.  Ogni match è un esame da sostenere. Il record non conta di fronte alla prestazione che viene valutata. I tanti risultati conseguiti dall’italiano devono essere convalidati ogni volta da prestazioni sempre all’altezza degli impegni.
Zamora, 39 anni compiuti, doveva difendere la cintura contro lo sfidante ufficiale Jean Pierre Bauwens. Il belga ha chiesto ed ottenuto un rinvio alla sfida e l’italiano è stato autorizzato alla difesa volontaria.
Mizsei Jr, 20 anni compiuti, ha avuto la sua chance dopo la rinuncia di diversi pugili (Di Silvio, Scarpa e Cieslak) classificati dall’EBU nel Ranking dell’Unione europea. Così l’ente europeo lo ha posto numero 27 della classifica per permettergli la sfida.
La scelta dell’ungherese, 19-9-0 (11), gli vale un ulteriore balzo in avanti, passando dalla classificazione più bassa dell’Unione europea al numero 5 del maggiore Rating EBU.
Zamora, 25-2-2 (11), perderà la seconda posizione continentale e la boxe italiana vedrà allontanarsi la sfida al campione europeo Emiliano Marsili.
 
Altri due gli incontri professionistici della serata: tra i superpiuma Carmine Tommasone ha prevalso su Mario Salis per fuori combattimento nel settimo round; risultato nullo in sei riprese tra Salvatore Annunziata e Giuseppe Rauseo tra i medi jr.
 
Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 OTTOBRE DEL 1979

John Tate vincitore di Gerrie Coetzee di Priminao Michele Schiavone Il primo campionato del mondo disputato in Sudafrica da pesi massimi fu ospitato a Pretoria il 20 ottobre 1979, combattuto tra il pu...

20/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS